Paradosso WADA: 3 mesi per la cocaina e 4 anni a Iannone
Prime
MotoGP Commento

Paradosso WADA: 3 mesi per la cocaina e 4 anni a Iannone

Di:

Alla luce degli ultimi pronunciamenti da parte della WADA e del TAS in materia anti-doping, paiono veramente sproporzionati i 4 anni di squalifica inflitti ad Andrea Iannone, che di fatto ne hanno concluso la carriera come pilota professionista.

Le nuove linee guida introdotte dalla WADA da qualche settimana hanno fatto discutere parecchio. L'Agenzia Mondiale Anti-Doping ha infatti concesso una clamorosa apertura alle droghe come la marijuana o la cocaina, riducendo le sanzioni ad un massimo di tre mesi nel caso in cui l'atleta riesca a dimostrare di averne fatto uso al di fuori della competizione (è stata ridotta la finestra della durata dell’evento) e che questo non fosse rivolto a migliorare le prestazioni.

Sanzioni che potrebbero essere addirittura ridotte ad un solo mese nel caso in cui l'atleta dovesse accettare di sottoporsi ad un programma di riabilitazione. Una nuova visione da parte della WADA, che punta a vedere le droghe più come un problema sociale e diffuso piuttosto che come un fenomeno direttamente legato al mondo dello sport.

condividi
commenti

MotoGP | Dovizioso impegnato nel cross di beneficienza

Andrea Dovizioso ha preso parte all’evento Motocross for Love scendendo in pista con la moto da cross per aiutare l’associazione Noi per Loro, che si occupa di ragazzi affetti da gravi malattie. Sono stati messi all’asta anche dei cimeli è tutto il ricavato è devoluto all’associazione.

Suzuki non ha più tempo né opzioni per trovare un team manager

Il team Suzuki MotoGP deve ancora annunciare chi occuperà la posizione di team manager nel 2022, e mentre il tempo scorre le opzioni si stanno restringendo.

Puig: "Il bilancio del 2021 della Honda non è buono"

Alberto Puig, team manager della Honda in MotoGP, ha ammesso che i risultati del marchio giapponese sono stati al di sotto delle aspettative in questa stagione.

MotoGP
3 dic 2021

Gulf 12h | Ufficiale, una Ferrari per Valentino Rossi-Marini-Uccio

Il 'Dottore', assieme al fratello e all'amico di sempre, torna alla celebre gara endurance con la Ferrari 488 #46 gestita dalla Kessel Racing, in quello che sarà il suo primo impegno ufficiale della nuova carriera da pilota GT nel 2022.

Endurance
3 dic 2021

MotoGP | Il talento di Martin mette pressione a Miller

Jack Miller percepisce Jorge Martin come una minaccia alla sua continuità con il team ufficiale Ducati nel 2023, visto l’esplosivo debutto dello spagnolo in MotoGP nel 2021, con una vittoria e quattro pole position.

MotoGP
3 dic 2021

100 km dei Campioni: 41 big in gara al Ranch di Rossi

Il "Dottore" ha svelato l'elenco iscritti della settima edizione, che si disputerà nel fine settimana, e il livello è veramente alto: confermata la presenza di Jorge Lorenzo, ma dalla MotoGP arrivano anche Rins, Vinales, Bezzecchi, Marini, Lecuona e Di Giannantonio.

ALTRE MOTO
3 dic 2021

Pol Espargaró: "Non sono stupido, so i risultati che vanno fatti con Honda"

Pol Espargaro è conscio che nella sua prima stagione in sella alla Honda aveva un certo margine in termini di risultati, che non avrà più nel 2022.

MotoGP
2 dic 2021

MotoGP | Quartararo: “Yamaha la miglior moto solo con più cavalli”

Il campione del mondo in carica afferma che Yamaha potrebbe avere la miglior moto della griglia se la M1 avesse più cavalli.

MotoGP
2 dic 2021
Bryan Toccaceli nuovo coach MX della VR46 Riders Academy
Articolo precedente

Bryan Toccaceli nuovo coach MX della VR46 Riders Academy

Articolo successivo

Mir: "Situazione difficile, Brivio era un riferimento"

Mir: "Situazione difficile, Brivio era un riferimento"
Carica i commenti