Matteo Nugnes
Autore

Matteo Nugnes

Matteo Nugnes è il responsabile della sezione moto della redazione italiana di Motorsport.com. Cresciuto con la passione per i motori fin da bambino, seguendo le gare turismo del padre Franco, ha iniziato a lavorare come giornalista nel 2007. Inizialmente come collaboratore dei weekend per il sito del settimanale italiano SportAutoMoto, per il quale ha coperto anche le gare americane. Successivamente, nel 2010, è entrato a far parte della redazione del sito OmniCorse.it, iniziando ad occuparsi di MotoGP nel 2015. Dal 2016 lavora per il Motorsport Network, continuando a trattare principalmente le due ruote.

Latest articles by Matteo Nugnes

Griglia
Lista

Dovizioso, rebus Aprilia: "Wild card? Non era nei piani"

La pioggia del Mugello ha impedito al forlivese di approfondire il rapporto con l'Aprilia RS-GP come avrebbe potuto, quindi per il momento esclude la possibilità di disputare delle wild card, ma non quella di fare qualche altro test con la Casa di Noale. Al momento comunque non c'è ancora nulla di pianificato.

Taramasso: "Rischio pioggia a Le Mans, ma non la temiamo"

Quella di Le Mans potrebbe essere la prima gara bagnata dell'anno, ma questa non sembra essere una grande preoccupazione per gli uomini della Michelin. Il responsabile Piero Taramasso ha presentato il GP di Francia per Motorsport.com, analizzando anche i fatti salienti del weekend di Jerez.

Sainz: "Il Fucsia di Charles al T3 è incoraggiante"

Il pilota della Ferrari ha un po' perso la via della messa a punto nella seconda sessione di libere del GP di Spagna, ma è convinto che il terzo tempo di Leclerc sia un ottimo spunto in vista delle qualifiche di domani.

Hamilton: "Non capisco il senso della nuova curva 10"

Il pilota della Mercedes è stato il più veloce nella prima giornata di prove a Barcellona, ma non si è sbilanciato sul potenziale della sua W12. Ha però lasciato intendere che non pensa che la nuova curva 10 del tracciato catalano sia un gran passo avanti.

Verstappen: "Serve una soluzione per i track limits"

Il pilota olandese, che a Barcellona festeggia i 100 Gran Premi in Red Bull, è tornato sull'argomento più controverso degli ultimi appuntamenti, chiedendo alla Formula 1 uno sforzo per rendere i track limits più chiari.

Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo GP di Spagna Prime
Video all'interno

Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo

Tanti promossi e tanti bocciati al Gran Premio di Spagna di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com

Dall'Igna: "Ducati ha le capacità per fare 6 moto ufficiali"

In un'intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, il direttore generale di Ducati Corse ha commentato la grande doppietta di Jerez, ma ha anche guardato al futuro, assicurando che la Casa di Borgo Panigale potrebbe anche schierare sei moto factory se si dovesse concretizzare l'accordo con la VR46.

Rossi fa progressi: "Oggi possiamo fare timidi sorrisi"

Nei test di Jerez, il "Dottore" è riuscito a migliorare l'inserimento in curva con delle modifiche al setting della forcella ed al bilanciamento dei pesi.

MotoGP, Test Jerez: Vinales precede le Suzuki

Il pilota della Yamaha è stato il più veloce ed anche quello che ha fatto più giri, sopperendo all'assenza forzata del compagno Quartararo. Bene Rins e Mir, che lo seguono con le GSX-RR. Solo 12 giri per Aleix Espargaro e 7 per Marquez. Solo lavoro di setting per le Ducati. Piccolo passo avanti per Rossi.

Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale

Sono almeno tre le svolte a cui abbiamo assistito a Jerez: quella della Desmosedici GP, che finalmente "gira" anche su una pista stretta. Quella della stagione di Jack Miller, che ha risposto con una vittoria ad un avvio di stagione deludente. E la trasformazione di Pecco Bagnaia in un top rider a tutti gli effetti, arrivata con la leadership in campionato.

