Michaël Burri imperiale al Critérium Jurassien

Il pilota del Canton Berna ha festeggiato alla perfezione il suo ritorno nel Campionato Nazionale Rally, imponendosi con la Skoda Fabia R5 al termine di una gara dominata dall’inizio alla fine.

Michaël Burri imperiale al Critérium Jurassien
Michael Burri, Anderson Levratti, Ford Fiesta R5, D-Max Swiss
Nicolas Althaus, Alain Ioset, Skoda Fabia R5, Lugano Racing
Mike Coppens, Renaud Jamoul, Citroën DS3 R5, D-Max Swiss
Daniel Sieber, Katja Totschnig, Peugeot 207, Team Rallye Top
Jean-Marie Renaud, Manu Guex, Peugeot 208, D-MAX Swiss
Ivan Ballinari, Giusva Pagani, Ford Fiesta R5, Lugano Racing Team
Jonathan Scheidegger, Luc Santonocito, Citroën DS3, Ecurie du Jorat
Stan Vuillaume, Laurent Choulat, Renault Clio R3C, Atelier de la Tzoumaz

Assente in occasione dell’apertura stagionale al Rallye Pays du Giers, Michael Burri è rientrato in azione al volante della Skoda Fabia R5, affiancato dal navigatore Anderson Levratti.

Da subito i due hanno preso il comando dalla corsa, essendosi aggiudicati la PS 1 e le PS 2 disputate in serata, con un margine di 13,3 secondi su Ivan Ballinari, vincitore del Gier, e di 22,2 secondi su Nicolas Althaus, tutti su vettura ceca. Alle loro spalle le Ford Fiesta R5 di Steeves Schneeberger e Cédric Althaus a completare la top 5.

 

Sabato è lotta serrata tra Burri e Ballinari, con il secondo capace di aggiudicarsi quattro speciali su cinque e di ridurre a 9” il distacco dal leader nella PS 7. Poi è di nuovo il driver di Moutier a lasciare il segno nella PS 8, prima della risposta di Ballinari nella PS 9. Infine, lo scratch decisivo di Burri nella PS 10 che gli ha consentito di allungare fino a 18,6 secondi. Diversamente nell’undicesimo e ultimo stage è stato Mike Coppens (Skoda Fabia R5) a firmare il miglior crono. 

Burri ha quindi vinto con 20,6 secondi di gap su Ballinari, ancora leader della graduatoria generale, mentre Nicolas Althaus completava il podio con un ritardo di 1’22. Quarto posto per Cédric Althaus (Ford Fiesta R5) e quinto Mike Coppens (Skoda Fabia R5).

Nel Renault Clio R3T Alps Trophy, i campioni uscenti Ismaël Vuistiner e Florine Kummer, si sono aggiudicati la manche dopo un’avvincente battaglia. Decimi della graduatoria generale, hanno precedutogli alsaziani Olivier Courtois e Hubert Risser. Terzi di categoria Nicolas LathionYannick Schriber.

Nel campionato Junior, infine, successo perJonathan Michellod e Stéphane Fellay su Peugeot 208 R2 (12esimo della complessiva), grazie all’abbandono dei rivali Thomas Schmid e Cornel Frigoli, pure loro su 208 R2.

 

Centro tra le S2000 per Daniel Sieber e Katja Totschnig (Peugeot 207 S2000), mentre Julien Camandona e Maxime d'Ignoti hanno piazzato la loro BMW M3 in testa nel VHC.

La terza tappa del campionato elvetico, il Rallye du Chablais, si terrà dal 31 maggio al 2 giugno.

Critérium Jurassien - Classifica Finale

Critérium Jurassien - Classifica Finale (Gruppi)

Swiss Rally Championship - standings after 2 rounds

condividi
commenti
Rallye Pays du Gier : Thomas Schmid si mette in luce tra gli Junior
Articolo precedente

Rallye Pays du Gier : Thomas Schmid si mette in luce tra gli Junior

Articolo successivo

Campionato Rally Svizzera Junior, Michellod e Fellay danno spettacolo

Campionato Rally Svizzera Junior, Michellod e Fellay danno spettacolo
Carica i commenti