Muller ritrova il successo in Gara 1 dopo il disastro del via a Vila Real

condividi
commenti
Muller ritrova il successo in Gara 1 dopo il disastro del via a Vila Real
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
23 giu 2018, 18:11

Dopo la carambola alla prima partenza che ha messo fuori causa diversi protagonisti, l'alsaziano non ha mollato il primo posto precedendo Guerrieri ed Oriola, il quale beffa Tarquini nel finale sfruttando una foratura del "Cinghiale". Punti per Vernay e Comte, bene Giovanardi con l'Alfa Romeo.

Yvan Muller ha vinto Gara 1 del WTCR a Vila Real, ricominciata un paio d'ore dopo la spaventosa carambola del precedente via, quando la collisione fra le Volkswagen Golf GTI TCR di Rob Huff e Mehdi Bennani aveva causato l'incredibile groviglio di auto che non solo ha visto finire K.O. la coppia della Sébastien Loeb Racing, ma anche Yann Ehrlacher e James Thompson (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport), Thed Björk (Yvan Muller Racing) e John Filippi (Team OSCARO by Campos Racing), tutti costretti a guardare in TV l'evento.

Leggi anche:

In griglia si sono schierate una ventina di vetture per ricominciare in fila indiana dietro alla Safety Car (chi nella stessa posizione ottenuta in qualifica e altri dal fondo in seguito alle riparazioni effettuate per l'incidente sopracitato). L'auto di sicurezza dopo un paio di tornate è rientrata ai box lasciando via libera a Muller, che con la sua Hyundai i30 N TCR ha condotto fino al 13° passaggio transitando vittorioso sotto la bandiera a scacchi.

A marcare a lungo l'alsaziano ci ha pensato Esteban Guerrieri con la Honda Civic Type R TCR FK7 della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, seguito a ruota da Gabriele Tarquini. Le posizioni non sono mai cambiate, ma il pilota del BRC Racing Team ha subìto la beffa finale quando la sua Hyundai i30 N TCR ha accusato la foratura dell'anteriore sinistra nei pressi del terzo settore; il buon vantaggio accumulato sugli inseguitori dal "Cinghiale" lo ha parzialmente salvato dallo sprofondare in classifica, con il solo Pepe Oriola a superarlo per salire sul terzo gradino del podio.

Lo spagnolo ha beneficiato del "Joker Lap" superando Jean-Karl Vernay, il quale si è ritrovato ruota a ruota con la Cupra TCR del pilota del Team OSCARO by Campos Racing non appena il francese era passato dal percorso alternativo, perdendo quindi la quarta posizione dalla quale era scattato. Per il transalpino del Leopard Lukoil Team è comunque un buon piazzamento a punti e il miglior risultato ottenuto sul tracciato portoghese da una Audi RS 3 LMS TCR.

Buon sesto posto per Aurélien Comte con la Peugeot 308 TCR, grazie anche alla grinta con cui il ragazzo della DG Sport Compétition ha passato al penultimo giro la Honda Civic Type R TCR FK7 di Benjamin Lessennes (Boutsen Ginion Racing).

Dietro al belga abbiamo tre Audi RS 3 LMS TCR a completare la zona punti, ossia le due della Comtoyou Racing affidate a Nathanaël Berthon e Frédéric Vervisch, ottavo e decimo rispettivamente, divisi da quella del Leopard Lukoil Team condotta da Gordon Shedden.

Undicesimo Fabrizio Giovanardi al volante dell'Alfa Romeo Giulietta TCR ed unico concorrente del Team Mulsanne/Romeo Ferraris in azione dato che Gianni Morbidelli non ha potuto correre per via dei danni riportati nell'incidente di cui era stato protagonista in qualifica. "Piedone" è stato autore di un bel sorpasso ai danni della Peugeot 308 TCR di Mat'o Homola (DG Sport Compétition) nel corso delle fasi iniziali, anche se effettuando il "Joker Lap" ha tagliato vistosamente la riga blu in uscita e rischia una sanzione.

