FIA F2
03 lug
Evento concluso
17 lug
Evento concluso
31 lug
Evento concluso
G
Barcellona
14 ago
Prove Libere in
01 Ore
:
47 Minuti
:
33 Secondi
G
Spa-Francorchamps
28 ago
Prossimo evento tra
13 giorni
G
Monza
04 set
Prossimo evento tra
20 giorni
G
Sochi
25 set
Prossimo evento tra
41 giorni
G
Abu Dhabi
27 nov
Prossimo evento tra
104 giorni

F2, Ungheria, Sprint Race: Ghiotto maestro di strategia

condividi
commenti
F2, Ungheria, Sprint Race: Ghiotto maestro di strategia
Di:
19 lug 2020, 10:19

Il pilota della Hitech GP è stato fenomenale nella gestione gomme ed è stato l'unico a non effettuare la sosta dei piloti al vertice riuscendo a conquistare il primo successo stagionale.

E’ finalmente giunto il momento per Luca Ghiotto di festeggiare sul gradino più alto del podio. Il pilota della Hitech GP ha messo in mostra nella Sprint Race ungherese tutta la sua esperienza nella gestione gomme riuscendo ad evitare l’inedita strategia del cambio gomme per percorrere tutti e 28 i giri di gara sulle Pirelli medie.

Ghiotto ha accarezzato gli pneumatici, girando su tempi sempre costanti senza mai forzare il ritmo per evitare di accusare un crollo verticale nei decisivi giri conclusivi.

Callum Ilott ci ha provato a beffare il pilota veneto, ma per pochi decimi si è dovuto arrendere alla forza di Ghiotto. Il poleman è stato l’assoluto protagonista della prima fase di gara prendendo subito un margine di oltre 3 secondi sugli inseguitori, ma al diciassettesimo passaggio ha imboccato la corsia box per montare le gomme soft.

Il pit si è rivelato determinante per le sorti della gara. I meccanici di Ilott, infatti, hanno avuto difficoltà nell’avvitare l’anteriore sinistra e quei secondi preziosi persi si sono rivelati determinanti alla fine. Il secondo posto odierno vale comunque oro per l’inglese che è riuscito a mettere in cascina altri punti preziosi per il campionato.

Bene, davvero bene Mick Schumacher. Il tedesco ha potuto finalmente correre un weekend privo di episodi sfortunati ed ha confermato l’ottima crescita che ci si attendeva.

Mick ha compiuto una buona partenza, mantenendo la sesta posizione, ed al giro diciassette ha effettuato la sosta per montare le Pirelli rosse. Anche in questo caso il cambio gomme non è andato per il meglio a causa della difficoltà di un meccanico nell’avvitare l’anteriore destra, ma nonostante questo inconveniente il pilota della Prema è riuscito a spremere al meglio le proprie coperture una volta tornato in pista regalando anche uno splendido sorpasso all’ultima curva ai danni di Deletraz prima e di Alesi poi che l’ha proiettato sul terzo gradino del podio.

Per la Prema Racing il weekend di Budapest si conclude con un bilancio decisamente positivo grazie al quarto posto di un Robert Shwartzman sempre più leader della classifica. Il russo ha rischiato moltissimo al via quando ha sfiorato la monoposto di Giuliano Alesi, ed una volta effettuato il cambio gomme si è trovato ad affrontare Mazepin in una battaglia serrata.

Il russo della Hitech GP ha resistito con i denti agli attacchi del connazionale e le due monoposto si sono anche, ma contro questo Shwartzman in questo weekend oggi c’era ben poco da fare.

Mazepin ha sicuramente stupito nel terzo round della stagione ed avrà certamente beneficiato dei consigli del suo ben più esperto compagno di team.

Deletraz ha adottato una strategia inversa che non ha pagato. Lo svizzero è partito con le gomme soft andando presto in crisi per poi cambiare pneumatici e passare alle medie. La scelta del Charouz Racing System, però, non si è rivelata corretta e Deletraz nel finale di gara si è trovato indifeso contro gli attacchi di Ilott, Schumacher, Shwartzman e Mazepin sino a chiudere in sesta posizione.

Jehan Daruvala ha salvato il weekend del team Carlin con un onesto settimo posto che lascia l’amaro in bocca alla scuderia inglese, così come deludente è stato il weekend di Guanyu Zhou oggi soltanto ottavo ed in difficoltà per tutto il fine settimana.

Al termine del round di Budapest Robert Shwartzman è saldamente in testa alla classifica piloti con 81 punti seguito da Ilott a quota 63, mentre Christian Lundgaard ha pagato il doppio zero di questo fine settimana ed è fermo in terza posizione con 43 punti davanti a Mick Schumacher a quota 39.

