F2: in Austria e Inghilterra la partenza avverrà dietro la safety car

condividi
commenti
F2: in Austria e Inghilterra la partenza avverrà dietro la safety car
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
30 giu 2018, 06:33

I problemi alla frizione riscontrati nei primi round stagionali e non ancora risolti hanno spinto l'organizzatore ad optare per la partenza lanciata nelle gare che si disputeranno in questo e nel prossimo weekend.

Louis Deletraz, Charouz Racing System
Nicholas Latifi, DAMS
Santino Ferrucci, Trident
Nirei Fukuzumi, BWT Arden
Nyck De Vries, PREMA Racing
Alexander Albon, DAMS
Sergio Sette Camara, Carlin
Il rettilineo di partenza/arrivo

La stagione 2018 della Formula 2, con molta probabilità, verrà ricordata più per i numerosi problemi tecnici che hanno colpito le nuove monoposto realizzate da Dallara piuttosto che per la splendida lotta per il titolo tra Lando Norris e George Russell.

Il motore Mecachrome turbo, infatti, non è stato esente da rotture sin dai primi giorni di test e quasi tutti i piloti hanno faticato nel trovare il giusto feeling con la nuova frizione restando fermi in griglia in molte occasioni.

Dopo lo scorso round del Paul Ricard sono stati i due principali protagonisti del campionati a criticare apertamente l'organizzatore. Lando Norris e George Russell si sono trovati nell'impossibilità di lottare per la vittoria nella Feature Race e nella Sprint Race per un problema alla frizione ed al motore ed hanno dichiarato come la conquista del titolo sarà ormai una questione di pura fortuna.

Per tentare di mettere una pezza al problema, gli organizzatori della Formula 2 hanno concesso ai piloti una sessione extra di 15 minuti, disputata dopo le qualifiche andate in scena al Red Bull Ring, per provare due partenze a testa sul rettilineo principale, ma anche in questo caso si sono verificati due stalli da parte di Latifi e Deletraz.

L'organizzazione del campionato, vista anche l'impossibilità di risolvere in tempi brevi il problema, complice la triplice trasferta senza sosta che si concluderà il prossimo weekend a Silverstone, ha deciso che per il round austriaco e quello inglese la partenza delle rispettive Feature Race e Sprint Race avverrà dietro la safety car.

I piloti, quindi, compiranno il giro di ricognizione dietro la vettura di sicurezza. Questa compirà un ulteriore giro prima di rientrare ai box ed in questa occasione sul tracciato lampeggeranno i pannelli luminosi con la scritta "RS" ossia rolling start.

Una volta che la safety car sarà rientrata in pit lane, la gara inizierà quando la prima vettura avrà tagliato la linea del traguardo.

Questa scelta può essere considerata comprensibile se si pensa a quanto accaduto la scorsa settimana in occasione di Gara 2 al Norisring quando Dan Ticktum, rimasto fermo in griglia con la sua vettura ammutolita, è stato colpito violentemente da Ameya Vaidyanathan e solo per un miracolo e per la solidità costruttiva delle monoposto Dallara i due piloti sono usciti incolumi dallo schianto.

L'amministratore delegato della Formula 2, Bruno Michel, ha dichiarato: "Questa non è la situazione ideale, ma la sicurezza dei piloti ha la priorità. Dato che non avevamo tempo per poter apportare delle modifiche alla frizione, quello che ha deciso la FIA è certamente la scelta più saggia. Questa decisione ci consentirà di avere del tempo a disposizione per poter risolvere il problema e tornare ad una situazione di normalità e sicurezza a partire da Budapest".

Non tutti i piloti, tuttavia, sembrano aver preso bene questa imposizione. Tra i più critici c'è Louis Deletraz che in un tweet ha dichiarato come i problemi emersi nelle partenze siano da imputare ad errori dei piloti più che a problemi col software...

 

 

 

Articolo successivo
George Russell detta legge al Red Bull Ring e conquista una grande pole!

Articolo precedente

George Russell detta legge al Red Bull Ring e conquista una grande pole!

Articolo successivo

Russell domina la Feature Race al Red Bull Ring, Fuoco rimonta ed è terzo!

Russell domina la Feature Race al Red Bull Ring, Fuoco rimonta ed è terzo!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie FIA F2
Evento Spielberg
Autore Marco Di Marco