Formula E, Roma: Vergne emerge dal caos e conquista Gara 1

Il francese ha approfittato del guasto tecnico sulla vettura di Lucas di Grassi ed ha centrato il successo nel primo E-Prix del weekend precedendo le Jaguar di Bird ed Evans.

Formula E, Roma: Vergne emerge dal caos e conquista Gara 1

E’ stato un sabato di grandi emozioni per Jean-Eric Vergne. Il francese della DS Techeetah era stato sfortunato protagonista al mattino quando era stato centrato da Oliver Turvey al termine delle Libere 1 rischiando di dover saltare le qualifiche a seguito degli ingenti danni riportati sulla sua monoposto.

In gara, però, la fortuna ha sorriso all’ex F1. Vergne ha infatti approfittato dapprima dell’incredibile contatto provocato da Lotterer che con la sua manovra si è subito tagliato fuori dalla lotta per il successo coinvolgendo il poleman Vandoorne, e nelle battute finali ha strabuzzato gli occhi quando Lucas di Grassi, saldamente in prima posizione, ha improvvisamente rallentato a causa della rottura del drive shaft.

Proprio il rallentamento del pilota dell’Audi ha provocato il caos e costretto la direzione gara a far concludere la prima corsa del weekend in regime di safety car.

Il brasiliano, infatti, si è correttamente accostato sulla sinistra lasciando libera la traiettoria, ma la manovra ha colto di sorpresa Vandoorne. Il belga, arrivato a tutta velocità nel tratto più rapido del tracciato, ha allargato a destra ma è saltato su un dosso perdendo il controllo dell’avantreno per andare a colpire violentemente le barriere di protezione con il posteriore della sua Mercedes.

Il testacoda di Vandoorne ha tratto in inganno anche Nyck de Vries, in quel momento alle spalle del suo compagno di team, che per evitare la Mercedes numero 5 è andato a toccare le protezioni con l’anteriore destra per danneggiare la sua vettura ed essere costretto ad un ritiro amarissimo.

Del caos finale ne hanno approfittato anche i due portacolori della Jaguar. Sam Bird, autore di una gara tutta all’attacco, si è visto negare le possibilità di tentare l’assalto alla vittoria ma ha potuto chiudere la prima corsa del weekend sul secondo gradino del podio precedendo un Mitch Evans davvero solido.

Resta l’amaro in bocca a Robin Frijns. L’olandese della Virgin, dopo essere scattato dalla settima casella, ha corso con intelligenza evitando di prendere rischi eccessivi ed ha concluso ai piedi del podio in quarta posizione.

Può sorridere Sebastian Buemi. Lo svizzero è riuscito a rimontare ed ha consentito alla Nissan di concludere la corsa del sabato con un buon bottino di punti e tamponare l’amarezza per la gara gettata al vento da Rowland.

L’inglese, subito dopo la manovra folle di Lotterer, era riuscito a salire in prima posizione ma è stato punito con un drive through per aver utilizzato una quantità di energia superiore al consentito vanificando così l’ottimo stato di forma visto sino a questa mattina.

Incredulo René Rast per aver chiuso in sesta piazza. Il pilota dell’Audi, autore soltanto del ventesimo tempo, ha guidato con lucidità ed ha beneficiato del caos innescato dai vari contatti avvenuti davanti a lui per risalire in classifica.

Altro tedesco presente in zona punti è Pascal Wehrlein, ma il pilota della Porsche non ha mai brillato particolarmente ed ha chiuso in settima piazza davanti ad Alexander Lynn.

Nelle battute finali ha rischiato di gettare tutto al vento Maximilian Gunther. Il pilota della BMW, infatti, è stato protagonista di un testacoda ad alta velocità che l’ha visto colpire col posteriore della sua vettura le barriere di protezione, ma non ha riportato danni ed è riuscito a conquistare gli ultimi due punti a disposizione tagliando il traguardo davanti a Nick Cassidy.

