Peugeot: svelato il powertrain per l'Hypercar del 2022

La Casa francese ha svelato il powertrain V6 biturbo da 2,6 litri, battezzato Peugeot Hybrid 500 Kw, che sarà adottato sulla hypercar che, nel 2022, segnerà il ritorno del costruttore nel WEC.

Peugeot: svelato il powertrain per l'Hypercar del 2022

In attesa di conoscere le forme della Hypercar che scenderà in pista nel 2022, Peugeot ha svelato oggi il powertrain che sarà installato sul suo prototipo e che segnerà il ritorno della Casa del Leone alla 24 Ore di Le Mans.

Il costruttore transalpino ha sviluppato una tecnologia ibrida che combina un motore V6 biturbo da 2,6 litri da 500 kW (680 CV) collocato nella parte posteriore ed un motore elettrico da 200 kW collocato anteriormente.

La trazione è a 4 ruote motrici, mentre la batteria ad alta densità è stata sviluppata congiuntamente da Peugeot Sport e Total.

François Coudrain, Powertrain Director del programma WEC di Peugeot Sport ha sviluppato un sistema di gestione intelligente per la trasmissione e il flusso di energia.

E’ stato lo stesso Coudrain a descrivere nel dettaglio il powertrain: “L'architettura del propulsore Peugeot Hybrid 500kW è la conseguenza dell’applicazione di un rigido regolamento tecnico del campionato FIA WEC. Inizialmente avevamo pensato di progettare un motore con un singolo turbo, ma ciò non ci avrebbe permesso di centrare l’obiettivo del baricentro del motore. Un V6 biturbo è la migliore soluzione tra tecnologia, peso, architettura, affidabilità e prestazioni’’.

“Il motore elettrico sarà accoppiato ad una trasmissione ad unico rapporto molto leggera e ad alta efficienza e ad un inverter di ultima generazione che trasferirà la potenza dalla batteria al motore. Potrà utilizzare istantaneamente tutta l'energia messa a disposizione dalla batteria, grazie alle strategie del sistema di gestione energia del motore. L'esperienza acquisita da PSA Motorsport nelle gare WRC e Formula E ci aiuterà nello sviluppo di software per la gestione elettronica ed energetica”.

Il cambio sequenziale robotizzato a 7 rapporti verrà azionato elettronicamente tramite paddle al volante e sempre elettronicamente sarà gestito anche l’impianto frenante Brake by Wire.

Il pilota sarà così in grado di regolare l’intensità del freno motore generato dal motore elettrico, nonché la forza applicata ai dischi dalle pastiglie freni, per ottenere una distribuzione elettrica rigenerativa idraulica ottimale.

La batteria è stata sviluppata congiuntamente da Peugeot Sport e Saft, una filiale di Total. Sulla base delle specifiche indicate da Peugeot Sport, gli ingegneri Saft hanno selezionato il miglior tipo di cella e sviluppato accumulatori adatti alla resistenza che privilegiano la potenza rispetto alla densità di energia.

La nuova batteria sarà collocata in un contenitore di carbonio all’interno della struttura monoscocca dell’auto, dietro il conducente e sotto il serbatoio di carburante.

Peugeot ha già annunciato Ligier Automotive quale partner aerodinamico per il progetto LMH. Il propulsore inizierà i test al banco nella prima metà del 2021, prima che la Peugeot LMH inizi i test della vettura LMH a fine anno.

Dettagli della Peugeot powertrain
Dettagli della Peugeot powertrain
1/7

Foto di: Peugeot Sport

Dettagli della Peugeot powertrain
Dettagli della Peugeot powertrain
2/7

Foto di: Peugeot Sport

Dettagli della Peugeot powertrain
Dettagli della Peugeot powertrain
3/7

Foto di: Peugeot Sport

Dettagli della Peugeot powertrain
Dettagli della Peugeot powertrain
4/7

Foto di: Peugeot Sport

Dettagli della Peugeot powertrain
Dettagli della Peugeot powertrain
5/7

Foto di: Peugeot Sport

Dettagli della Peugeot powertrain
Dettagli della Peugeot powertrain
6/7

Foto di: Peugeot Sport

Dettagli della Peugeot powertrain
Dettagli della Peugeot powertrain
7/7

Foto di: Peugeot Sport

condividi
commenti
La Porsche riporta Jani nel WEC, Wehrlein in Formula E

Articolo precedente

La Porsche riporta Jani nel WEC, Wehrlein in Formula E

Articolo successivo

Peugeot: nessuna fretta per scegliere i piloti del WEC

Peugeot: nessuna fretta per scegliere i piloti del WEC
Carica i commenti