WSBK
31 lug
Evento concluso
31 lug
Canceled
07 ago
Evento concluso
21 ago
Postponed
28 ago
Evento concluso
04 set
Evento concluso
18 set
Evento concluso
G
Magny-Cours
02 ott
Prossimo evento tra
3 giorni
G
Villicum
09 ott
Canceled
G
Misano
06 nov
Canceled

SBK, Aragon, Gara 1: Redding trionfa nella doppietta Ducati

condividi
commenti
SBK, Aragon, Gara 1: Redding trionfa nella doppietta Ducati
Di:

Scott Redding conquista una splendida vittoria in Gara 1 a Motorland Aragon e torna al comando della classifica. Stratosferica doppietta Ducati con Chaz Davies secondo in rimonta. Chiude il podio Jonathan Rea, terzo.

Motorland Aragon si conferma terreno di conquista Ducati, che mantiene il proprio dominio incontrastato con una stratosferica doppietta, grazie alla splendida vittoria di Scott Redding, seguito a ruota dal compagno di squadra Chaz Davies. I due piloti Aruba.it Racing Ducati riescono a beffare anche il favorito Jonathan Rea, che è costretto ad accontentarsi del terzo gradino del podio.

Con il trionfo in Gara 1, Redding torna al comando della classifica generale con 5 punti di vantaggio su Jonathan Rea, apparso più in difficoltà in questa prima manche. Il ‘nuovo’ leader del mondiale è riuscito ad imporsi dopo essere scattato dalla terza casella e ha tagliato il traguardo con tre decimi di gap dal vicino di box. Chaz Davies mostra di essere particolarmente a suo agio su questa pista e, nonostante una partenza difficile dalla nona posizione, si rende autore di una grande rimonta che lo porta fino al secondo gradino del podio.

Rea passa sotto la bandiera a scacchi in terza posizione, perdendo sia il comando guadagnato in Superpole sia la leadership nella generale. Il campione del mondo in carica accusa problemi anche con la carena della sua Kawasaki e tutto ciò contribuisce ad impedirgli di essere efficace. Gara da dimenticare per il proprio compagno di squadra: Alex Lowes ottiene un ottimo spunto in partenza e si porta in seconda posizione nei primi giri, all’inseguimento di un Rea inizialmente in testa. Al quarto giro però perde il controllo della sua ZX-10 RR, che lo sbalza via e lo lascia nel mezzo della pista. Nessuna conseguenza per il britannico, fortunatamente, ma è costretto a ritirarsi dalla gara.

Chi invece può sorridere è il team Go Eleven, che taglia il traguardo in quarta posizione con Michael Ruben Rinaldi. Anche in gara la Panigale V4 R della squadra privata si mostra competitiva e, pur pagando 7.4 secondi dal compagno di marca, è autore di una prestazione di rilievo. La prima Yamaha al traguardo è quella di Michael van der Mark, solamente quinto. L’olandese precede il compagno di squadra Toprak Razgatlioglu, in rimonta da metà gruppo e sesto alla bandiera a scacchi. Arretra Loris Baz, partito dalla seconda casella e solamente settimo a fine gara.

Ottima la prestazione di Xavi Fores, che in sella alla Kawasaki del team Puccetti è ottavo, mentre chiudono la top 10 Federico Caricasulo e Leon Haslam, nono e decimo rispettivamente. Il britannico è l’unico pilota Honda nelle prime dieci posizioni, a causa della caduta di Alvaro Bautista. Lo spagnolo scivola a sei giri dal termine quando è settimo e getta alle ortiche un’ottima gara che lo vedeva in una buona condizione.

Non va meglio a Tom Sykes, anche lui costretto a terminare la gara in anticipo, così come Garrett Gerloff, Christophe Ponsson e Maximilian Scheib. Attardati i rappresentati tricolore: Marco Melandri è 14esimo, mentre Lorenzo Gabellini è l’ultimo a tagliare il traguardo in 17esima posizione.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco Ritirato Punti
1   45 United Kingdom Scott Redding Ducati 18 33'23.739       25
2   7 United Kingdom Chaz Davies Ducati 18 33'24.043 0.304 0.304   20
3   1 United Kingdom Jonathan Rea Kawasaki 18 33'25.862 2.123 1.819   16
4   21 Italy Michael Ruben Rinaldi Ducati 18 33'31.192 7.453 5.330   13
5   60 Netherlands Michael van der Mark Yamaha 18 33'32.104 8.365 0.912   11
6   54 Turkey Toprak Razgatlıoğlu Yamaha 18 33'42.590 18.851 10.486   10
7   76 France Loris Baz Yamaha 18 33'43.965 20.226 1.375   9
8   12 Spain Javier Fores Kawasaki 18 33'50.710 26.971 6.745   8
9   64 Italy Federico Caricasulo Yamaha 18 33'50.793 27.054 0.083   7
10   91 United Kingdom Leon Haslam Honda 18 33'53.022 29.283 2.229   6
11   36 Argentina Leandro Mercado Ducati 18 33'54.009 30.270 0.987   5
12   20 France Sylvain Barrier Ducati 18 34'03.809 40.070 9.800   4
13   40 Spain Roman Ramos Kawasaki 18 34'06.006 42.267 2.197   3
14   33 Italy Marco Melandri Ducati 18 34'17.814 54.075 11.808   2
15   13 Japan Takumi Takahashi Honda 18 34'21.476 57.737 3.662   1
16   50 Ireland Eugene Laverty BMW 18 34'23.544 59.805 2.068    
17   63 Italy Lorenzo Gabellini Honda 18 34'45.941 1'22.202 22.397    
  dnf 77 Chile Maximilian Scheib Kawasaki 13 5 Laps     Ritirato  
  dnf 19 Spain Alvaro Bautista Honda 12 6 Laps     Incidente  
  dnf 31 United States Garrett Gerloff Yamaha 6 12 Laps     Incidente  
  dnf 22 United Kingdom Alex Lowes Kawasaki 4 14 Laps     Incidente  
  dnf 66 United Kingdom Tom Sykes BMW 4 14 Laps     Incidente  
  dnf 23 France Christophe Ponsson Aprilia 2 16 Laps     Incidente
SSP, Aragon: Superpole di Locatelli, quarto Cluzel

Articolo precedente

SSP, Aragon: Superpole di Locatelli, quarto Cluzel

Articolo successivo

SSP, Aragon: Locatelli inesorabile, vince Gara 1

SSP, Aragon: Locatelli inesorabile, vince Gara 1
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WSBK
Evento Aragon
Sotto-evento SBK Gara 1
Location Motorland Aragon
Autore Lorenza D'Adderio