Cla Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco Mph Punti
1 Italy Luca Ghiotto
United Kingdom Hitech Racing 28 - 15
2 United Kingdom Callum Ilott
United Kingdom UNI-Virtuosi 28 0.400 0.400 0.400 12
3 Germany Mick Schumacher
Italy Prema Powerteam 28 11.700 11.700 11.300 10
4 Russian Federation Robert Shwartzman
Italy Prema Powerteam 28 13.800 13.800 2.100 8
5 Russian Federation Nikita Mazepin
United Kingdom Hitech Racing 28 15.100 15.100 1.300 6
6 Switzerland Louis Délétraz
Czech Republic Charouz Racing System 28 23.400 23.400 8.300 4
7 India Jehan Daruvala
United Kingdom Carlin 28 23.800 23.800 0.400 2
8 China Guan Yu Zhou
United Kingdom UNI-Virtuosi 28 32.200 32.200 8.400 1
9 New Zealand Marcus Armstrong
France ART Grand Prix 28 34.200 34.200 2.000
10 France Giuliano Alesi
Germany HWA AG 28 39.200 39.200 5.000
11 Japan Nobuharu Matsushita
Netherlands MP Motorsport 28 42.700 42.700 3.500
12 Indonesia Sean Gelael
France DAMS 28 44.900 44.900 2.200
13 Denmark Christian Lundgaard
France ART Grand Prix 28 46.900 46.900 2.000
14 Russian Federation Artem Markelov
Germany HWA AG 28 51.700 51.700 4.800
15 Brazil Pedro Piquet
Czech Republic Charouz Racing System 28 52.200 52.200 0.500
16 Brazil Felipe Drugovich
Netherlands MP Motorsport 28 55.800 55.800 3.600
17 Israel Roy Nissany
Italy Trident 28 1'04.300 1'04.300 8.500
18 Japan Yuki Tsunoda
United Kingdom Carlin 28 1'13.800 1'13.800 9.500
19 United Kingdom Jack Aitken
Spain Campos Racing 28 1'15.600 1'15.600 1.800
20 Japan Marino Sato
Italy Trident 28 1'23.000 1'23.000 7.400
21 Brazil Guilherme Samaia
Spain Campos Racing 27 1 lap
United Kingdom Dan Ticktum
France DAMS 23 5 laps
Scorrimento
Lista

Dan Ticktum, Dams, Mick Schumacher, Prema Racing

Dan Ticktum, Dams, Mick Schumacher, Prema Racing
1/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Felipe Drugovich, MP Motorsport

Felipe Drugovich, MP Motorsport
2/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Felipe Drugovich, MP Motorsport e Nikita Mazepin, Hitech Grand Prix

Felipe Drugovich, MP Motorsport e Nikita Mazepin, Hitech Grand Prix
3/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Giuliano Alesi, HWA Racelab

Giuliano Alesi, HWA Racelab
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, Sean Gelael, Dams and Pedro Piquet, Charouz Racing System

Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, Sean Gelael, Dams and Pedro Piquet, Charouz Racing System
5/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

I danni sull'auto di Christian Lundgaard, ART Grand Prix

I danni sull'auto di Christian Lundgaard, ART Grand Prix
6/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, Pedro Piquet, Charouz Racing System e Giuliano Alesi, HWA Racelab

Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, Pedro Piquet, Charouz Racing System e Giuliano Alesi, HWA Racelab
7/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jack Aitken, Campos Racing

Jack Aitken, Campos Racing
8/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Louis Deletraz, Charouz Racing System

Louis Deletraz, Charouz Racing System
9/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Prema Racing

Mick Schumacher, Prema Racing
10/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Prema Racing

Mick Schumacher, Prema Racing
11/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Luca Ghiotto, Hitech Grand Prix, Robert Shwartzman, Prema Racing e Jack Aitken, Campos Racing

Luca Ghiotto, Hitech Grand Prix, Robert Shwartzman, Prema Racing e Jack Aitken, Campos Racing
12/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Louis Deletraz, Charouz Racing System affiancato a Yuki Tsunoda, Carlin

Louis Deletraz, Charouz Racing System affiancato a Yuki Tsunoda, Carlin
13/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nobuharu Matsushita, MP Motorsport

Nobuharu Matsushita, MP Motorsport
14/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nikita Mazepin, Hitech Grand Prix

Nikita Mazepin, Hitech Grand Prix
15/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Robert Shwartzman, Prema Racing

Robert Shwartzman, Prema Racing
16/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Prema Racing e Luca Ghiotto, Hitech Grand Prix

Mick Schumacher, Prema Racing e Luca Ghiotto, Hitech Grand Prix
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jehan Daruvala, Carlin

Jehan Daruvala, Carlin
18/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Callum Ilott, UNI-Virtuosi, Mick Schumacher, Prema Racing e Luca Ghiotto, Hitech Grand Prix

Callum Ilott, UNI-Virtuosi, Mick Schumacher, Prema Racing e Luca Ghiotto, Hitech Grand Prix
19/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Dan Ticktum, Dams

Dan Ticktum, Dams
20/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Dan Ticktum, Dams

Dan Ticktum, Dams
21/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Callum Ilott, UNI-Virtuosi

Callum Ilott, UNI-Virtuosi
22/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

F2, Ungheria, Featrure Race: Shwartzman pazzesco!

Articolo precedente

F2, Ungheria, Featrure Race: Shwartzman pazzesco!

Articolo successivo

Formula 2: aggiunta Sochi al calendario 2020

Formula 2: aggiunta Sochi al calendario 2020
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie FIA F2
Evento Hungaroring
Piloti Luca Ghiotto
Team Hitech Racing
Autore Marco Di Marco