WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
37 giorni
FIA F2
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
ELMS
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Prossimo evento tra
2 giorni

Imola, Libere 1 e 2: la Ducati di Sandi davanti a tutti

condividi
commenti
Imola, Libere 1 e 2: la Ducati di Sandi davanti a tutti
Di:
11 mag 2018, 13:14

La Ducati Panigale R numero 15 di Federico Sandi conduce la classifica piloti al termine delle sessioni di prove libere sul tracciato di Imola davanti a Tamburini e all'ex pilota Superbike Markus Reiterberger.

Concluse le prove libere del Venerdì per la Superstock 1000 con in testa la Ducati Panigale R di Sandi che con un giro in 1'.49"977 ha messo in fila tutti gli altri piloti in pista. Dietro di lui, unici due vicini al pilota italiano e capaci di impensierirlo, Roberto Tamburini in sella alla BMW S1000 RR (+0"262) e quello che sino a oggi è stato il pilota da battere di questa categoria, il tedesco Reiterberger anche lui su BMW, staccato dalla Ducati di testa di +0"296.

Questi tre piloti, un po' come abbiamo visto negli appuntamenti precedenti, sembrano fare un altro sport rispetto agli altri, staccando tutti di oltre un secondo. Quarto infatti, staccato di poco più di un secondo (+1"054), c'è l'italiano Vitali su Aprilia RSV4 davanti di oltre tre decimi a Marino (+1"390) ed all'altro italiano Russo, prima Kawasaki ZX10RR della classifica, staccato di 1"419 dal leader della graduatoria generale.

Subito dietro Russo troviamo quasi tutti gli altri italiani della classifica con, in fila indiana, Pusceddu (+1"698), Mantovani (+1"814), Cavalieri (+1"822), Ferrari (+1"845), Ruiu (+2,189), Salvadori (2"313) e Delbianco (+2.334).

Bisogna infine scorrere la classifica fino in fondo per trovare gli ultimi due italiani rimasti, Marchionni e Pontone, entrambi su Yamaha R1, rispettivamente in ventesima e ventunesima posizione.

Da segnalare la caduta del cileno Scheib che non ha avuto modo di far vedere le sue qualità (di solito è in mezzo ai migliori in questa categoria) cadendo durante il suo secondo giro delle FP2 e non riuscendo a migliorare il tempo fatto segnare durante le FP1.  Con questa caduta il pilota della Aprilia ha chiuso le libere in diciassettesima posizione.

Superstock - Imola 2018 - Risultati Libere 1 e 2

Articolo successivo
Imprendibile Reiterberger: vittoria in solitaria al TT di Assen

Articolo precedente

Imprendibile Reiterberger: vittoria in solitaria al TT di Assen

Articolo successivo

Imola, Qualifiche: Scheib davanti a tutti sul bagnato di Imola

Imola, Qualifiche: Scheib davanti a tutti sul bagnato di Imola
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Superstock 1000
Autore Lorenzo Moro