Muller: "I nostri avversari crescono, attenzione"

Il francese è salito sul podio a Budapest, ma ha detto che in casa Citroën bisognerà continuare a lavorare.

Muller:

La serie di vittorie consecutive della Citroën si è interrotta all’Hungaroring. Il successo della Honda di Norbert Michelisz ha posto fine al dominio delle C-Elysée, che però avevano proseguito la striscia positiva con López in Gara 1.

“Ciò significa che il campionato sarà avvincente fino alla fine. Questa è una pista difficile per compiere sorpassi, ma anche dove è dura vedere dei miglioramenti su gli altri. Loro crescono, come giusto che sia, vedremo - ha detto Yvan Muller - Ovviamente avrei preferito vincere, ma non sono partito bene e “Pechito” mi ha superato. Ho provato a seguirlo per i primi 3/4 giri, ma non c’era modo di superarlo e il divario aumentava. Alla fine ho pensato che il 2° posto era meglio del 3°. Non ho sentito più di tanto la pressione di Valente perché vedevo che giravo 2 decimi più veloce ad ogni tornata, quindi non mi sono preoccupato. Verso la fine lui è stato attaccato da quelli che aveva dietro, quindi ho potuto pensare a me, il 2° posto era il massimo oggi.”

Yves Matton, capo della squadra transalpina, ha aggiunto: “Sapevamo che sarebbe stato un weekend difficile per via dei 60Kg di zavorra, su questo circuito incidono molto. Siamo comunque riusciti a conquistare la pole position e una doppietta, ma ora dobbiamo penare a prepararci per il Nürburgring. Sarà uno degli appuntamenti cruciali della stagione.”

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Yvan Muller
Articolo di tipo Ultime notizie