WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Gara in
02 Ore
:
04 Minuti
:
13 Secondi
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Gara in
00 Ore
:
24 Minuti
:
13 Secondi
IndyCar
20 set
-
22 set
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
4 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
60 giorni
FIA F3
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
10 giorni
Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Gara in
06 Ore
:
14 Minuti
:
13 Secondi
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso

Patrick Schott: il weekend di Monza è da dimenticare

condividi
commenti
Patrick Schott: il weekend di Monza è da dimenticare
Di:
, Motorsport.com Switzerland
Tradotto da: Simone Chimento, Motorsport.com Switzerland
18 apr 2019, 00:00

Patrick Schott non ha avuto molto successo al debutto nella Eurocup di Formula Renault questo fine settimana a Monza, che è stato segnato da un incidente dovuto ad un concorrente troppo ottimista in Gara 2.

Ingaggiato dal FA Racing Team by Drivex e supervisionato da Fernando Alonso per la sua prima stagione in Formula Renault Eurocup, Patrick Schott, in questo fine settimana di apertura del campionato, ha dovuto affrontare una valanga di problemi.

Costretto ad apprendere rapidamente sia la pista che la vettura, il giovane pilota di Losanna è stato anche vittima di un problema di eccessive vibrazioni sorto durante la prima sessione di qualifiche, e portato avanti per tutto il weekend. Inoltre, il traffico intenso, e una bandiera gialla esposta durante il suo giro più veloce lo hanno costretto a partire dal fondo della griglia di partenza per la prima gara.

Leggi anche:

In gara 1 il pilota svizzero è stato protagonista di una solida partenza e ha iniziato a recuperare numerose posizioni prima di soffrire per un guasto alla barra stabilizzatrice anteriore, un problema legato alla struttura stessa che gli ha fatto perdere un secondo sul giro. Nonostante questo, è riuscito a tagliare il traguardo, terminando al 15° posto.

Dopo questo primo round, il team FA Racing ha lavorato duramente sulla vettura del pilota elvetico, cambiando molti elementi, compreso l'intero impianto frenante, ricercando l'origine delle vibrazioni persistenti, il tutto invano. Il problema persisteva anche durante la seconda sessione di qualifica, che si è tenuta sotto la pioggia di domenica. Penalizzato di altre due posizioni in griglia a seguito di un contatto ritenuto controverso in gara 1, Patrick Schott deve ripartire dal fondo del gruppo per la seconda gara.

Incidente... dietro la Safety Car!

Mentre le precipitazioni hanno inondato l'autodromo di Monza, la direzione di gara ha deciso di mandare i concorrenti dietro la Safety Car. Indubbiamente sfortunato, Schott, in parabolica è stato colpito, in frenata, al posteriore da un altro concorrente, ancor prima della ripartenza della gara! Il suo fine settimana si è concluso lì, con gravi danni alla sua auto.

"Sappiamo che gli sport motoristici a volte possono essere casuali, e ci sono cose che non si possono controllare", ha detto Patrick Schott a Motorsport.com. "Questo fine settimana non è stato favorevole ed è stato tanto più complicato perché c'erano molte cose da assimilare per un debuttante come me".

Questo weekend deve essere considerato come apprendistato e le frustrazioni vanno immediatamente trasformate in energia positiva per il futuro.

Patrick Schott

"Ma la squadra ha fatto un lavoro incredibile per tutto il weekend, i ragazzi non si sono risparmiati lavorando instancabilmente sulla macchina, dormendo poco, e tutti mi sono stati costantemente vicini, è stato un supporto più che apprezzabile. In particolare, abbiamo potuto beneficiare della presenza al nostro fianco di Fernando Alonso, che ci ha dato molti consigli, e di Jamie Campbell-Walter, che ci ha seguito per tutto il weekend, ci terrei particolarmente a ringraziarlo.

"Per quanto mi riguarda, dopo questo primo incontro, che ovviamente non soddisfa le nostre aspettative, so che possiamo fare meglio nella prossima gara di Silverstone. Lavoreremo sodo, soprattutto sul simulatore, per mettere in pista tutte le soluzioni possibili. Questo weekend deve essere considerato come apprendistato e le frustrazioni vanno immediatamente trasformate in energia positiva per il futuro.

 
Articolo successivo
Ugo de Wilde e Alexander Smolyar sono i primi due vincitori stagionali a Monza

Articolo precedente

Ugo de Wilde e Alexander Smolyar sono i primi due vincitori stagionali a Monza

Articolo successivo

Formula Renault Eurocup, Silverstone: weekend perfetto per Oscar Piastri

Formula Renault Eurocup, Silverstone: weekend perfetto per Oscar Piastri
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula Renault
Evento Monza
Location Autodromo Nazionale Monza
Piloti Patrick Schott
Team Drivex
Autore Emmanuel Rolland