MotoGP, Test Jerez: Vinales il più veloce alle 13

Il pilota della Yamaha è stato per ora il più veloce, mentre il suo compagno di box Quartararo è assente per un consulto al braccio destro dopo i problemi di ieri in gara. Pochi giri anche per Aleix Espargaro, scivolato, e Marc Marquez. Continua a faticare Valentino Rossi, 18esimo.

Rossi deluso: "Sono più lento dell'anno scorso"

Quello di Jerez è il terzo zero di fila per il "Dottore", che non riesce a trovare il feeling con la sua Yamaha. Il test di domani sarà molto importante per migliorare in vista di pista sulla carta favorevoli.

Bagnaia leader: "Ora arrivano piste amiche, avanti così!"

Il pilota della Ducati tiene i piedi per terra nonostante la leadership nel Mondiale, anche se sottolinea che la doppietta di Jerez è un segnale importante alla concorrenza. E non nasconde un pizzico di rammarico per non essere stato lui a vincere, nonostante un secondo posto prezioso.

MotoGP: Jerez è Rossa Ducati, Miller guida la doppietta!

La Ducati torna a vincere in Andalusia dopo 15 anni con l'australiano, che approfitta di un crollo improvviso di Quartararo (dolorante ad un braccio). Bagnaia completa la doppietta e si prende la leadership nel Mondiale. Sul podio c'è anche un grande Morbidelli.

MotoGP, Jerez, Warm-Up: Zarco al top, Marquez cade ancora

Le Yamaha ufficiali brillano ancora, con Maverick al comando e Quartararo terzo. Il tempo di Vinales però poi viene cancellato e quindi al comando sale Zarco. Nuovo brivido per Marc Marquez, caduto alla curva 4, ma questa volta si rialza senza conseguenze. Morbidelli è sesto davanti a Bastianini e Bagnaia, Rossi solo 20esimo.

Ufficiale: KTM e Tech3 insieme in MotoGP fino al 2026

Questa mattina la Casa austriaca e la squadra francese hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per proseguire insieme in MotoGP per altri cinque anni.

Bagnaia preoccupato dalle Yamaha: "Hanno fatto uno step"

Il pilota della Ducati è soddisfatto del feeling con la sua Desmosedici GP, anche se ha faticato un po' con il grip offerto oggi dall'asfalto di Jerez. Il quarto posto in griglia va bene, ma la sensazione è che le Yamaha abbiano qualcosa in più.

Rossi: "Non abbiamo grandi idee per migliorare"

Il "Dottore" oggi ha trovato un piccolo step nel feeling con la sua Yamaha, ma in qualifica non è riuscito a fare meglio del 17esimo tempo, rallentato anche da un problema di elettronica. In ogni caso ha ribadito le sue difficoltà con le gomme troppo morbide e il grande livellamento verso l'alto che sta vivendo la MotoGP.

Morbidelli: "Sto guidando in modo più animalesco"

Dopo l'ottimo secondo posto in griglia a Jerez, il pilota della Yamaha Petronas ha spiegato di aver cambiato un po' il suo stile di guida e di aver reso la sua moto un pelo più nervosa, ma che questa scelta si sta rivelando redditizia questo fine settimana.

MotoGP: poker di pole a Jerez per Quartararo, Morbidelli 2°

Il pilota della Yamaha firma la sua quarta pole position consecutiva sul tracciato andaluso, ma Morbidelli vende carissima la pelle ed è a pochi millesimi. A seguire ci sono le Ducati di Miller e Bagnaia. Terza e quarta fila per le Suzuki, mentre Marquez scatterà 14esimo dopo la caduta della FP3. Rossi invece è 17esimo.

VR46, Uccio: "Entro una decina di giorni sapremo la moto"

Il braccio destro di Valentino Rossi ha commentato l'accordo quinquennale con Aramco che permetterà al Team VR46 di fare il salto in MotoGP nel 2022. La decisione per la moto sarà presa in una decina di giorni: in ballo ci sono Yamaha, Ducati ed Aprilia.

MotoGP, Jerez, Libere 3: svetta Nakagami, che botto Marquez!

Il giapponese ha riportato in alto la Honda, ma ci sono stati attimi di apprensione per la caduta alla curva 7 di Marc, che però si è rialzato apparentemente senza conseguenze. In Q2 ci vanno direttamente Morbidelli e Bagnaia, ma saranno tanti i big in Q1: oltre a Marquez ci sono Miller, Rossi, Pol Espargaro e le KTM.

