Rallye Pays du Gier : Carron sbaglia, Ballinari vince

condividi
commenti
Rallye Pays du Gier : Carron sbaglia, Ballinari vince
Di: Olivier Guillaume
Co-autore: Emmanuel Rolland
Tradotto da: Chiara Rainis, Motorsport.com Switzerland
20 mar 2018, 15:07

Il pilota ticinese (Skoda Fabia R5) ha conquistato il Rallye Pays du Gier approfittando dell’uscita di strada del leader della corsa, il tre volte campione svizzero Sébastien Carron (Ford Fiesta R5).

Venerdì sera Sébastien Carron e Ivan Ballinari avevano già creato un buon margine sugli inseguitori al termine di una prima giornata del Rallye Pays du Gier disputata sotto il diluvio e di notte. In quel momento e anche grazie all’annullamento della seconda speciale a causa dei numerosi incidenti, per fortuna senza conseguenze, il campione di Svizzera contava un vantaggio di 12,7 secondi sul ticinese.

 

Sabato mattina, Sébastien Carron, assistito per l’occasione da Jérôme Degout, riprendeva la marcia e si portava a casa la PS3, aumentando così la sua leadership a 30” su Ivan Ballinari e il suo copilota Paolo Pianca, i quali pur cercando di tenere il ritmo infernale imposto dalla Fiesta, lasciavano prima altri 2 e poi 8 secondi nelle due speciali successive per arrivare a 40 secondi.

Ma nella PS6, sul terzo passaggio sulla Valfleury, Sébastien Carron commetteva uno sbaglio e andava a finire in un fossato con inevitabile ritiro. Ballinari, che ha avuto il merito di mantenere la pressione sul suo rivale sin dall’avvio del rally, ha così ereditato la prima posizione e si è aggiudicato per la quarta volta il Rallye du Pays du Gier con 2’23" sulla Citroën DS3 di Maxime Lecureux, autore degli ultimi tre scratch.

A completare il podio Patrice Bonnefond (Citroën DS3 R5), a precedere due DS3 R3, quelle di Thibaud Mounard, che ha vinto nella categoria R3, e Mickael Prevalet. 

Nella classifica dedicata ai piloti elvetici, alle spalle di Ivan Ballinari, ritroviamo le Ford Fiesta di Steeves Schneeberger, sesto, e Cédric Althaus, settimo. Da segnalare i ritiri di Mike Coppens e Joël Rappaz.

Tra gli Junior Thomas Schmid (Peugeot 208 R2) aveva già preso il largo dopo il caos di venerdì sera, per cui sabato si è confermato, andando a guadagnare una vittoria sui più vicini avversari di categoria Jonathan Michellod e Jean-Marie Renaud.

Per quanto concerne il Clio R3T Alps Trophy, decimato nella prima giornata di corsa a causa delle uscite, è stato Styve Juif, al debutto con questa vettura, ad imporsi su Olivier Courtois, Philippe Broussoux e il campione in carica Ismaël Vuistiner.

 

Philippe Brun ha dominato nel Gruppo A al volante della Subaru Impreza STI, mentre Laurent Lecki ha avuto la meglio nella F2000 con la Peugeot 306 S16 Maxi. Infine, Simone Tettamanti su Honda Integra ha conquistato la Coppa Svizzera.

Da notare ugualmente la vittoria fra le VHC del vodese Julien Camandona su BMW M3.

Rallye Pays du Gier - Classifica Finale

Rallye Pays du Gier - Classifica Finale (Gruppi)

Swiss Rally Championship - standings after 1 round

Prossimo articolo Rally Svizzera
Rallye Pays du Gier : Sébastien Carron emerge dal caos

Previous article

Rallye Pays du Gier : Sébastien Carron emerge dal caos

Next article

Sébastien Carron annuncia il proprio ritiro dai rally!

Sébastien Carron annuncia il proprio ritiro dai rally!
Load comments