Ufficiale: Porsche avrà la sua LMDh nel 2023!

La Casa di Weissach ha annunciato che lavorerà al nuovo prototipo per IMSA, Le Mans e WEC, anche se al momento sono ancora da scegliere telaio, tipo di motore e squadra che se ne occuperà per lo sviluppo.

Ufficiale: Porsche avrà la sua LMDh nel 2023!

Dopo le prime voci iniziate a circolare da qualche mese, ora c'è la conferma ufficiale: la Porsche lavorerà ad un progetto LMDh per tornare a correre nel FIA World Endurance Championship, la 24h di Le Mans e soprattutto sbarcare fra i prototipi IMSA.

Per il momento si tratta dell'annuncio di base, ossia dell'impegno che la Casa di Weissach si vuole prendere per una nuova avventura motoristica, mentre è ancora da valutare quale telaio verrà scelto fra i quattro a disposizione (Oreca, Ligier, Dallara e Multimatic), oltre al team che potrà occuparsene nei test di sviluppo.

"L'idea è di correre IMSA e WEC a tempo pieno cominciando dalla 24h di Daytona del 2023, quindi è tutto aperto. Il concetto ci ha convinti a pieno, essendo basato sulle DPi IMSA, che da sempre regalano grande spettacolo, ma a costi umani. In questo modo possiamo continuare a rappresentare il DNA del marchio Porsche nelle corse endurance prendendo parte ai due principali campionati del mondo con una sola macchina", ha detto il responsabile Pascal Zurlinden.

"Ad oggi le corse soffrono molto il discorso efficienza e costi, quindi servono passi per ridurli in primis. E questo è quello che ci ha convinti ad andare avanti. Se vedete il progetto, al momento la decisione finale sul tipo di macchina non è ancora stata presa, però considerando tutti i tipi di Porsche che abbiamo, ci sono tanti motori che possono essere utilizzati".

"E' ancora tutto in via di definizione, nei prossimi mesi decideremo, ma tutto è possibile. Siamo convinti che una LMDh possa attirare clienti a costi ragionevoli. Negli anni '80 e '90 ci sono state tante lotte in pista e che fosse la squadra ufficiale o una clienti, si trattava pur sempre di una Porsche a vincere. Che è quello che conta".

Michael Steiner, membro del CDA Motorsport di Porsche, ha aggiunto: "A medio termine, Porsche si concentrerà su tre diversi concetti: veicoli completamente elettrici, ibridi e con motore a combustione che daranno emozioni. Vogliamo rappresentare queste tre cose all'avanguardia nello sviluppo delle nostre auto stradali e sia nel motorsport".

"Con l'elettrico gareggiamo in Formula E, mentre nel GT rappresentiamo i motori a combustione altamente efficienti. Ora ci sarà anche la classe LMDh, con potenti propulsori ibridi come quelli montati in molti modelli del nostro marchio, che si metteranno a confronto l'uno contro l'altro. Se poi i regolamenti consentissero l'uso di carburanti sintetici, allora questo sarebbe per me un ulteriore incentivo in termini di sostenibilità".

Fritz Enzinger, Vice Presidente di Porsche Motorsport: “Vantiamo 19 vittorie assolute alla 24h di Le Mans e siamo andati sul podio nelle maggiori corsi americane. Con la LMDh potremo continuare questa tradizione mantenendo i costi a livello ragionevole. Anche altri costruttori sono molto interessati e speriamo di confrontarci coi marchi rivivendo i fasti degli anni '80 e '90. In questo modo, vogliamo dare all'intera scena del motorsport una bella spinta".

Oliver Blume, AD di Porsche AG: “La nuova categoria LMDh ci darà modo di lottare per la vittoria assoluta a Le Mans, Daytona e Sebring, è un progetto molto attraente per la Porsche. L'endurance è parte del nostro DNA".

Pierre Fillon, Presidente dell'Automobile Club de l'Ouest: "Questo annuncio è un'ottima notizia per le gare Endurance. Confermando il suo impegno con la LMDh, Porsche tornerà a Le Mans per confrontarsi con altri importanti Costruttori. Questi recenti annunci dimostrano che il nostro regolamento giunto da uno storico accordo con gli USA, è una proposta allettante".

Richard Mille, Presidente della Commissione Endurance della FIA: "Quando è stata discussa per la prima volta l'idea di rinnovare la classe principale del FIA World Endurance Championship, l'obiettivo era quello di attirare marchi rinomati a lottare per le vittorie assolute nelle gare endurance in tutto il mondo e a Le Mans. Ora potrà essere tutto reale coi regolamenti Le Mans Hypercar e LMDh, e ogni Casa potrà scegliere il concetto che meglio si adatta alla sua filosofia. Il futuro dell'endurance sembra davvero molto promettente".

Porsche Motorsport LMDh

Porsche Motorsport LMDh
1/2

Foto di: Porsche Motorsport

Porsche Motorsport LMDh

Porsche Motorsport LMDh
2/2

Foto di: Porsche Motorsport

condividi
commenti
Peugeot: nessuna fretta per scegliere i piloti del WEC

Articolo precedente

Peugeot: nessuna fretta per scegliere i piloti del WEC

Articolo successivo

Ferrari: decisione sul programma Hypercar prima di Natale?

Ferrari: decisione sul programma Hypercar prima di Natale?
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Le Mans , WEC , IMSA
Team Porsche Team
Autore Francesco Corghi