Cla Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 France Jean-Éric Vergne
China Techeetah 24 48'47.177
2 United Kingdom Sam Bird
United Kingdom Jaguar Racing 24 48'47.638 0.461 0.461
3 New Zealand Mitch Evans
United Kingdom Jaguar Racing 24 48'47.933 0.756 0.295
4 Netherlands Robin Frijns
United Kingdom Virgin Racing 24 48'48.211 1.034 0.278
5 Switzerland Sébastien Buemi
France DAMS 24 48'50.319 3.142 2.108
6 Germany René Rast
Germany Audi Sport Team ABT 24 48'50.711 3.534 0.392
7 Germany Pascal Wehrlein
Germany Porsche Team 24 48'51.095 3.918 0.384
8 United Kingdom Alex Lynn
India Mahindra Racing 24 48'52.897 5.720 1.802
9 Germany Maximilian Gunther
United States Andretti Autosport 24 49'05.473 18.296 12.576
10 New Zealand Nick Cassidy
United Kingdom Virgin Racing 24 49'05.940 18.763 0.467
11 United Kingdom Tom Blomqvist
United Kingdom NIO Formula E Team 24 49'06.266 19.089 0.326
12 France Norman Nato
Monaco Venturi 24 49'07.222 20.045 0.956
13 United Kingdom Oliver Rowland
France DAMS 24 49'07.447 20.270 0.225
14 Switzerland Nico Müller
United States Dragon Racing 24 49'08.332 21.155 0.885
15 Brazil Sergio Sette Camara
United States Dragon Racing 24 49'08.592 21.415 0.260
16 Germany André Lotterer
Germany Porsche Team 24 49'10.164 22.987 1.572
Netherlands Nyck De Vries
Germany Mercedes 21 39'31.042 3 Laps 3 Laps
Brazil Lucas Di Grassi
Germany Audi Sport Team ABT 21 39'33.566 3 Laps 2.524
Belgium Stoffel Vandoorne
Germany Mercedes 21 39'33.905 3 Laps 0.339
Portugal António Félix Da Costa
China Techeetah 20 38'51.061 4 Laps 1 Lap
United Kingdom Jake Dennis
United States Andretti Autosport 17 32'42.715 7 Laps 3 Laps
Switzerland Edoardo Mortara
Monaco Venturi 10 21'22.602 14 Laps 7 Laps
United Kingdom Alexander Sims
India Mahindra Racing 2 5'26.833 22 Laps 8 Laps
United Kingdom Oliver Turvey
United Kingdom NIO Formula E Team 0 0.000

Norman Nato, Venturi Racing, Silver Arrow 02

Norman Nato, Venturi Racing, Silver Arrow 02
1/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO2

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO2
2/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Lucas Di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE07

Lucas Di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE07
3/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Jean-Eric Vergne, DS Techeetah, DS E-Tense FE21, Robin Frijns, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE07

Jean-Eric Vergne, DS Techeetah, DS E-Tense FE21, Robin Frijns, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE07
4/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Mitch Evans, Jaguar Racing, Jaguar I-Type 5, Alex Lynn, Mahindra Racing, M7Electro

Mitch Evans, Jaguar Racing, Jaguar I-Type 5, Alex Lynn, Mahindra Racing, M7Electro
5/21

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

La Safety Car, Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02

La Safety Car, Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02
6/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02, Andre Lotterer, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02, Andre Lotterer, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
7/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Robin Frijns, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE07, Nyck de Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02

Robin Frijns, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE07, Nyck de Vries, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02
8/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02
9/21

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Mitch Evans, Jaguar Racing, Jaguar I-Type 5

Mitch Evans, Jaguar Racing, Jaguar I-Type 5
10/21

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Edoardo Mortara, Venturi Racing, Silver Arrow 02, con l'anteriore danneggiato

Edoardo Mortara, Venturi Racing, Silver Arrow 02, con l'anteriore danneggiato
11/21

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO2, Lucas Di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE07

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO2, Lucas Di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE07
12/21

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Tom Blomqvist, NIO 333, NIO 333 001, Nick Cassidy, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE07

Tom Blomqvist, NIO 333, NIO 333 001, Nick Cassidy, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE07
13/21

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sergio Sette Camara, Dragon Penske Autosport, Penske EV-5

Sergio Sette Camara, Dragon Penske Autosport, Penske EV-5
14/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Jean-Eric Vergne, DS Techeetah, DS E-Tense FE21, Lucas Di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE07

Jean-Eric Vergne, DS Techeetah, DS E-Tense FE21, Lucas Di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE07
15/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02

Stoffel Vandoorne, Mercedes Benz EQ, EQ Silver Arrow 02
16/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Alex Lynn, Mahindra Racing

Alex Lynn, Mahindra Racing
17/21

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Nick Cassidy, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE07, Tom Blomqvist, NIO 333, NIO 333 001

Nick Cassidy, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE07, Tom Blomqvist, NIO 333, NIO 333 001
18/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Cars round the Marconi Obelisk

Cars round the Marconi Obelisk
19/21

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Andre Lotterer, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric

Andre Lotterer, Tag Heuer Porsche, Porsche 99X Electric
20/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Maximilian Günther, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.21

Maximilian Günther, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.21
21/21

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

condividi
commenti
Formula E: Vandoorne firma la prima pole del weekend di Roma

Articolo precedente

Formula E: Vandoorne firma la prima pole del weekend di Roma

Articolo successivo

Formula E: Cassidy in pole nel secondo ePrix di Roma

Formula E: Cassidy in pole nel secondo ePrix di Roma
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula E
Evento Rome E-Prix
Sotto-evento Gara
Piloti Jean-Éric Vergne
Team Techeetah
Autore Marco Di Marco