Peugeot: nessuna fretta per scegliere i piloti del WEC

I responsabili della Casa francese, dopo aver svelato il powetrain della hypercar, hanno dichiarato di non aver deciso ancora i nomi dei piloti che siederanno al volante del prototipo dal 2022.

condividi
commenti
Peugeot: nessuna fretta per scegliere i piloti del WEC

Dopo aver svelato al mondo il powertrain che equipaggerà la hypercar impegnata nel WEC a partire dal 2022, Jean-Marc Finot, capo di PSA Motorsport, ha subito risposto in merito alla scelta dei piloti per il programma endurance della Casa.

Finot ha però spento subito gli entusiasmi annunciando come Peugeot non abbia alcuna fretta di scegliere considerando che la vettura muoverà i primi passi soltanto alla fine del prossimo anno.

“Ci sono molti piloti interessati nel programma di Peugeot Sport e siamo in contatto con molti di loro. Tutto quello che posso dire è che avremo tutto il tempo per scegliere e creare il miglior team possibile dato che la vettura non scenderà in pista fino alla fine del 2021”.

Tra i nomi che erano circolati negli scorsi mesi il più accreditato sembrava essere  quello di Romain Grosjean, ma nessuna indiscrezione è trapelata nel corso della conferenza.

La Casa francese, poi, non ha ancora stabilito quando la sua hypercar debutterà nel WEC nel 2022.

Olivier Jansonnie, direttore del programma WEC di Peugeot Sport, ha dichiarato: “Non abbiamo ancora preso una decisione. Abbiamo redatto un piano che ci consentirà di affrontare i test alla fine del 2021 e da quel momento conosceremo il livello di affidabilità della vettura”.

“Non vogliamo correre il rischio di scendere in pista prima di aver conseguito un ottimo standard di affidabilità”.

Nel corso del mattino la Casa francese ha comunicato i dati del suo powertrain. La futura hypercar sarà equipaggiata da un V6 da 2.6 litri biturbo da 500 kW abbinato ad un motore elettrico da 200 kW collocato anteriormente.

Il motore girerà al banco per la prima volta in primavera, mentre il powertrain dotato della componente elettrica sarà testato al banco ad inizio estate.

La Casa francese ha battezzato questo propulsore Peugeot Hybrid4 500kW facendo così riferimento sia alla trazione integrale che alla potenza complessiva limitata a 680 CV.

Nessun nome, invece, è stato ancora comunicato per quel che riguarda la vettura che consentirà al Leone di tornare nel mondiale endurance, ma con tutta probabilità seguirà la numerazione dei prototipi che hanno conquistato la 24 Ore di Le Mans, 905 e 908.

“Mettere un 9 ad inizio nome sembra essere una buona idea, ma per essere più precisi dovremo attendere l’inizio del 2022” ha concluso Finot.

Dettagli della Peugeot powertrain

Dettagli della Peugeot powertrain
1/7

Foto di: Peugeot Sport

Dettagli della Peugeot powertrain

Dettagli della Peugeot powertrain
2/7

Foto di: Peugeot Sport

Dettagli della Peugeot powertrain

Dettagli della Peugeot powertrain
3/7

Foto di: Peugeot Sport

Dettagli della Peugeot powertrain

Dettagli della Peugeot powertrain
4/7

Foto di: Peugeot Sport

Dettagli della Peugeot powertrain

Dettagli della Peugeot powertrain
5/7

Foto di: Peugeot Sport

Dettagli della Peugeot powertrain

Dettagli della Peugeot powertrain
6/7

Foto di: Peugeot Sport

Dettagli della Peugeot powertrain

Dettagli della Peugeot powertrain
7/7

Foto di: Peugeot Sport

Peugeot: svelato il powertrain per l'Hypercar del 2022

Articolo precedente

Peugeot: svelato il powertrain per l'Hypercar del 2022

Articolo successivo

Ufficiale: Porsche avrà la sua LMDh nel 2023!

Ufficiale: Porsche avrà la sua LMDh nel 2023!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Team Peugeot Sport
Autore Gary Watkins