WRC
22 gen
-
26 gen
Evento concluso
13 feb
-
16 feb
Prossimo evento tra
14 giorni
G
Rally del Messico
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
42 giorni
G
Rally del Chile
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
77 giorni
G
Rally d'Argentina
23 apr
-
26 apr
Prossimo evento tra
84 giorni
G
Rally del Portogallo
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
112 giorni
G
Rally d'Italia
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
126 giorni
G
Rally del Kenya
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
168 giorni
G
Rally di Finlandia
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
189 giorni
G
Rally di Nuova Zelanda
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
217 giorni
G
Rally di Turchia
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
238 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
259 giorni
G
Rally di Gran Bretagna
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
273 giorni
G
Rally del Giappone
19 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
294 giorni

Kalle Rovanpera, anche il WRC avrà il suo Verstappen?

condividi
commenti
Kalle Rovanpera, anche il WRC avrà il suo Verstappen?
Di:
16 dic 2019, 10:40

Rovanpera approda nel WRC con i crismi di "stella del futuro". Ecco come in 2 anni gli è cambiata la vita. Sarà lui il nuovo Max Verstappen del WRC?

Anche il WRC potrebbe avere il suo Max Verstappen. No, non è olandese, ma è figlio d'arte come il talento della Red Bull, è atteso nella categoria maggiore almeno quanto il figlio di Jos lo era in F1 e, come il 22enne che ha chiuso la stagione al terzo posto nel Mondiale Piloti del Circus iridato è atteso nella categoria dei più grandi con fermento. Quasi come se tutti avessero la certezza di avere davanti un predestinato. Come se la sua ascesa verso l'Olimpo dei più grandi dei rally fosse solo questione di tempo. Kalle Rovanpera archivia il 2019 come l'anno perfetto. Dopo aver conquistato titolo WRC2 Pro e aiutato Skoda Motorsport a vincere l'ennesimo iride Costruttori di categoria.

E dire che di tempo, da quando stava sulle gambe di papà Harri mentre guidava alla tenera età di 8 anni, ne è passato proprio poco. Un battito di ciglia e lo abbiamo visto passare dal campionato rally lettone (a cui partecipava perché l'unico senza vincoli d'età per guidare una R5) al Memorial Bettega al Motor Show 2017 che, nemmeno a dirlo, si aggiudicò battendo Teemu Suninen e l'allora adolescente Oliver Solberg (foto in basso a sinistra). Poi dal CIR, sotto l'ala protettiva di Pirelli, Peugeot e Paolo Andreucci (foto in basso a destra), a Skoda Motorsport nel WRC2.

Kalle Rovanpera, vincitore del Memorial Bettega

Kalle Rovanpera, vincitore del Memorial Bettega

Photo by: Gianni Mazzotta

 

Tutto questo in poco più di 2 anni. Dov'è passato, ha sempre lasciato il segno. Con una freddezza, una sicurezza e una voglia di imparare non comune. La cosa che più lascia stupiti è la facilità di guida, il controllo della vettura per un ragazzo che ha compiuto da poco i 19 anni. "Un prodigio", dicevano anni fa. Certo, non capita tutti i giorni di vedere un bambino di 8 anni guidare sulla neve con una sicurezza da veterano. Ma un conto è fare traversi con la macchina di papà immortalato da un video divenuto virale su Youtube, un altro è portare sulle spalle il peso di dover fare risultati, e farli in fretta.

Kalle, come papà Harri, parla poco. All'inizio a causa di un inglese stentato e un vocabolario di parole ancora tutto da riempire. Poi perché l'indole dei finlandesi, almeno davanti ai microfoni, è simile per tutti. Forse il solo Jari-Matti Latvala può essere escluso. Ma veste i panni dell'eccezione che conferma la regola. Nel weekend del Memorial Bettega 2017 non può parlare del suo futuro: ha appena vinto in Australia la sua prima gara nel WRC2 al volante di una Ford Fiesta e si è confermato già un asso delle Super Speciali come quella allestita alla compianta Area 48 della Fiera di Bologna, ma non lascia trapelare nulla.