Bagnaia: "La confidenza con la Ducati sta facendo la differenza"

Il pilota della Ducati è stato il più veloce oggi a Jerez e sta vivendo un momento di grande forma, favorito dal feeling con la moto e da uno stato mentale che gli sta rendendo tutto abbastanza semplice. Per il momento però rifiuta l'etichetta di leader della Casa di Borgo Panigale.

Rossi: "Quando sei lento non è molto divertente"

Dopo il 21esimo tempo del venerdì di Jerez, Valentino Rossi ha risposto così quando è stato stuzzicato sul suo futuro. Anche perché il problema continua ad essere sempre lo stesso: il grip al posteriore della sua Yamaha.

MotoGP, Jerez, Libere 2: Ducati vola con Bagnaia, Rossi 21°

Il pilota italiano ha fatto una gran differenza, con il solo Quartararo che è riuscito a ridurre a poco meno di due decimi il distacco. Si conferma veloce l'Aprilia, terza con Espargaro, e Morbidelli è quarto con la gomma media. Per ora è indietro Marquez, solo 16esimo, ma se la passa peggio Rossi che è 21esimo a 1"4.

MotoGP, Jerez, Libere 1: Binder beffa Aleix Espargaro

Proprio sotto alla bandiera a scacchi, il pilota della KTM ha soffiato la prima posizione a quello dell'Aprilia. Terzo tempo per un ottimo Marquez, che precede Bagnaia e Quartararo. Quindi ci sono cinque moto diverse nella top 5. Mir è decimo, mentre Rossi è addirittura 20esimo.

Bastianini: "L'obiettivo è continuare con Ducati"

L'approdo della VR46 in MotoGP potrebbe creare una situazione critica per il campione del mondo della Moto2 se si concretizzasse con Ducati, Enea però preferisce non pensare troppo al futuro per il momento.

Rossi: "Pilota nel mio team? Difficile, ma non impossibile"

Il "Dottore" ha commentato lo sbarco del Team VR46 in MotoGP nella prossima stagione, dicendosi entusiasta della partnership a lungo termine con Aramco. Al momento però non si vede come uno dei piloti della sua formazione.

KTM: a Jerez arrivano nuove parti per Petrucci

Il pilota di Terni sta ancora cercando la posizione ed il bilanciamento di pesi giusto per la KTM e da Mattighofen arrivano le prime novità per la sua RC16. Le proverà nel weekend e poi le rivaluterà nei test di lunedì.

MotoE: Michelin introduce le gomme asimmetriche

La novità più rilevante per la stagione 2021 è l'introduzione delle gomme asimmetriche al posteriore. Inoltre le mescole saranno realizzate con una percentuale più alta di materiale ecosostenibile, che sarà annunciata nel corso del weekend di Jerez.

Taramasso: "Anteriore dura eliminata in accordo con i piloti"

Il responsabile della Michelin ha fatto chiarezza dopo le critiche arrivate in Portogallo dalla KTM per l'eliminazione di questa mescola anteriore dall'allocazione 2020, inoltre ha presentato le scelte fatte in vista del Gran Premio di Spagna.

Dovizioso-Aprilia: matrimonio che s'ha da fare... Nel 2022? Prime

Dovizioso-Aprilia: matrimonio che s'ha da fare... Nel 2022?

Quello tra Andrea Dovizioso e l'Aprilia sembra essere un matrimonio destinato ad andare in porto. Il dubbio semmai è quando si concretizzarà: dopo il test al Mugello ce ne saranno altri in vista del 2022 o magari il forlivese cederà e farà qualche wild card con la RS-GP?

Il Team VR46 approda in MotoGP nel 2022 con un partner arabo

Questa mattina è stato ufficializzato un accordo quinquennale tra la struttura di Valentino Rossi e la Tanal Entertainment Sport & Media, che porterà sulle carene del team il main sponsor Aramco. Per ora non ci sono certezze per quanto riguarda le moto ed i piloti.

G4 Racing schiera una terza vettura per Famularo

Dopo aver iniziato la stagione con due sole vetture, la squadra svizzera ne schiererà una terza a partire dall'appuntamento di Barcellona, affidandola ad Alessandro Famularo.

