F3, Ungheria: Leclerc in pole, Hauger secondo a un soffio

Il rookie monegasco della Prema ha ottenuto la prima pole in Formula 3 ed ha preceduto il compagno di squadra di appena 89 millesimi. Delude Vesti che non riesce a fare meglio del settimo crono.

F3, Ungheria: Leclerc in pole, Hauger secondo a un soffio

La sessione di qualifiche dell’Hungaroring ha visto Arthur Leclerc ottenere la prima pole position in Formula 3. Sul tracciato ungherese il pilota della Prema è riuscito a trovare un giro quasi perfetto che gli ha consentito di fermare il cronometro sul tempo di 1’33’’164.

Una prestazione di forza quella di Leclerc, bravo a fare la differenza soprattutto nel primo e nel terzo settore e che sottolinea la supremazia tecnica della Prema nella categoria.

Il team di Grisignano di Zocco, infatti, ha monopolizzato la prima fila di Gara 3 grazie al secondo crono firmato Dennis Hauger. Il leader del campionato ha provato nel finale a beffare il compagno di squadra, ma è riuscito soltanto a progredire dal quinto al secondo tempo piazzandosi alle spalle del monegasco per appena 89 millesimi.

La seconda fila è stata invece monopolizzata del team Trident grazie a Jack Doohan e David Schumacher. Il figlio d’arte, però, in occasione dell’ultimo tentativo è stato inavvertitamente ostacolato da Hauger e non è così riuscito a migliorarsi dovendo accontentarsi del terzo tempo con un gap di 96 millesimi dalla vetta.

La manovra di Hauger potrebbe non passare inosservata agli occhi dei commissari ed una sua penalizzazione potrebbe avere effetti importanti in classifica piloti.

Schumacher, dopo aver già fatto capire di apprezzare particolarmente il tracciato ungherese al mattino, si è confermato al pomeriggio centrando il quarto crono in 1’33’’284 ed ha messo la propria monoposto davanti a quella del compagno di team Clement Novalak.

Ci si attendeva qualcosa di più sia da Alexander Smolyar che da Frederik Vesti. Il russo, già il più rapido nelle libere, non è riuscito ad essere incisivo in qualifica ed ha strappato il sesto tempo in 1’33’’331, mentre il pilota del vivaio Mercedes ha sofferto ad adattarsi alle elevate temperature dell’asfalto (63° ndr.) ed ha chiuso il turno con il settimo crono a 285 millesimi di ritardo dalla vetta.

Logan Sargeant si conferma una garanzia, quantomeno sul giro secco. L’americano è stato ancora una volta il miglior portacolori del Charouz Racing System ottenendo l’ottavo crono ed è stato abile nel piazzarsi davanti ad un Olli Caldwell deludente, ed in ritardo di mezzo secondo da Leclerc, e di un Iwasa che sta crescendo ad ogni appuntamento.

In Gara 1 scatterà dalla pole Johnny Edgar grazie alla penalità che Leclerc ha rimediato in Austria e che lo vedrà arretrare di tre posizioni in griglia in Gara 1. Al fianco del pilota del team Carlin prenderà il via un ottimo Lorenzo Colombo protagonista di un primo turno di qualifica di alto livello.

Cla Pilota Team Giri Tempo Distacco Distacco Mph
1 Arthur Leclerc
Italy Prema Powerteam 11 1'33.164 169.288
2 Norway Dennis Hauger
Italy Prema Powerteam 11 1'33.253 0.089 0.089 169.126
3 Australia Jack Doohan
Italy Trident 12 1'33.260 0.096 0.007 169.114
4 Germany David Schumacher
Italy Trident 12 1'33.284 0.120 0.024 169.070
5 United Kingdom Clement Novalak
Italy Trident 12 1'33.331 0.167 0.047 168.985
6 Russian Federation Alexander Smolyar
France ART Grand Prix 12 1'33.429 0.265 0.098 168.808
7 Denmark Frederik Vesti
France ART Grand Prix 12 1'33.449 0.285 0.020 168.772
8 United States Logan Sargeant
Czech Republic Charouz Racing System 12 1'33.632 0.468 0.183 168.442
9 United Kingdom Olli Caldwell
Italy Prema Powerteam 11 1'33.704 0.540 0.072 168.312
10 Ayumu Iwasa
United Kingdom Hitech Racing 11 1'33.777 0.613 0.073 168.181
11 Italy Lorenzo Colombo
Spain Campos Racing 10 1'33.805 0.641 0.028 168.131
12 United Kingdom Jonny Edgar
United Kingdom Carlin 12 1'33.878 0.714 0.073 168.001
13 Italy Matteo Nannini
Germany HWA AG 10 1'34.004 0.840 0.126 167.775
14 United States Juan Manuel Correa
France ART Grand Prix 12 1'34.022 0.858 0.018 167.743
15 Czech Republic Roman Staněk
United Kingdom Hitech Racing 11 1'34.025 0.861 0.003 167.738
16 Australia Calan Williams
Switzerland Jenzer Motorsport 12 1'34.037 0.873 0.012 167.716
17 Brazil Enzo Fittipaldi
Czech Republic Charouz Racing System 12 1'34.071 0.907 0.034 167.656
18 United Kingdom Jake Hughes
United Kingdom Carlin 12 1'34.113 0.949 0.042 167.581
19 Amaury Cordeel
Spain Campos Racing 11 1'34.124 0.960 0.011 167.561
20 Tijmen van
Netherlands MP Motorsport 13 1'34.242 1.078 0.118 167.352
21 Oliver Rasmussen
Germany HWA AG 11 1'34.250 1.086 0.008 167.337
22 Jak Crawford
United Kingdom Hitech Racing 11 1'34.256 1.092 0.006 167.327
23 United Kingdom Johnathan Hoggard
Switzerland Jenzer Motorsport 12 1'34.385 1.221 0.129 167.098
24 France Victor Martins
Netherlands MP Motorsport 13 1'34.518 1.354 0.133 166.863
25 Caio Collet
Netherlands MP Motorsport 13 1'34.585 1.421 0.067 166.745
26 Ido Cohen
United Kingdom Carlin 12 1'34.614 1.450 0.029 166.694
27 Reshad de
Czech Republic Charouz Racing System 12 1'34.787 1.623 0.173 166.389
28 Rafael Villagómez
Germany HWA AG 11 1'34.887 1.723 0.100 166.214
29 László Tóth
Spain Campos Racing 12 1'34.916 1.752 0.029 166.163
30 Filip Ugran
Switzerland Jenzer Motorsport 12 1'35.068 1.904 0.152 165.898
condividi
commenti
F3, Ungheria: Smolyar vola nelle Libere, Hauger lo bracca

Articolo precedente

F3, Ungheria: Smolyar vola nelle Libere, Hauger lo bracca

Articolo successivo

F3, Ungheria: Vesti arretrato di 3 posizioni in griglia

F3, Ungheria: Vesti arretrato di 3 posizioni in griglia
Carica i commenti