Mir: "Situazione difficile, Brivio era un riferimento"

Joan Mir ha ammesso che la partenza di Davide Brivio dalla Suzuki è un duro colpo, ma che ha grande fiducia nelle persone che rimangono nel progetto.

Mir: "Situazione difficile, Brivio era un riferimento"

La Suzuki ha confermato il 7 gennaio la notizia anticipata un giorno prima da Motorsport.com: Davide Brivio si è dimesso dal ruolo di team manager per accettare la sfida proposta dal gruppo Renault per approdare in Formula 1 nel team rinominato Alpine.

In due decenni in MotoGP è diventato uno dei team manager di maggior successo. Dopo una prima esperienza alla Yamaha, Brivio ha accettato di assumere il progetto Suzuki per il suo ritorno nella classe regina nel 2015.

Dopo aver tentato senza successo di firmare Valentino Rossi, la Suzuki ha puntato su una nuova filosofia, investendo sui giovani talenti. Un'idea che ha dato i suoi frutti nel 2020, con il titolo iridato conquistato da Joan Mir.

Leggi anche:

Dopo Maverick Vinales ed Alex Rins, Brivio ha messo gli occhi sullo spagnolo quando ha vinto il titolo della Moto3 nel 2017. Il #36 aveva un'opzione con Honda, ma Davide ha scommesso con forza sui di lui, riuscendo a convincerlo a firmare per la Casa di Hamamatsu.

Il project leader Shinichi Sahara ha confermato in un'intervista che la Suzuki non sostituirà Davide Brivio e distribuirà i suoi compiti tra gli attuali membri del team. Mir spera che questa assenza non influisca sulla squadra e confida nel lavoro di chi rimarrà.

"È una situazione molto difficile per il team", ha detto il campione del mondo a Sky Sport 24, "perché Davide era una punto di riferimento per la squadra. Ma io sono molto tranquillo, ho tanta fiducia, sono sicuro che riusciremo a fare un buon lavoro, abbiamo le persone in grado di farlo".

Tutte le moto e i piloti della Suzuki in MotoGP

2002: Kenny Roberts Jr
2002: Kenny Roberts Jr
1/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2002: Sete Gibernau
2002: Sete Gibernau
2/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2002: Akira Ryo*
2002: Akira Ryo*
3/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

*wild card
2002: Yukio Kagayama*
2002: Yukio Kagayama*
4/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

*sustitución
2003: Kenny Roberts
2003: Kenny Roberts
5/49

Foto di: Richard Sloop

2003: John Hopkins
2003: John Hopkins
6/49

Foto di: Richard Sloop

2003: Yukio kagayama*
2003: Yukio kagayama*
7/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

*sustitución
2003: Akira Ryo*
2003: Akira Ryo*
8/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

*wild card
2004: Kenny Roberts
2004: Kenny Roberts
9/49

Foto di: Suzuki MotoGP

2004: John Hopkins
2004: John Hopkins
10/49

Foto di: Suzuki

2004: Gregorio Lavilla*
2004: Gregorio Lavilla*
11/49

Foto di: Suzuki MotoGP

*wild card y sustitución
2004: Yukio Kagayama*
2004: Yukio Kagayama*
12/49
*sustitución
2005: Kenny Roberts
2005: Kenny Roberts
13/49

Foto di: Suzuki MotoGP

2005: John Hopkins
2005: John Hopkins
14/49

Foto di: Suzuki MotoGP

2005: Nobuatsu Aoki*
2005: Nobuatsu Aoki*
15/49

Foto di: Gauloises Fortuna Racing

*wild card y sustitución
2006: John Hopkins
2006: John Hopkins
16/49

Foto di: Crescent Suzuki

2006: Chris Vermeulen
2006: Chris Vermeulen
17/49

Foto di: Todd Corzett

2006: Kousuke Akiyoshi*
2006: Kousuke Akiyoshi*
18/49

Foto di: Crescent Suzuki

*wild card
2007: John Hopkins
2007: John Hopkins
19/49

Foto di: Crescent Suzuki

2007: Chris Vermeulen
2007: Chris Vermeulen
20/49

Foto di: Crescent Suzuki

2007: Kousuke Akiyoshi*
2007: Kousuke Akiyoshi*
21/49

Foto di: Crescent Suzuki

*wild card
2007: Nobuatsu Aoki*
2007: Nobuatsu Aoki*
22/49

Foto di: Crescent Suzuki

*wild card
2008: Chris Vermeulen
2008: Chris Vermeulen
23/49

Foto di: Crescent Suzuki

2008: Loris Capirossi
2008: Loris Capirossi
24/49

Foto di: Crescent Suzuki

2008: Ben Spies*
2008: Ben Spies*
25/49

Foto di: Crescent Suzuki

*wild card y sustitución
2008: Kousuke Akiyoshi*
2008: Kousuke Akiyoshi*
26/49

Foto di: Crescent Suzuki

*wild card
2008: Nobuatsu Aoki*
2008: Nobuatsu Aoki*
27/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

*wild card
2009: Loris Capirossi
2009: Loris Capirossi
28/49

Foto di: Crescent Suzuki

2009: Chris Vermeulen
2009: Chris Vermeulen
29/49

Foto di: Crescent Suzuki

2010: Alvaro Bautista
2010: Alvaro Bautista
30/49

Foto di: Crescent Suzuki

2010: Loris Capirossi
2010: Loris Capirossi
31/49

Foto di: Crescent Suzuki

2011: Alvaro Bautista
2011: Alvaro Bautista
32/49

Foto di: Crescent Suzuki

2011: John Hopkins*
2011: John Hopkins*
33/49

Foto di: Crescent Suzuki

*wild card y sustitución
2014: Randy de Puniet*
2014: Randy de Puniet*
34/49

Foto di: Suzuki MotoGP

*wild card
2015: Maverick Viñales
2015: Maverick Viñales
35/49

Foto di: Suzuki MotoGP

2015: Aleix Espargaró
2015: Aleix Espargaró
36/49

Foto di: Suzuki MotoGP

2016: Maverick Viñales
2016: Maverick Viñales
37/49

Foto di: Suzuki MotoGP

2016: Aleix Espargaró
2016: Aleix Espargaró
38/49

Foto di: Suzuki MotoGP

2017: Alex Rins
2017: Alex Rins
39/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2017: Andrea Iannone
2017: Andrea Iannone
40/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2017: Takuya Tsuda*
2017: Takuya Tsuda*
41/49

Foto di: Suzuki MotoGP

*sustitución
2017: Sylvain Guintoli*
2017: Sylvain Guintoli*
42/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

*sustitución
2018: Andrea Iannone
2018: Andrea Iannone
43/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2018: Alex Rins
2018: Alex Rins
44/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2018: Sylvain Guintoli*
2018: Sylvain Guintoli*
45/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

*wild card
2019: Alex Rins
2019: Alex Rins
46/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2019: Joan Mir
2019: Joan Mir
47/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2020: Alex Rins
2020: Alex Rins
48/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

2020: Joan Mir
2020: Joan Mir
49/49

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condividi
commenti
Paradosso WADA: 3 mesi per la cocaina e 4 anni a Iannone
Articolo precedente

Paradosso WADA: 3 mesi per la cocaina e 4 anni a Iannone

Articolo successivo

Ducati a Jerez con tutti i sei piloti MotoGP sulle Panigale

Ducati a Jerez con tutti i sei piloti MotoGP sulle Panigale
Carica i commenti