Marc Marquez avrà bisogno anche di una Honda migliore Prime

Marc Marquez avrà bisogno anche di una Honda migliore

L'otto volte campione del mondo è già alle prese con un recupero non semplice dopo tre operazioni e nove mesi di stop, ma dovrà fare anche i conti con una Honda che nelle prime tre uscite stagionali è stata l'anello debole della griglia di partenza della MotoGP.

Rossi: "Corro ancora perché mi piace come mi fa sentire"

In una lunga intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, Valentino Rossi ha spiegato quali sono i motivi che lo portano ad essere ancora in MotoGP a 42 anni, oltre a quelli per cui ha preferito non fermarsi quando era all'apice della sua carriera.

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

Morbidelli: "Le altre Yamaha sfruttano di più le gomme"

Il pilota della Yamaha Petronas ha riscattato l'avvio difficile di stagione con il quarto posto di Portimao, anche se gli rimane la sensazione che la sua M1 "Spec A" non sia in grado di sfruttare il potenziale delle gomme come le altre.

Bagnaia: "Contento, ma se fossi partito più avanti..."

Il pilota della Ducati ha sfoderato una grande rimonta dall'11esimo posto in griglia al secondo finale, che gli vale la piazza d'onore anche nel Mondiale. Se non fosse sfumata la pole di ieri, forse il bersaglio grande sarebbe stato alla sua portata...

Rossi: "Peccato, i punti avrebbero dato morale"

Per il "Dottore" è arrivato il secondo zero consecutivo a Portimao, con una scivolata alla curva 10 avvenuta quando era in 11esima posizione. Il portacolori della Yamaha Petronas però prova a guardare il bicchiere mezzo pieno, perché oggi aveva migliorato il feeling ed il passo.

MotoGP: Quartararo domina a Portimao, Bagnaia 2° in rimonta

Il pilota della Yamaha lotta con Rins che però cade a 7 giri dalla fine e lo lascia in fuga solitaria: seconda vittoria e leadership iridata. Bagnaia rimonta dall'11esimo posto in griglia e chiude secondo davanti a Mir. Morbidelli sfiora il podio, mentre Marquez tiene botta e chiude settimo al rientro. Indietro Vinales, cadono Rossi, Zarco e Miller.

MotoGP, Portimao, Warm-Up: Miller precede Quartararo

Il pilota della Ducati è il più veloce, ma con una coppia di gomme soft. Il francese della Yamaha sembra essere quello con il passo migliore, per di più con la gomma dura al posteriore. Tempi molto vicini, con i primi sei in meno di due decimi. Marquez completa solo 4 giri ed è 19esimo, giusto dietro a Rossi.

Morbidelli: la moto vecchia inizia a pesare

Il pilota del Team Petronas ha ritrovato un buon feeling a Portimao, ma ha spiegato: "Io sono più veloce dell'anno scorso, il problema è che gli ufficiali ora sono più forti". E il trattamento della Yamaha inevitabilmente porta a pensare al futuro: "Questa situazione mi prude e non lo nascondo".

Pollice e caviglia fratturati: Martin si deve operare

Nella brutta caduta della FP3 di oggi, il pilota della Ducati Pramac ha rimediato le fratture di pollice e caviglia destra, che dovranno essere trattate chirurgicamente. Stanotte resterà in osservazione a Faro, poi rientrerà in Spagna per gli interventi.

Rossi ancora 17esimo: "Le stiamo provando tutte"

Il "Dottore" ha vissuto un'altra giornata difficile a Portimao e domani si andrà a schierare in sesta fila. Anche sul saliscendi dell'Algarve la sua Yamaha continua ad accusare i problemi di grip al posteriore che aveva in Qatar e per il momento non è stata trovata una soluzione sia a livello di setting che di stile di guida.

Bagnaia: "La bandiera gialla era impossibile da vedere"

Il pilota della Ducati ha spiegato che per lui era impossibile vedere la bandiera gialla che gli è costata la pole position, ma accetta la decisione della Race Direction perché le regole sono queste. Semmai, pensa che andrebbero modificate per i turni di qualifica.