La wildcard Edgar Florindo è invece riuscito a portare la Cupra TCR della Veloso Motorsport in 13a piazza difendendosi dagli attacchi finali di quelle della Zengő Motorsport guidate da Zsolt Szabó e Norbert Nagy.

Si sono ritirate le altre due Audi della Comtoyou Racing con sopra Denis Dupont ed Aurélien Panis, così come Tom Coronel per problemi alla Honda della Boutsen Ginion Racing e José Rodrigues, rientrato ai box della Target Competition dopo il primo giro a bordo della sua Honda Civic TCR FK2.

Infine bisogna segnalare il "flop" dell'iniziativa "Joker Lap": l'unico a beneficiare della strada alternativa (percorsa dagli altri allungando il giro) è stato Oriola con Vernay, come citato sopra. Per il resto non abbiamo avuto bagarre di rilievo o cambi di posizione.

 

Cla   # Pilota Chassis Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   48 France Yvan Muller Hyundai 13 -         25
2   86 Argentina Esteban Guerrieri Honda 13 2.060 2.060 2.060     18
3   74 Spain Pepe Oriola Seat 13 10.596 10.596 8.536     15
4   30 Italy Gabriele Tarquini Hyundai 13 12.925 12.925 2.329     12
5   69 France Jean-Karl Vernay Audi 13 13.926 13.926 1.001     10
6   7 Aurélien Comte Peugeot 13 14.186 14.186 0.260     8
7   63 Benjamin Lessennes Honda 13 16.696 16.696 2.510     6
8   23 France Nathanaël Berthon Audi 13 19.937 19.937 3.241     4
9   52 United Kingdom Gordon Shedden Audi 13 20.169 20.169 0.232     2
10   22 Belgium Frédéric Vervisch Audi 13 20.678 20.678 0.509     1
11   88 Fabrizio Giovanardi Alfa Romeo 13 21.728 21.728 1.050      
12   70 Slovakia Mat'o Homola Peugeot 13 22.668 22.668 0.940      
13   13 Edgar Florindo Seat 13 50.040 50.040 27.372      
14   8 Hungary Norbert Nágy Seat 13 50.451 50.451 0.411      
15   66 Hungary Zsolt Dávid Szabó Seat 13 1'05.510 1'05.510 15.059      
16 dnf 21 France Aurélien Panis Audi 10 3 laps 3 Laps 3 Laps   Retirement  
17 dnf 20 Belgium Denis Dupont Audi 8 5 laps 5 Laps 2 Laps   Retirement  
18   26 José Rodrigues Honda 7 6 laps 6 Laps 1 Lap      
19 dnf 9 Netherlands Tom Coronel Honda 5 8 laps 8 Laps 2 Laps   Retirement  
20 dnf 5 Hungary Norbert Michelisz Hyundai 1 12 laps 12 Laps 4 Laps   Retirement  
21 dnf 12 United Kingdom Robert Peter Huff Volkswagen   13 laps 13 Laps 1 Lap   Retirement  
22 dnf 25 Morocco Mehdi Bennani Volkswagen   13 laps 13 Laps 0.000   Retirement  
23 dnf 68 France Yann Ehrlacher Honda   13 laps 13 Laps 0.000   Retirement  
24 dnf 11 Sweden Thed Björk Hyundai   13 laps 13 Laps 0.000   Retirement  
25 dnf 27 France John Filippi Seat   13 laps 13 Laps 0.000   Retirement  
26 dnf 15 United Kingdom James Thompson Honda   13 laps 13 Laps 0.000   Retirement  
27 dnf 10 Italy Gianni Morbidelli Alfa Romeo   13 laps 13 Laps 0.000   Retirement

 

Prossimo articolo WTCR
Huff, Bennani e Thompson non corrono oggi, presenti Ehrlacher, Björk, Filippi e Michelisz

Previous article

Huff, Bennani e Thompson non corrono oggi, presenti Ehrlacher, Björk, Filippi e Michelisz

Next article

Huff e Bennani innescano una terribile carambola al via di Gara 1: bandiera rossa a Vila Real

Huff e Bennani innescano una terribile carambola al via di Gara 1: bandiera rossa a Vila Real