WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
IndyCar
20 set
-
22 set
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
4 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
60 giorni
FIA F3
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
10 giorni
Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Gara in
01 Ore
:
49 Minuti
:
28 Secondi
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso

Track limits, i giudici restituiscono i tempi a Borković, Nagy e Azcona, cambiano le griglie di partenza

condividi
commenti
Track limits, i giudici restituiscono i tempi a Borković, Nagy e Azcona, cambiano le griglie di partenza
Di:
18 ago 2018, 11:36

Ad Assen i commissari sportivi hanno ridato i crono ai piloti di Target Competition, M1RA e PCR Sport, dunque lo schieramento delle due gare viene modificato, con grande beffa per Comini e Paulsen in pole per Gara 2.

Al termine delle qualifiche della TCR Europe Series andate in scena ad Assen, i commissari sportivi hanno restituito i tempi cancellati ad alcuni concorrenti durante la sessione per non aver rispettato i track limits. In seguito ai colloqui avuti con Dániel Nagy, Mikel Azcona e Duśan Borković, i giudici hanno preso la decisione di assegnare nuovamente i migliori crono da loro ottenuti, dunque la griglia di partenza cambia sensibilmente.

L'1:45.282 firmato dall'ungherese della M1RA significa quarto tempo, che però diventa partenza dalla terza casella dello schieramento con la sua Hyundai i30 N TCR beneficiando della penalità inflitta a Josh Files per l'incidente dell'Hugaroring.

Borković si vede restituito il suo 1:45.387 che significherebbe settimo tempo, ma il serbo della Target Competition arretrerà anch'esso di tre posizioni per lo stesso motivo di Files.

L'1:45.491 di Azcona è invece l'ottava prestazione assoluta, ma lo spagnolo della PCR Sport avanza sulla settima casella beneficiando della penalità inflitta a Borković.

Ricapitolando, in pole position avremo Jean-Karl Vernay con l'Audi RS 3 LMS TCR del Leopard Lukoil Team affiancato dalla Volkswagen Golf GTI TCR di Maxime Potty (Comtoyou Racing).

Seconda fila per Nagy e Files, terza con Kris Richard (Hyundai i30 N TCR - Target Competition) ed Attila Tassi (Honda Civic Type R TCR FK7 - Hell Energy Racing with KCMG), i quali precedono Azcona e la Peugeot 308 TCR di Julien Briché (JSB Compétition).

Infine quinta fila per Stian Paulsen (Cupra TCR) e Borković, con alle spalle Stefano Comini (Honda Civic Type R TCR FK7 - Autodis Racing by THX) e Dany Kroes (Cupra TCR - PCR Sport).

Cambiamento importante anche per quanto riguarda la griglia invertita di Gara 2, dato che con la classifica della Q2 rivista ora risulta che il decimo tempo è di Paulsen, il quale scatterà dalla pole position affiancato da Briché davanti alle seguenti coppie: Azcona-Borković, Tassi-Richard, Nagy-Potty e Vernay-Files.

Grandissima beffa per Comini che invece si ritrova undicesimo (prima era nono), così come per Kroes, il quale si vede privato della partenza al palo del secondo round proprio davanti ai suoi tifosi, dovendo schierarsi dodicesimo.

Articolo successivo
L'idolo locale Niels Langeveld in pole position a Zandvoort

Articolo precedente

L'idolo locale Niels Langeveld in pole position a Zandvoort

Articolo successivo

Fantastica vittoria di Dániel Nagy con la Hyundai in Gara 1 ad Assen

Fantastica vittoria di Dániel Nagy con la Hyundai in Gara 1 ad Assen
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie TCR
Location Assen
Piloti Dušan Borković , Dániel Nagy , Mikel Azcona
Team Target Competition , M1RA , PCR Sport
Autore Francesco Corghi