Ivan Ballinari e Giusva Pagani vincono il Critérium Jurassien

condividi
commenti
Ivan Ballinari e Giusva Pagani vincono il Critérium Jurassien
Di:
, Motorsport.com Switzerland
Tradotto da: Simone Chimento, Motorsport.com Switzerland
17 apr 2019, 13:12

Il campione svizzero di rally ha dominato la seconda gara consecutiva stagionale con la Skoda Fabia R5 dopo un'altra battaglia al vertice, questa volta contro Michaël Burri (Skoda Fabia R5), che lo ha messo sotto pressione fino alla fine.

Se Michael Burri, pilota di casa e vincitore dell'edizione 2018, si era attestato come leader il venerdì sera, alla fine della prima cronometro, Ivan Ballinari distava soli 0,8 secondi mentre Grégoire Hotz, grande animatore del Rally Pays du Gier, ha completato il podio provvisorio a tre secondi dal leader.

Leggi anche:

Ballinari ha spinto duramente nella ES2, dove ha relegato Burri a 12,9 secondi e Steeves Schneeberger a 36 secondi. Il primo ritiro in questa seconda tappa è stato quello di Grégoire Hotz. Un incidente non molto grave quello avvenuto al pilota e al compagno di squadra Pietro Ravasi, ma che li ha costretti comunque ad abbandonare il rally. 
Ivan Ballinari, Giusva Pagani, Skoda Fabia R5, Lugano Racing Team

Ivan Ballinari, Giusva Pagani, Skoda Fabia R5, Lugano Racing Team

Photo de: Jürg Kaufmann

Dopo le prime due tappe del venerdì, Ivan Ballinari e Giusva Pagani erano in testa con un vantaggio di 12,1 secondi su Michaël Burri e Anderson Levratti, mentre Steeves Schneeberger e Quentin Marchand completavano i primi tre.
 
Ballinari ha preso il comando sabato mattina vincendo nella PS3 prima che Burri rispondesse nella PS4. I due piloti si sono alternati vincendo la PS5 (Ballinari) e la PS6 (Burri). Così, con cinque tappe ancora da disputare, il ticinese ed il nativo del Giura erano a 7,7 secondi di distanza, mentre Schneeberger guardava il duello da lontano, restando in testa al secondo gruppo, ma a più di due minuti dai leader.

Michaël Burri mette pressione!

Vincendo la PS7 e poi la PS8, Michaël Burri è tornato a soli 5,4 secondi dietro a Ballinari, poi a 4,5 secondi dal leader dopo il suo miglior tempo nella PS9. La lotta era serratissima alla fine della decima e penultima prova speciale, dove i due rivali hanno firmato lo stesso tempo.

Michael Burri, Anderson Levratti, Skoda Fabia R5, D-Max Swiss

Michael Burri, Anderson Levratti, Skoda Fabia R5, D-Max Swiss

Photo de: Jürg Kaufmann

Infine, Ivan Ballinari ha mantenuto il comando dopo l'undicesima e ultima prova speciale, vincendo il secondo rally consecutivo. Un anno dopo la sua vittoria, Michael Burri si piazza finalmente al secondo posto nel Criterium Jurassien di questa stagione.

Steeves Schneeberger, che non è mai stato in grado di competere con le due Skoda Fabia R5 di punta, ha dimostrato la propria costanza nel corso dell'evento, completando il podio finale di questa seconda prova del campionato svizzero.

Steeves Schneeberger, Quentin Marchand, Ford Fiesta R5, Lugano Racing Team

Steeves Schneeberger, Quentin Marchand, Ford Fiesta R5, Lugano Racing Team

Photo de: Jürg Kaufmann

Jean-Marc Salomon e David Comment (Ford Fiesta R5) si classificano al quarto posto davanti a Joël Rappaz e Gaëtan Lathion, sulla vettura dello stesso costruttore. Poi arrivano i primi tre del Trofeo Alpi Clio R3T, Styve Juif, Ismaël Vuistiner e Nicolas Lathion, mentre Gérard Nicolas (Ford Focus WRC) e Jonathan Michellod (Peugeot 208 R2 e vincitore nella categoria Junior) completano la top 10.

Leggi anche:

In campionato Ivan Ballinari ha rafforzato la sua leadership davanti a Michaël Burri. I concorrenti del Campionato Svizzero Rally si incontreranno dal 30 maggio al 1° giugno ad Aigle, per il Rally du Chablais.

Classifica finale del Critérium Jurassien.
Classifica per classe del Critérium Jurassien.

 
Articolo successivo
Burri, profeta nella sua terra al Critérium Jurassien?

Articolo precedente

Burri, profeta nella sua terra al Critérium Jurassien?

Articolo successivo

Junior - Michellod vince ancora, però Althaus non molla

Junior - Michellod vince ancora, però Althaus non molla
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie