Dakar, Moto, Tappa 4: Barreda consolida la leadership

condividi
commenti
Dakar, Moto, Tappa 4: Barreda consolida la leadership
Di: Matteo Nugnes
07 gen 2015, 21:11

Seconda vittoria in quattro giorni per il pilota della Honda. Ora c'è Coma secondo, ma a 12'49". Botturi 15esimo

Quattro tappe, due vittorie di speciale: bisogna dire che Joan Barreda Bort è partito davvero a razzo in questa Dakar 2015 ed oggi, nella tappa che prevedeva lo svalicamento in Cile, il pilota della Honda ha consolidato la sua leadership.

Oggi la carovana ha affrontato le famigerate dune di Copiapo ed è stato proprio lo spagnolo ad uscirne vincitore, completando i 315 km cronometati (iniziati dopo un trasferimento massacrante di quasi 600 km e a quasi 3.000 metri di altitudine) con un tempo di 3.27'28", che gli ha consentito di estendere di quasi due minuti il suo vantaggio nei confronti di Marc Coma.

Il portacolori della KTM ora è il suo diretto inseguitore nella classifica generale della Dakar, ma paga ben 12'49". Sicuramente per lui però la scalata alla classifica di oggi è stata importante, perché gli consente di mettere pressione direttamente a Barreda, che ora non ha più il compagno Paulo Goncalves a coprirgli le spalle: il portoghese in questa quarta tappa ha perso ben 14'56" ed ora è terzo a 20'29".

La grande sorpresa di giornata è stata senza ombra di dubbio Pablo Quintanilla, al quale l'aria di casa sembra aver fatto davvero bene: il cileno ha chiuso con il terzo tempo a soli 2'49" dal leader e in questo modo ha riportato la sua KTM addirittura al sesto posto nella classifica assoluta, alle spalle delle altre due moto austriache portate in gara da Ruben Faria e Jordi Viladoms.

Dopo aver brillato nelle prime tre tappe, hanno invece avuto grossi problemi di navigazione i due rookie Toby Price e Matthias Walkner: entrambi hanno pagato circa una ventina di minuti e quindi sono scivolati rispettivamente al settimo ed all'ottavo posto nella generale, davanti ad Alain Duclos, che quindi è riuscito a riportare la sua Sherco nella top ten.

Da sottolineare anche le belle performance di Laia Sanz ed Alessandro Botturi: la ragazza spagnola ha chiuso la speciale con l'ottavo tempo ed ora nella generale è 12esima a meno di dieci minuti dalla top ten. L'italiano della Yamaha si è invece guadagnato il 15esimo posto assoluto ed è a solo una ventina di secondi dal diventare il miglior pilota della Casa di Iwata, visto che è riuscito a scavalcare anche Juan Pedrero Garcia, ora solo 17esimo.

Anche tra i Quad è stato il leader della classifica generale Rafal Sonik a trionfare a Copiapo. Dopo essere stato sempre tra i primi quattro nelle prime tre tappe, il pilota polacco ha piazzato la sua zampata, con il solo Ignacio Casale in grado di tenere il suo ritmo, ma che comunque ha chiuso attardato di 3'26".

Nella classifica generale però alle sue spalle c'è l'uruguaiano Sergio Lafuente, che lo segue distanziato di 3'49". Va detto però è così vicino solamente perché il leader ha pagato una penalità di 15 minuti. Così come 20 sono stati scontati dal vincitore dell'edizione 2014 Casale, terzo a 13"32.

DAKAR RALLY, Quarta Tappa, 07/01/2015
Classifica generale Moto
1. Joan Barreda Bort - Honda - 13.10'33"
2. Marc Coma - KTM - +12'49"
3. Paulo Goncalves - Honda - +20'29"
4. Ruben Faria - KTM - +23'05"
5. Jordi Viladoms - KTM - +24'51"
6. Pablo Quintanilla - KTM - +30'42"
7. Toby Price - KTM - +32'05"
8. Matthias Walkner - KTM - +33'28"
9. Alain Duclos - Sherco - +36'31"
10. Helder Rodrigues - Honda - +39'05"
15. Alessandro Botturi - Yamaha - +50'20"
32. Paolo Ceci – KTM - +2.00’03”
51. Marco Brioschi – KTM - +3’36’26”
68. Alberto Brioschi –KTM - +4.44’35”
100. Matteo Casuccio – Gas Gas - +8’45”58
111. Diocleziano Toia – KTM - +10.30’15”

DAKAR RALLY, Quarta Tappa, 07/01/2015
Classifica generale Quad
1. Rafal Sonik - Yamaha - 16.04'55"
2. Sergio Lafuente - Yamaha - +3'49"
3. Ignacio Casale - Yamaha - +13'32"
4. Mohammed Abu-Issa - Honda - +19'47"
5. Sebastian Halpern - Yamaha - +59'30"



“Video per gentile concessione di Yahoo! Eurosport”
Prossimo articolo Moto Rally Raid
Laia Sanz: "Non mi aspettavo un risultato così buono"

Previous article

Laia Sanz: "Non mi aspettavo un risultato così buono"

Next article

Morto alla Dakar: nessun segno di incidente su Hernik

Morto alla Dakar: nessun segno di incidente su Hernik

Su questo articolo

Serie Moto Rally Raid
Piloti Marc Coma , Joan Barreda , Pablo Quintanilla
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie