Slalom Bure: Yves Hängärtner più veloce e abile di tutti!

Il bernese ha trionfato nel Canton Giura davanti a Salomon e Maurer. Giornata da dimenticare per il formulista Philip Egli, kappaò dopo pochi minuti a causa della rottura all'ala anteriore.

Slalom Bure: Yves Hängärtner più veloce e abile di tutti!
Yves Hängärtner, Tatuus-Honda FM, Ecurie Biennoise
Marcel Maurer, Tatuus-Renault E2, Autersa Racing
Jeremy Noirat, TracKing RC01, Ecurie des Ordons
Jeremy Noirat, TracKing RC01, Ecurie des Ordons
Jean-Marc Salomon, Tatuus-Honda FM, Bossy Racing

La quarta prova del Campionato Elvetico di Slalom aveva tutte le carte in regola per presentarsi come una delle manche più caratteristiche. Presso il punto di ristabilimento militare di Bure è stato allestito un tracciato di 5509 metri, attrezzato di ben 117 porte per mettere alla prova gli oltre 120 partecipanti.

Ad imporsi, nel suggestivo distretto di Porrentruy, è stato nuovamente Yves Hängärtner, il quale ha dato prova del proprio potenziale sia in condizioni di asciutto sia quando la forte pioggia si è abbattuta sul Canton Giura.

Yves Hängärtner ha avuto la meglio sull'idolo locale Jean-Marc Salomon (Tatuus-Honda FM) e Marcel Maurer (Tatuus-Renault), precedendoli rispettivamente di 2 e 4,6 secondi.

Nonostante un vantaggio notevole, il driver dell'Ecurie Biennoise ha staccato il miglior tempo in assoluto, fermando il cronometro su 2’38”612. “Fortunatamente non mi sono accontentato e ho sempre mantenuto alta la concentrazione per arrivare pronto dopo la seconda vittoria stagionale (ottenuta a Interlaken, ndr). Questo è davvero un percorso impegnativo e divertente”, ha ammesso Yves visibilmente soddisfatto.

Avrebbe potuto ottenere di più Marcel Maurer, ma il pilota di Längenbühl ha dovuto fare i conti con un Jean-Marc Salomon particolarmente in stato di grazia, accontentandosi del gradino più basso del podio.

Giornata da dimenticare per Philip Egli, vincitore del quarto appuntamento dello scorso anno. Il quotato alfiere di Rombach ha dovuto abbandonare anzitempo la competizione a causa della rottura all'ala anteriore della Dallara di Formula 3.

“Sfortunatamente sono andato a sbattere contro un pilone, danneggiando la macchina. Il danno era troppo importante per esser riparato sul posto”, ha spiegato lo zurighese.

Performance speciale per Jeremy Noirat, reduce da due cronoscalate in Francia e una in Lussemburgo. Il driver svizzero ha partecipato al primo Slalom stagionale, facendo debuttare il nuovo TrackKing RC01 e terminando in quarta posizione assoluta. Nella categoria Tracking, questi ha battuto il rivale Jean-François Chariatte.

Slalom Bure - Classifica generale

Swiss Slalom Championship - standings after 4 rounds

 

condividi
commenti
Slalom Saanen: Maurer si impone davanti a Egli e Hängärtner

Articolo precedente

Slalom Saanen: Maurer si impone davanti a Egli e Hängärtner

Articolo successivo

Slalom Bure: Kammer trionfa davanti a Wittwer e Bürki

Slalom Bure: Kammer trionfa davanti a Wittwer e Bürki
Carica i commenti