Kalle Rovanpera, Ford Fiesta WRC

Kalle Rovanpera, Ford Fiesta WRC

 

Il giorno dopo, al quartier generale di Skoda a Mlada Boleslav, ci appare davanti in tenuta bianco-verde, pronto per la sua prima sfida nel Mondiale. Per di più da pilota ufficiale. Il 2018 è l'anno di apprendistato. Arriva terzo, ma vince 2 gare (Finlandia e Germania) e 52 prove speciali complessive su 8 partenze. Skoda vince il titolo Costruttori e quello Piloti con l'esperto Jan Kopecky, ma nel 2019 il team è preparato per lui. E' lui la punta di diamante e non si fa pregare: 5 vittorie (Cile, Portogallo, Italia, Finlandia, e Galles) su 13 start, 102 stage vinte sulle 195 effettuate, 2 secondi posti, 3 terzi posti a fronte di un solo ritiro avvenuto al Tour de Corse. Un dominio assoluto che lo porta a conquistare il titolo con 3 gare d'anticipo grazie al successo al Rally del Galles Gran Bretagna.

In questi 2 anni è riuscito ad affinare la sua guida su sterrato e a migliorare esponenzialmente su asfalto, vero e proprio tallone d'Achille nelle sue prime uscite al volante di vetture R5. La stagione con Peugeot nel CIR e la prima con Skoda si sono rivelate fondamentali per la sua crescita come pilota, che è andata poi di pari passo a quella che lo ha portato a diventare non certo un uomo – ha pur sempre 19 anni – ma un ragazzo composto, educato e bravo a gestire pressione e media.

 

 

Il WRC, lo sanno tutti, è ben altra storia. Di esempi legati a piloti che hanno fatto sfracelli nella categoria inferiore e che si sono persi una volta arrivati nel WRC ne abbiamo tanti, anche nelle ultime stagioni. Solo due piloti sono riusciti ad affermarsi arrivando dal WRC2 dal 2017 a oggi: Esapekka Lappi e Teemu Suninen. Uno ha appena terminato d'essere pilota titolare Citroen Racing dopo aver lasciato Toyota e sembra destinato a vestire tuta e casco di M-Sport Ford. L'altro, più giovane di qualche anno, difende da un paio d'anni i colori di M-Sport. Due finlandesi anche loro, figli della scuola dei Flying Finn, ma di risultati, almeno per ora, non se ne sono visti troppi. Lappi ha vinto una gara poco dopo l'esordio, in Finlandia. Suninen ha colto alcuni podi. Ma i protagonisti del WRC rimangono sempre Tanak, Ogier e Neuville.

Toyota, perso Tanak, ha fatto una scelta coraggiosa. Ha investito su un ragazzo non ancora 20enne che di vetture WRC ne ha assaggiate poche. Nel test effettuato due anni or sono al volante della Yaris Plus, Rovanpera stracciò i tempi fatti nello stesso percorso da Latvala e Suninen (all'epoca esordiente nel WRC prima di esordire con M-Sport). Un lampo, che però a Tommi Makinen è bastato per basare il futuro di Toyota (e anche parzialmente il suo) su di lui.

Se ricalcherà le orme di Verstappen in F1 o invece risulterà solo un buon pilota come papà Harri sarà il tempo a dirlo. Ma nel WRC sembra arrivare la prima, vera ventata di cambiamento.

Scorrimento
Lista

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
1/15

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
2/15

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
3/15

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
4/15

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
5/15

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
6/15

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
7/15

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
8/15

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
9/15

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
10/15

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
11/15

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
12/15

Foto di: Toyota Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing

Kalle Rovanperä, Toyota Gazoo Racing
13/15

Foto di: Toyota Racing

Sébastien Ogier, Elfyn Evans, Kalle Rovanperä

Sébastien Ogier, Elfyn Evans, Kalle Rovanperä
14/15

Foto di: Toyota Racing

Elfyn Evans, Sébastien Ogier, Tommi Mäkinen, and Kalle Rovanperä, Toyota Racing WRT

Elfyn Evans, Sébastien Ogier, Tommi Mäkinen, and Kalle Rovanperä, Toyota Racing WRT
15/15

Foto di: Toyota Racing

Articolo successivo
WRC: nel 2020 Katsuta farà 8 rally con la Toyota Yaris Plus

Articolo precedente

WRC: nel 2020 Katsuta farà 8 rally con la Toyota Yaris Plus

Articolo successivo

WRC: sarà Ostberg a portare in gara la Citroen C3 Plus nel 2020?

WRC: sarà Ostberg a portare in gara la Citroen C3 Plus nel 2020?
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Piloti Kalle Rovanperä
Team Toyota Racing
Autore Giacomo Rauli