Martin, che botto: trasferito in ospedale a Faro

Nella brutta caduta della FP3, il pilota della Ducati Pramac ha riportato un trauma alla testa, ma anche alla mano destra (si teme una frattura) ed alla caviglia destra, per questo è stato evacuato in elicottero all'ospedale di Faro, dove sarà sottoposto ad una TAC total body. Nel frattempo è stato anche dichiarato unfit.

MotoGP, Portimao, Libere 3: Quartararo ok, paura per Martin

Il pilota della Yamaha firma il miglior tempo, precedendo gli italiani Morbidelli e Bagnaia. Attimi di apprensione per il brutto incidente di Jorge Martin alla curva 7, che porta alla bandiera rossa: lo spagnolo è cosciente, ma al Centro Medico. Entra direttamente in Q2 Marini, mentre passeranno dalla Q1 Marc Marquez, Mir e Rossi.

Rossi: "Marc mi sembra già veloce come prima"

Il "Dottore" ha vissuto un'altra giornata difficile, chiusa al 15esimo posto, ma è convinto che il suo passo sia migliore di quanto mostrato nel time attack. Il rientro in grande stile di Marc Marquez, subito sesto, invece non lo ha stupito per niente.

Bagnaia gongola: "Riesco a far girare tanto la Ducati"

Il pilota della Ducati è stato il più veloce nella giornata di apertura del weekend di Portimao. Un segnale importante se si considera che lo scorso novembre aveva fatto tanta fatica sul saliscendi dell'Algarve, mentre oggi ha subito trovato un grande feeling.

MotoGP, Portimao, Libere 2: Bagnaia vola, Marquez sesto

Il pilota dlela Ducati è stato il solo capace di scendere sotto all'1'40" ed ha staccato di ben tre decimi la Yamaha di Quartararo. A seguire ci sono le due Suzuki di Mir e Rins, mentre Marquez ha chiuso sesto a poco meno di mezzo secondo, regalandosi un grande ritorno. Tutti fuori dalla top 10 gli altri piloti italiani.

MotoGP, Portimao, Libere 1: svetta Vinales, ma Marquez è 3°!

Il rientro di Marc Marquez è stato strepitoso: il pilota della Honda ha chiuso terzo con la pista resa insidiosa da tante chiazze d'umido. Solamente Maverick Vinales ed Alex Rins sono riusciti a fare meglio di lui. Bene anche le Ducati di Zarco e Bagnaia, in quinta e sesta posizione. Top 10 per Petrucci, mentre Rossi è 11esimo e Morbidelli 14esimo.

Rossi: "Non so perché i factory siano andati bene e noi no"

Il pilota della Yamaha Petronas ha cercato di dribblare i confronti con le M1 ufficiali, che hanno vinto entrambe le gare in Qatar mentre lui ha faticato. Sul ritorno di Marquez, ha aggiunto: "Sarà forte fin da domattina".

Morbidelli: "Contento delle contromisure della Yamaha"

Il pilota del Team Petronas si è detto soddisfatto della maniera in cui la Yamaha e la squadra hanno reagito ai problemi tecnici che lo hanno condizionato in Qatar. Ora è pronto a ripartire da un foglio bianco a Portimao, dove nel 2020 è salito sul podio.

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

Dovizioso: "Aprilia ha una buona base, mi divertirò al Mugello"

Il forlivese ha gradito la prima presa di contatto con la RS-GP a Jerez, ma per il momento preferisce non pensare troppo al futuro. L'unica certezza è il secondo test che si svolgerà al Mugello l'11 e 12 maggio.

Taramasso: "Accetto critiche obiettive, non chi spara a zero"

Il responsabile della Michelin ha respinto con forza le critiche ricevute in Qatar, sottolineando che le performance sono state di alto livello e ritenendo quindi che non si possa imputare nulla alle gomme.

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

Rossi si aggrappa al setting del Warm-Up di Doha

Il secondo weekend in Qatar è stato disastroso per il "Dottore", che però spera che il setting trovato domenica mattina possa aiutarlo a Portimao. Il GP del Portogallo è importante anche per Morbidelli, che deve ritrovare il feeling da podio con la sua Yamaha Petronas dopo un avvio difficile.