F2 | UNI-Virtuosi sceglie Doohan e Sato per il 2022

Il team UNI-Virtuosi ha annunciato oggi la formazione con la quale affronterà la stagione 2022 di Formula 2. Jack Doohan e Marino Sato prenderanno il posto di Guanyu Zhou e Felipe Drugovich.

F2 | UNI-Virtuosi sceglie Doohan e Sato per il 2022

È già tempo di 2022 per la UNI-Virtuosi. Il team inglese ha annunciato oggi la formazione con la quale affronterà la prossima stagione e saranno un rookie come Jack Doohan ed un pilota già a conoscenza della serie come Marino Sato a prendere i posti lasciati liberi da Gunayu Zhou e Felipe Drugovich.

Il pilota australiano, reduce dalla prima presa di contatto con la categoria nei due round di Jeddah ed Abu Dhabi, è senza dubbio la novità più importante.

Doohan, infatti, è riuscito a mettersi in luce in Formula 3 in questa stagione contendendo il titolo sino all’ultimo round di Sochi a Dennis Hauger.

Conclusa l’avventura col team Trident nella terza categoria, il pilota del vivaio Red Bull ha subito ben figurato in Formula 2 con i colori della MP Motorsport ottenendo come miglior risultato il quinto posto nella Sprint Race 2.

Ad Abu Dhabi Doohan ha poi stupito in qualifica riuscendo a centrare il secondo tempo alle spalle del campione della categoria Oscar Piastri ma ha poi vanificato questo risultato nella Feature Race quando è andato a muro già nel corso del primo giro.

Jack Doohan, MP Motorsport, Christian Lundgaard, ART Grand Prix

Jack Doohan, MP Motorsport, Christian Lundgaard, ART Grand Prix

Photo by: Simon Galloway / Motorsport Images

Il potenziale per essere uno dei protagonisti della prossima stagione, però, si è intravisto e l’accordo con un team di primo livello come UNI-Virtuosi pone l’australiano come uno dei piloti da tenere sott’occhio.

“Sono entusiasta di unirmi alla UNI-Virtuosi per il 2022. Non vedo l’ora di lavorare con il team nei test post stagionali” ha dichiarato Doohan.

L’altro pilota annunciato dal team, Marino Sato, non ha certamente brillato nei due anni trascorsi in Formula 2 con il team Trident nei quali è riuscito a raccogliere soltanto due punti.

Per il giapponese, che nel 2020 ha avuto l’opportunità di provare l’AlphaTauri nei rookie test di Abu Dhabi, la prossima sarà una stagione dove dovrà confermare quanto fatto vedere in Euroformula Open nel 2019 quando ha conquistato il titolo.

“È un privilegio unirmi ad un team in grado di lottare per il campionato. Devo ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile tutto ciò ed hanno avuto fiducia in me. Non vedo l’ora che inizi la prossima stagione”.

condividi
commenti
Van Amersfoort Racing conferma l'ingresso in F2 dal 2022
Articolo precedente

Van Amersfoort Racing conferma l'ingresso in F2 dal 2022

Articolo successivo

F2 | Carlin punta su Logan Sargeant per il 2022

F2 | Carlin punta su Logan Sargeant per il 2022
Carica i commenti