Ivan Ballinari vince il duello contro Gregoire Hotz!

condividi
commenti
Ivan Ballinari vince il duello contro Gregoire Hotz!
Di:
, Motorsport.com Switzerland
Tradotto da: Simone Chimento, Motorsport.com Switzerland
28 mar 2019, 12:01

Il campione in carica è uscito vittorioso da un'epica battaglia contro Gregoire Hotz vincendo, con soli 3,6 secondi di vantaggio, il Rallye Pays du Gier, gara di apertura del Campionato Svizzero Rally.

Michael Burri, Anderson Levratti, Skoda Fabia R5, D-Max Swiss
Michael Burri, Anderson Levratti, Skoda Fabia R5, D-Max Swiss
Gregoire Hotz, Pietro Ravasi, Skoda Fabia R5, Lugano Racing Team_
Ivan Ballinari, Marco Menchini, Skoda Fabia R5, Lugano Racing Team
Ivan Ballinari, Marco Menchini, Skoda Fabia R5, Lugano Racing Team
Michael Burri, Anderson Levratti, Skoda Fabia R5, D-Max Swiss

Mentre David Salanon (Skoda Fabia) e Ivan Ballinari (Skoda Fabia) hanno concluso la prima giornata con soli 1,3 secondi di distacco è stato Grégoire Hotz vincendo la ES3, prima tappa del sabato mattina, ad unirsi alla battaglia per la vittoria.

Tuttavia, David Salanon ha ripreso il comando alla ES4, ampliando il suo distacco di quasi 30 secondi su Ballinari e Hotz, seguiti da vicino da un altro pilota svizzero, Michael Burri.

Leggi anche:

Una svolta drammatica ha segnato la ES5 con il leader fuori strada! Mentre sembrava aver preso un vantaggio psicologico sui suoi rivali, il pilota transalpino è rimasto vittima di un incidente, allontanandosi dalla vittoria. Se il pilota francese e il suo copilota, Romain Blondeau-Toiny, sono usciti indenni da questa disavventura, il loro abbandono, a fine tappa, era inevitabile.

Questa svolta ha rimescolato le carte causando un incredibile restringimento dei distacchi in classifica. Vincitore di questa decisiva ES5, Michael Burri è tornato solo 1,2 secondi dietro al nuovo leader Ivan Ballinari, mentre Grégoire Hotz lo ha seguito da vicino, a 1,5 secondi: 2,7 secondi hanno separato i primi tre della classifica generale nella sessione di mezzogiorno, Mike Coppens (Skoda Fabia R5) pagava già oltre 1 minuto e 20 dal trio.

Gregoire Hotz, Pietro Ravasi, Skoda Fabia R5, Lugano Racing Team

Gregoire Hotz, Pietro Ravasi, Skoda Fabia R5, Lugano Racing Team

Photo de: Martin Rizand

La tensione era inevitabilmente al suo apice all'inizio del secondo giro della giornata, e Grégoire Hotz ha tirato vincendo la ES6, una prestazione che ha permesso all'otto volte campione svizzero di Neuchâtel di prendere il comando della gara, con soli 2,3 secondi di vantaggio su Ballinari e 7,6 secondi su Burri.

Ma Ballinari, a sua volta, ha risposto facendo segnare il miglior tempo nella ES7, la penultima sezione cronometrata dell'evento: il Ticinese ha conquistato nuovamente il primo posto per soli 0,2 secondi prima dell'ultima prova speciale! Michaël Burri, da parte sua, è rimasto in agguato, nove secondi dietro al leader.  

Leggi anche:

Ivan Ballinari non ha tremato nei 18 km dell'ultima prova speciale segnando il miglior tempo, che gli ha permesso di inaugurare nel migliore dei modi il suo Campionato Svizzero, con una vittoria in questa prima prova della stagione.

La coppia Ivan Ballinari-Marco Menchini ha vinto per 3,6 secondi su Grégoire Hotz e il suo compagno di squadra Pietro Ravasi, mentre Michaël Burri e Anderson Levratti hanno completato il podio di questa prima gara piena di suspense, a 22,7 secondi di ritardo.

Michael Burri, Anderson Levratti, Skoda Fabia R5, D-Max Swiss

Michael Burri, Anderson Levratti, Skoda Fabia R5, D-Max Swiss

Photo de: Martin Rizand

Delusione per Mike Coppens, intrappolato in quest'ultima prova speciale e costretto al ritiro, lasciando il quarto posto in classifica generale a Pierre-Yves Esparcieux (Skoda Fabia), che lascia ancora quasi cinque minuti al vincitore. La top 5 è completata dall'italiano Gianluca Tavelli, che permette anche alla Skoda Fabia R5 di chiudere i primi cinque posti in classifica.

Vincitore della montagna, ma declassato a Clio R3T Alps

Sesto in classifica generale, Thibaud Mounard aveva finito primo nel Trofeo Clio R3T Alps, ma un'irregolarità nella briglia del turbo ha fatto uscire il francese dalla gara, dando la vittoria al suo connazionale Styve Juif. Quest'ultimo è stato dichiarato vincitore davanti al primo svizzero, Ismaël Vuistiner, e al tedesco Karl-Friedrich Beck, salito sul podio dopo aver preso il comando della giornata.

A Michellod il successo Junior

Il numero di ritiri è ancora più alto nel Campionato Svizzero Junior, poiché solo tre piloti sono riusciti a raggiungere il traguardo! Il secondo classificato Jonathan Michellod ha vinto con 27,3 secondi di vantaggio su Sacha Althaus mentre Guillaume Girolamo ha concluso terzo a quasi un minuto di ritardo.

Michelin: Sergio Pinto vittorioso

Infine, quattro piloti si sono classificati nel nuovissimo Trofeo Michelin, con Sergio Pinto che impone la sua Renault Clio S1600 con un minuto di vantaggio su Cédric Betschen e la sua Renault Clio Ragnotti, le due vetture francesi davanti alla Honda Civic Type-R di Laurent Bérard e alla Peugeot 208 R2 di Sébastien Studer. 

 
Articolo successivo
Il Rally del Ticino anticipato di una settimana

Articolo precedente

Il Rally del Ticino anticipato di una settimana

Articolo successivo

Ken Block al Rally del Vallese con la Ford Escort "Cossie"

Ken Block al Rally del Vallese con la Ford Escort "Cossie"
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie