Patrick Schott fuori dai punti anche a Silverstone

condividi
commenti
Patrick Schott fuori dai punti anche a Silverstone
Di:
, Motorsport.com Switzerland
Tradotto da: Simone Chimento, Motorsport.com Switzerland
22 mag 2019, 18:00

Il francese non ha avuto un fine settimana facile nemmeno nel secondo round della Formula Renault, ma il pilota del team di Fernando Alonso è stato in grado di raccogliere ulteriore esperienza e guarda al futuro con fiducia.

Dopo il difficile inizio di stagione a Monza, due settimane fa, il pilota di Losanna sperava in un risultato più soddisfacente nel secondo round della Eurocup di Formula Renault, sul circuito di Silverstone.

Ma già nelle qualifiche, leggermente bagnate per la prima gara, è stato evidente che i punti sarebbero stati difficili da raggiungere anche questo fine settimana. Benché il distacco dal pole sitter Oscar Piastri (R-ace GP) sia stato limitato a un secondo e mezzo, Patrick Schott non ha potuto lasciare il compagno di squadra Brad Benavides al diciannovesimo posto.

"E' stata la prima volta che ho guidato a Silverstone", ha detto a Motorsport.com. "Mi piace molto la pista, anche se il meteo non è stato d'aiuto. Ma almeno mi ha offerto un'esperienza preziosa con tali condizioni". 

Leggi anche:

Mentre il suo compagno di squadra spagnolo si è fermato proprio alla partenza della gara, il pilota svizzero ha lottato per quasi tutta la distanza con Frank Bird ed il belga Amaury Cordeel (MP Motorsport) per il 17esimo posto. A causa di una penalità a Xavier Lloveras e di problemi tecnici per Kush Maini e Lucas Alecco Roy, è riuscito a recuperare altre tre posizioni nella fase finale della gara ed ha terminato ad un solido quattordicesimo posto.  

 

Nella seconda sessione di qualifiche, la domenica mattina, le cose sono andate un po' meglio per il diciottenne. Questa volta ha finito non soltanto davanti al compagno di squadra Benavides, ma anche dinanzi ai due piloti Arden, Frank Bird e Patrik Pasma.

Gli svizzeri erano stati persino rallentati da problemi tecnici. "Abbiamo avuto un'avaria con un sensore nell'area del motore la domenica mattina", ha spiegato. "Questo non mi ha certamente aiutato, ma fortunatamente il problema poteva essere risolto prima della gara. 

Questo quartetto è rimasto unito durante tutta distanza della corsa: solo nella fase finale Pasma è riuscito a staccarsi un po' dagli avversari. Da parte sua, Patrick Schott è stato in grado di stare davanti al compagno di squadra Brad Benavides, mentre Bird ha dovuto ritirarsi poco prima della fine.

Patrick Schott, DRIVEX

Patrick Schott, DRIVEX

Foto: DPPI

Alla fine Schott si è classificato al 17esimo posto, rimasto senza punti nella quarta gara.

"A causa delle condizioni in continuo cambiamento, abbiamo variato molte cose sulla vettura durante il fine settimana", ha detto. "Abbiamo ancora molto lavoro da fare per trovare l'assetto ideale, ma io e il mio team siamo molto motivati".

"Se facciamo tutto nel modo giusto, così che io possa trarne il massimo, saremo in grado di combattere anche in testa al gruppo".

La prossima gara si svolgerà tra meno di due settimane nell'ambito del GP di Formula 1 di Monaco - su un circuito che aveva sognato da bambino. "Ogni pilota vuole correrci perché la pista ha una storia gloriosa. L'adrenalina sarà certamente ancora più alta, ma questa è un'emozione molto positiva! E' un posto magico...".

 
Articolo successivo
Formula Renault Eurocup, Silverstone: weekend perfetto per Oscar Piastri

Articolo precedente

Formula Renault Eurocup, Silverstone: weekend perfetto per Oscar Piastri

Articolo successivo

Martins e Smolyar si aggiudicano i due successi nelle stradine di Monaco

Martins e Smolyar si aggiudicano i due successi nelle stradine di Monaco
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula Renault
Evento Silverstone
Location Silverstone
Piloti Patrick Schott
Team Drivex
Autore Michael Bieri
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie