SSP, Misano, Gara 1: vittoria e leadership per Aegerter

Grazie al secondo successo consecutivo, lo svizzero della Yamaha Ten Kate ha scavalcato di tre lunghezze Odendaal, terzo con la R6 di Evan Bros. Tra di loro si è infilato un ottimo Luca Bernardi.

SSP, Misano, Gara 1: vittoria e leadership per Aegerter

Una caldissima Misano ha scaldato ulteriormente la lotta per la leadership del Mondiale Supersport 2021. Dopo la bella vittoria in Gara 2 ad Estoril, Dominique Aegerter ha infatti trovato il bis in Gara 1 in Romagna e in questo modo ha concretizzato il sorpasso ai danni di Steven Odendaal.

Lo svizzero del Team Ten Kate ha sfruttato al meglio la pole position conquistata stamani ed ha messo la sua Yamaha davanti a tutti fin dalla prima curva. Quello che ha provato ad oppore la resistenza più importante è stato proprio Odendaal, che però con l'altra R6 della Evan Bros è riuscito a rimanere agganciato ai suoi scarichi solo fino a 5-6 giri dalla fine.

A quel punto, mentre Aegerter si involava verso un successo meritatissimo, avendo comandato praticamente dall'inizio alla fine, il sudafricano ha dovuto inizizare a guardarsi le spalle dal ritorno di Luca Bernardi. Il sammarinese purtroppo non ha avuto una partenza particolarmente brillante dalla prima fila, ma nella seconda parte ha sfoderato un passo davvero invidiabile e infatti è andato a prendersi la piazza d'onore.

Al termine di questa Gara 1, dunque, i tre piloti saliti sul podio sono anche i primi tre nella classifica iridata, con Argerter che si è preso la leadership con 3 lunghezze di margine su Odendaal e Bernardi che si è portato in terza piazza.

Molto accesa la lotta ai piedi del podio, con Jules Cluzel e Manuel Gonzalez che non si sono risparmiati, arrivando anche al contatto in una circostanza. Alla fine a spuntarla è stato il francese, conquistando la "medaglia di legno" davanti allo spagnolo.

Più staccato il tedesco Philipp Oettl, primo tra i piloti Kawasaki dopo una top 5 tutta Yamaha, seguito dall'ex iridato Randy Krummenacher e dal turco Can Oncu. Nono posto invece per la MV Agusta di Niki Tuuli, dalla quale forse era lecito aspettarsi qualcosina in più. La top 10 poi si completa con Roberto Mercandelli, autore di una bella rimonta dal 14esimo posto in griglia.

A punti poi ci sono anche Filippo Fuligni, 11esimo, Kevin Manfredi, 13esimo dopo una bella rimonta, e Leonardo Taccini, 15esimo. Peccato invece per Maria Herrera, stesa all'ultima curva da Marc Alcoba quando era in lotta per la 12esima piazza. Purtroppo sono stati tanti anche i ritiri dei piloti italiani: i più eclatanti ovviamente quelli di Federico Caricasulo e Raffaele De Rosa, finiti entrambi ruote all'aria. Out per cadute anche Davide Pizzoli, Matteo Patacca ed il veterano Massimo Roccoli. Un problema tecnico ha invece fermato l'altro Fuligni, Federico.

condividi
commenti
SBK: Misano è tricolore, Rinaldi trionfa in Gara 1

Articolo precedente

SBK: Misano è tricolore, Rinaldi trionfa in Gara 1

Articolo successivo

Rinaldi: "Mi criticano? Lo fanno anche con Rossi e Marquez"

Rinaldi: "Mi criticano? Lo fanno anche con Rossi e Marquez"
Carica i commenti