Biaggi: "Sapevo che la Superpole sarebbe stata dura"

Biaggi: "Sapevo che la Superpole sarebbe stata dura"

Max ha realizzato un ottimo quinto tempo e in ottica gara sembra ok. Bene anche Haslam e Torres

Al termine di una Superpole esaltante, corsa a suon di record frantumati, Aprilia piazza tutte le sue tre RSV4 RF nelle prime due file e si annuncia protagonista nelle due gare che domani promettono di essere indimenticabili.

In prima fila, col secondo crono (in 1'34"426) si piazza Leon Haslam, una prestazione eccellente che assume ancor più alto valore alla luce del fatto che l’inglese di Aprilia Racing - Red Devils ha realizzato il tempo nel secondo giro con gomma da tempo, avendo dovuto rinunciare – per un suo errore – al giro buono.

Max Biaggi, al suo rientro in gara tre anni dopo il ritiro, continua a stupire. Dopo aver nettamente dominato le libere del venerdì, il sei volte Campione del Mondo ha confermato tutta la sua classe e il grande stato di forma battagliando con i protagonisti del mondiale 2015 e andando a conquistare una strepitosa seconda fila grazie al quinto tempo (1'34"463) a soli 25 centesimi dalla pole. E questo alla sua prima esperienza con l’attuale format di Superpole – che prevede l’utilizzo di una sola gomma da tempo – il che rende ancora più eccezionale il percorso di Max in questa attesissima wild card di Misano.

Ottimi segnali arrivano anche da Jordi Torres: lo spagnolo – al debutto nel mondiale SBK e per la prima volta impegnato a Misano su una derivata dalla serie – ha dominato le libere del sabato mattina realizzando il miglior tempo (è la prima volta che accade) e confermando l’ottima giornata con la conquista della seconda fila (sesto in 1'34"551) ma soprattutto mettendo in mostra un ottimo passo gara che lo pone tra i protagonisti annunciati nelle gare di domani.

Romano Albesiano (Responsabile Aprilia Racing): "Davvero una bella qualifica, i nostri sono stati tutti veloci portando in alto le tre Aprilia RSV4. Grandi complimenti a tutti e tre i nostri piloti. Max anche oggi ha messo in campo una prestazione incredibilmente buona, e sul passo gara sembra messo molto bene. Anche Torres ha un bel ritmo e promette bene per le gare di domani, come pure Leon, che è a posto anche se con lui sappiamo di avere ancora qualcosa da migliorare. Non me la sento di fare alcuna previsione. Le somme le tireremo domani sera, ma certamente ci aspettano due grandi gare".

Max Biaggi: "Sapevamo che la Superpole sarebbe stata complicata per noi, è la mia prima volta con il nuovo format e sfruttare una gomma performante sul giro secco non è per niente facile. In queste condizioni basta un piccolo errore per compromettere il lavoro di tutto il weekend, e il ritmo è così frenetico che non c’è spazio per indecisioni. Sono contento del piazzamento, i distacchi sono molto contenuti rispetto a chi sta davanti, e anche sul ritmo di gara abbiamo fatto un buon lavoro. Posso definirmi soddisfatto e rinnovo i complimenti ai ragazzi del test team Aprilia che insieme a me sono scesi in pista a Misano in “assetto gara”. Ora inizio a prepararmi per le due gare di domani, mi aspetta una dura battaglia! L’obiettivo principale rimane quello di divertirmi e divertire i tanti tifosi in arrivo".

Leon Haslam: "In questo weekend abbiamo migliorato sessione dopo sessione, partivamo già da una buona base e abbiamo fondamentalmente adattato le soluzioni di setup provate a Portimao per farle funzionare su questa pista. Il circuito cambia molto a seconda della temperatura, per questo abbiamo cercato di lavorare molto sulla durata della gomma e sulla costanza nelle diverse condizioni. Sono piuttosto contento del nostro livello, sono stato il più veloce con gomma da gara. In Superpole ho commesso un errore nella prima curva, quindi ho rallentato per preservare la gomma e lanciarmi nel secondo giro. Alla luce di questo la seconda posizione, con un buon ritmo, mi fa ben sperare per domani".

Jordi Torres: "Abbiamo fatto un buon passo avanti qui a Misano e questo è un vantaggio per me. Dobbiamo però ancora migliorare un po' con la gomma da qualifica che ancora non sfrutto al massimo come gli altri piloti. Il mio obiettivo di domani è stare con il gruppo di testa e imparare da Max e dagli altri come affrontare alcune zone della pista dove sento che c'è ancora margine di miglioramento. Siamo tutti molto vicini e ho un buon passo di gara, quindi mi sento fiducioso".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Evento Misano
Circuito Misano Adriatico
Piloti Max Biaggi , Leon Haslam , Jordi Torres
Articolo di tipo Ultime notizie