Misano, Gara: vince Reiterberger e allunga su Scheib. Grande battaglia finale tra Sandi e Tamburini

condividi
commenti
Misano, Gara: vince Reiterberger e allunga su Scheib. Grande battaglia finale tra Sandi e Tamburini
Di: Lorenzo Moro
08 lug 2018, 14:15

Risultato scontato nella gara di Misano della Superstock con la vittoria, la quarta stagionale, di Markus Reiterberger. Alle sue spalle Scheib e Riccardo Russo.

Una vittoria annunciata quella di oggi di Markus Reiterberger, vero mattatore della Superstock 1000. Dopo aver dominato il Venerdì ed il Sabato di Misano, quella di oggi è stata praticamente una formalità per il pilota tedesco della BMW che mette così in cantiere la quarta vittoria stagionale su sei gare disputate. In questo modo il tedesco allunga ulteriormente in classifica piloti fortificando la sua prima posizione portano a 14 i punti di vantaggio su Maximilian Scheib. 

Proprio Scheib ha concluso la gara in seconda posizione dietro a Reiterberger: dopo aver provato di mettere la sua Aprilia davanti al rivale tedesco nelle prime fasi della gara, il pilota cileno ha dovuto rassegnarsi ed accontentarsi della seconda posizione davanti a Riccardo Russo, terzo con la sua Ducati Panigale R. 

Se i primi tre sono arrivati al traguardo sgranati (2 secondi tra i primi due e un altro e mezzo tra il secondo ed il terzo) dietro di loro invece Roberto Tamburini e Federico Sandi hanno dato vita, nelle fasi finali della gara, ad una bellissima gara che li ha portati sul traguardo, in questo ordine, staccati di appena 80 millesimi.

Sesto al traguardo Axel Bassani, primo delle numerose wild card che hanno corso qui a Misano e che ha messo la sua BMW S1000RR davanti al titolare Florian Marino con la prima delle Yamaha R1. Dietro di loro sono arrivati quasi tutti gli italiani, tantissimi, che hanno preso parte a questa tappa del campionato Superstock: Cavalieri ottavo, Luca Vitali nono, Gabriele Ruiu ottimo decimo, Luca Salvadori 11esimo e Santoro dodicesimo.

Più indietro gli altri italiani: Bernardi 14esimo, D'annunzio 17esimo, Pontone 19esimo e infine Fugardi 21, ultimo a passare sotto la bandiera a scacchi. Caduta purtroppo per Ferrari, la più promettente tra le wild card, che è scivolato nel primo giro mentre era in quinta posizione. A terra, come lui senza conseguenze, anche Suchet. Ritirato invece Mantovani a causa del dolore fisico causato da una scivolata occorsa al pilota durante il warm up che non gli ha permesso di continuare la gara. Grande assente della gara Alessandro Delbianco che non ha preso parte alla gara a causa di alcuni problemi fisici.

Dopo questa gara di Misano, come la Superbike e la Supersport, la Superstock 1000 va in vacanza, l'appuntamento è per il secondo weekend di Settembre a Portimao.

Articolo successivo
Misano, Qualifiche: ancora Reiterberger, terza pole position di fila per il campione tedesco

Articolo precedente

Misano, Qualifiche: ancora Reiterberger, terza pole position di fila per il campione tedesco

Articolo successivo

Portimao, Qualifiche: Federico Sandi conquista la pole su Ducati Panigale!

Portimao, Qualifiche: Federico Sandi conquista la pole su Ducati Panigale!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Superstock 1000
Autore Lorenzo Moro