Chilton: "Sono stato forte quando serviva"

La vittoria nella Opening Race di Monza ha galvanizzato il britannico della Sébastien Loeb Racing, bravissimo a resistere alla pressione di Huff, ma sfortunato per il ritiro nella Main Race.

Chilton: "Sono stato forte quando serviva"
Podio: il vincitore della gara Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC, il secondo clasificato Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC, il terzo classsificato Tiago Monteiro, Honda Racing Team JAS, Honda Civic WTCC
Podio Trofeo: il primo classificato Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC, il secondo clasificato Rob Huff, All-Inkl Motorsport, Citroën C-Elysée WTCC, il terzo classificato Esteban Guerrieri, Campos Racing, Chevrolet RML Cruze TC1
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tom Chilton, Sebastien Loeb Racing e Rob Huff, ALL-INKL.com Munnich Motorsport
Tom Chilton, Sebastien Loeb Racing
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC
Tom Chilton, Sébastien Loeb Racing, Citroën C-Elysée WTCC

Tom Chilton può ritenersi soddisfatto quasi del tutto per il weekend del WTCC passato a Monza, dove il pilota della Sébastien Loeb Racing si è imposto nella Opening Race a livello assoluto e nel WTCC Trophy per i privati.

Il britannico ha resistito alle grandi pressioni che nella prima gara gli ha messo Rob Huff, ma è stato bravissimo a tenersi dietro l'avversario della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport festeggiando così la prima vittoria stagionale assoluta.

"E' stata una gara fantastica, sono felicissimo per la Sébastien Loeb Racing perché ha lavorato duramente per consentirci di vincere, è bello riuscirci già ad inizio stagione - ha dichiarato Chilton - Con Rob Huff è stata una bella battaglia, è un Campione del Mondo e non è semplice tenerselo dietro. Inoltre è anche molto intelligente e su una pista come questa sapeva benissimo quanto poteva contare la scia, ma anche quanto avrebbe potuto creare problemi. Comunque sono al settimo cielo per questo successo".

"Sono stato forte dove bisognava esserlo, ovvero all'uscita della "Parabolica" dato che alla curva 1 c'era il rischio di essere superati e io lì non ero molto veloce. In generale ero comunque competitivo, anche se mi è scocciato non concludere la Main Race per un problema tecnico, ma fa parte del motorsport".

In generale la Citroën C-Elysée WTCC si è dimostrata davvero forte, nonostante avesse i 50kg di zavorra in più rispetto agli altri.

"Direi che possiamo definirci contentissimi sotto questo aspetto - ammette Tom - E' chiaro che questa cosa ci sta penalizzando in qualifica e avere un'auto più leggera sarebbe meglio. Ma in Ungheria modificheremo qualcosa nella distribuzione dei pesi perché la pista è più lenta, sono convinto che potremo andare forte ugualmente".

L'unico neo, come detto sopra, è stato il ritiro nella Main Race, con Chilton fermatosi a bordo pista per un guasto meccanico che al momento deve essere ancora svelato.

"Non sappiamo ancora cosa sia successo di preciso, dobbiamo controllare. Penso si sia rotto il cambio o qualcosa nella trasmissione. Sono un po' seccato perché potevo prendere punti pesanti nel WTCC Trophy, invece mi ritrovo secondo in classifica per una sola lunghezza. E' frustrante, ma sono cose che possono accadere e vanno accettate".

condividi
commenti
Björk: "Una delle migliori gare di sempre"

Articolo precedente

Björk: "Una delle migliori gare di sempre"

Articolo successivo

Monteiro: "Che sorpresa i podi, ma Honda non si arrende mai"

Monteiro: "Che sorpresa i podi, ma Honda non si arrende mai"
Carica i commenti