F1 | Linguaggio razzista contro Hamilton: bufera su Piquet

Il brasiliano ha usato un linguaggio razzista per commentare l'incidente tra Hamilton e Verstappen al GP di Silverstone del 2021.Ferma condanna da parte della Formula 1 e della Mercedes.

F1 | Linguaggio razzista contro Hamilton: bufera su Piquet

Nelson Piquet è finito nella bufera. Nel corso di una intervista rilasciata ad un media brasiliano nello scorso mese di novembre e diffusa oggi, il tre volte campione del mondo ha parlato dell’incidente che ha caratterizzato il primo giro del GP di Silverstone del 2021 quando Lewis Hamilton e Max Verstappen sono entrati in contatto alla Copse e ad avere la peggio è stato l’olandese della Red Bull.

Piquet, padre dell’attuale compagna del campione del mondo, non si è fatto scrupoli nell’usare un linguaggio razzista nei confronti del pilota della Mercedes provocando immediatamente le reazioni di condanna da parte della Formula 1 e dello stesso team otto volte iridato.

“Il n***tto ha posizionato la vettura in modo tale da impedire all’altro pilota di sterzare” sono state le dichiarazioni di Piquet. “Il n***tto l’ha fatto perché sapeva che quella curva ad alta velocità non avrebbero potuto affrontarla affiancata. È stato fortunato che solo l’altra macchina sia andata a sbattere, ha agito in modo sporco”.

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton Mercedes W12

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton Mercedes W12

Photo by: Glenn Dunbar / Motorsport Images

La Formula 1 ha immediatamente rilasciato un comunicato nel quale ha condannato il linguaggio adottato dal brasiliano.

“Il linguaggio discriminatorio o razzista è inaccettabile in qualsiasi forma e non ha posto nella società. Lewis è un incredibile ambasciatore del nostro sport e merita rispetto. I suoi instancabili sforzi per aumentare la diversità e l'inclusività sono una lezione per molti e qualcosa in cui ci impegniamo in Formula 1".

Anche la Mercedes è intervenuta immediatamente sui propri profili social a difesa del suo pilota.

“Condanniamo con la massima fermezza qualsiasi uso di linguaggio razzista o discriminatorio di qualsiasi tipo. Lewis è stato in prima linea negli sforzi del nostro sport per combattere il razzismo ed è un vero campione della diversità. dentro e fuori pista".

La bufera su Piquet arriva a pochi giorni di distanza dal caos scatenato da Juri Vips. Il pilota estone del vivaio Red Bull  è stato sospeso dalle attività relative al team di Milton Keynes per aver utilizzato linguaggio razzista nel corso di una partita a Call of Duty in diretta su Twitch.

Leggi anche:
condividi
commenti
Red Bull sbarca nel mondo delle hypercar con la RB17 di Newey
Articolo precedente

Red Bull sbarca nel mondo delle hypercar con la RB17 di Newey

Articolo successivo

F1 | Insulti razzisti: la risposta di Hamilton a Nelson Piquet

F1 | Insulti razzisti: la risposta di Hamilton a Nelson Piquet