Dakar, Moto, Tappa 6: Rodrigues piega Price nel finale

Dakar, Moto, Tappa 6: Rodrigues piega Price nel finale

Il pilota della HRC ha fatto la differenza negli ultimi 20 km. Barreda distanzia di nuovo Coma e lo mette a 12'27"

La sesta tappa ha regalato il quinto vincitore differente a questa Dakar 2015 per quanto riguarda le moto. All'arrivo di Iquique è stato Helder Rodrigues ad alzare le braccia al cielo. Il pilota della Honda ha completato i 318 km odierni (intervallati da una neutralizzazione di una ventina) con un tempo di 3.40'10", ma ha dovuto sudare le proverbiali 7 camicie per avere la meglio su Toby Price.

Il rookie australiano, che da domani disporrà anche delle sospensioni ufficiali KTM, si è presentato al WP9 con lo stesso tempo al secondo rispetto al portoghese, che però è stato più bravo di lui nei venti chilometri conclusivi e alla fine lo ha preceduto di 1'10". Questo risultato comunque ha permesso a Price di andare a prendersi il quinto posto nella generale, con un paio di minuti di margine proprio su Rodrigues.

E parlando di classifica generale non si può non fare riferimento all'eterno duello tra Joan Barreda Bort e Marc Coma. Oggi l'alfiere della Honda si è praticamente ripreso quello che il rivale della KTM gli aveva guadagnato ieri, chiudendo la tappa sesto a 7'20", contro i 9'14" pagati dal connazionale. Ora quindi i due battistrada sono separati tra loro da 12'27".

Un bel passo avanti invece lo ha fatto l'altro portacolori HRC, ovvero Paulo Goncalves: con il terzo posto della sesta tappa il portoghese ha ridotto a 17'12" il suo ritardo sul compagno di squadra, ma soprattutto ha consolidato la sua terza piazza mettendo oltre 12 minuti tra sé e la KTM di Pablo Quintanilla, oggi nuovamente quarto al traguardo nonostante abbia perso la rotta intorno al 190esimo km.

Perdono colpi due protagonisti importanti: Jordi Viladoms ha pagato oltre mezzora a fine tappa ed in questo modo è precipitato fuori dalla top ten assoluta, ma soprattutto sembrano essere andati in fumo definitivamente i sogni di gloria di Matthias Walkner. Il debuttante australiano ha accusato parecchi problemi ed è transitato al WP7 con oltre due ore di ritardo rispetto ai migliori, quindi sicuramente precipiterà parecchio in classifica.

Piccoli passi avanti per Alessandro Botturi. L'italiano ha completato la speciale con il 12esimo tempo ed è riuscito a recuperare qualche posizione anche nelle generale, nella quale ora occupa il 13esimo posto ed è pure diventato il migliore tra i piloti Yamaha, complici anche i problemi che oggi hanno colpito Juan Pedrero Garcia. Per lui però la decima piazza occupata da Jeremias Israel Esquerre è lontana quasi venti minuti.

Per quanto riguarda i Quad, la lotta al vertice sembra ormai sempre più ristretta al tandem composto da Rafal Sonik ed Ignacio Casale. Oggi il vincitore della passata edizione ha risposto al leader, recuperandogli la bellezza di 8'15". Nella classifica generale però il vantaggio del polacco resta di ben 16'08". Gli oltre venti minuti di ritardo accumulati oggi invece sembrano aver spazzato via ogni speranza di vittoria finale di Sergio Lafuente, salvo colpi di scena ovviamente.

DAKAR RALLY, Sesta Tappa, 09/01/2015
Classifica generale Moto
1. Joan Barreda Bort - Honda - 21.38'35"
2. Marc Coma - KTM - +12'27"
3. Paulo Goncalves - Honda - +17'12"
4. Pablo Quintanilla - KTM - +29'57"
5. Toby Price - KTM - +33'44"
6. Helder Rodrigues - Honda - +36'04"
7. Ruben Faria - KTM - +40'27"
8. Stefan Svitko - KTM - +41'27"
9. Alain Duclos - Sherco - +52'56"
10. Jeremias Israel Esquerre - Honda - +1.00'48"
13. Alessandro Botturi - Yamaha - +1.19'18"

DAKAR RALLY, Sesta Tappa, 09/01/2015
Classifica generale Quad
1. Rafal Sonik - Yamaha - 26.22'48"
2. Ignacio Casale - Yamaha - +16'08"
3. Sergio Lafuente - Yamaha - +41'13"
4. Jeremias Gonzales Ferioli - Yamaha - +1.49'27"
5. Walter Nosiglia - Honda - +2.58'21"

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto Rally Raid
Piloti Paulo Goncalves , Helder Rodrigues , Toby Price
Articolo di tipo Ultime notizie