Carrera Cup Italia, Mugello: Giardelli apre il weekend nelle libere

Il rookie di DInamic Motorsport inaugura il secondo round stagionale con il miglior crono di 1'50"342, più veloce di 3 decimi rispetto a Cerqui e davanti ad Amati, Festante, Cazzaniga, Gattuso e Quaresmini. Cassarà e Montagnese iniziano bene in Michelin e Silver Cup. Domani (sabato) qualifiche e gara 1.

Carrera Cup Italia, Mugello: Giardelli apre il weekend nelle libere

L'apertura del secondo round della Porsche Carrera Cup Italia al Mugello Circuit è tutta di Alessandro Giardelli. Il giovanissimo driver di Colico si prende la scena di giornata dopo essere stato il più veloce delle prove libere del venerdì in 1'50"342. E' un riscontro piuttosto interessante se confrontato con il 50"5 delle libere di un anno fa (autore Gianmarco Quaresmini).

Il pilota di DInamic Motorsport, che ha utilizzato pneumatici nuovi facendo segnare il primato a un quarto d'ora dalla fine del turno, è rimasto oltre la soglia del 50, con una pista più calda e molto diversa rispetto ai test di ieri, quando quel muro è stato più volte abbattuto, e a 3 decimi dal suo tempo si è fermato Alberto Cerqui, che con la 911 GT3 Cup del team Q8 Hi Perform è apparso particolarmente a suo agio come già mostrato giovedì.

Cerqui ha preceduto l'altro rookie di Dinamic Motorsport, Giorgio Amati, che ha stoppato il cronometro a 6 decimi da Giardelli e ottenuto il terzo tempo di giornata davanti ad Aldo Festante, quarto con la prima delle 911 GT3 Cup di Ombra Racing.

Un po' più staccati, tutti sotto al secondo comunque, il brianzolo di Ghinzani Arco Motorsport Daniele Cazzaniga, apparso più in palla rispetto al test, Stefano Gattuso con la seconda vettura by Ombra e Gianmarco Quaresmini, solo settimo dopo aver incontrato del traffico nella simulazione di qualifica proprio a fine turno.

Poco prima, una full course yellow di alcuni minuti, dovuta a un fuoripista di Donzelli con toccata al posteriore, aveva condizionato il finale, interrompendo in parte il lavoro dei team, ripreso soltanto a un paio di minuti dalla bandiera a scacchi.

Con l'ottavo tempo ha concluso al rientro Enrico Fulgenzi. Anche l'alfiere della EF Racing non è riuscito a sfruttare al meglio le gomme migliori, precedendo comunque il lituano Dziugas Tovilavicious (terzo alfiere Ombra in top-10) e Marzio Moretti, decimo per Bonaldi Motorsport al termine di una sessione per lui con soli 11 giri completati.

In Michelin Cup Marco Cassarà ha a lungo dominato la sessione, di fatto rimanendo sempre in testa. Il pilota bronze della Raptor Engineering è stato il più veloce della categoria in 1'52"745 ma nell'ultima parte delle libere l'attuale capoclassifica Alex De Giacomi, reduce da una non facile giornata di test ieri, è riuscito a mettersi in scia del rivale, piazzandosi quarto di classe ma a soli due decimi, stesso distacco accusato da Ray Calvin (secondo per EF Racing) e Piero Randazzo, che ha iniziato il weekend con il terzo tempo per AB Racing.

In Silver Cup Max Montagnese si piazza subito davanti a tutti con la 991 GT3 Cup gen.I del Team Malucelli nonostante abbia saltato i test di ieri, rispetto ai quali oggi la temperatura dell'aria era leggermente più alta (28-29 gradi) ma soprattutto è quella dell'asfalto a essersi elevata molto, rimanendo al di sopra dei 51 gradi per l'intera sessione.

Domani (sabato) sarà tempo della reale battaglia contro il cronometro: caccia alla pole in programma dalle 11.35 alle 12.20 e gara 1 alle 17.20 con diretta tv su Sky Sport Action (canale 206 di Sky) e streaming sempre in HD su www.carreracupitalia.it.

I tempi delle libere

POS. Pilota Team Tempo/distacco
01. Alessandro Giardelli Dinamic Motorsport 1'50”342
02. Alberto Cerqui Q8 Hi Perform +0"299
03. Giorgio Amati Dinamic Motorsport +0"647
04. Aldo Festante Ombra Racing +0"733
05. Daniele Cazzaniga Ghinzani Arco Motorsport +0"876
06. Stefano Gattuso Ombra Racing +0"971
07. Gianmarco Quaresmini Tsunami RT +0"999
08. Enrico Fulgenzi EF Racing +1"310
09. Dziugas Tovilavicius Ombra Racing +1"503
10. Marzio Moretti Bonaldi Motorsport +1"582
11. Federico Malvestiti Ghinzani Arco Motorsport +1"874
12. Risto Vukov GDL Racing +2"138
13. Giammarco Levorato Tsunami RT +2"145
14. Leonardo Caglioni Ombra Racing +2"243
15. Marco Cassarà Raptor Engineering +2"403
16. Ray Calvin EF Racing +2"591
17. Piero Randazzo AB Racing +2"630
18. Alex De Giacomi Tsunami RT +2"637
19. Benedetto Strignano AB Racing +2"665
20. Leonardo Moncini Ghinzani Arco Motorsport +3"390
21. Andreas Corradina Huber Racing +3"634
22. Gianluca Giorgi Ebimotors +3"815
23. Gianluigi Piccioli Ebimotors +3"945
24. Diego Locanto Krypton Motorsport +4"269
25. Luigi Peroni Ebimotors +4"543
26. Paolo Venerosi Ebimotors +4"656
27. Gabriel Rindone EF Racing +4"810
28. Francesco Maria Fenici AB Racing +5"118
29. Marco Galassi Team Malucelli +6"257
30. Max Montagnese Team Malucelli +6"329
31. Max Donzelli Team Malucelli +7"117
32. Davide Scannicchio ZRS Motorsport +7"977
33. Pablo Biolghini / Carlo Scarpellini Tsunami RT +9"571
34. Marco Parisini Team Malucelli +13"678
condividi
commenti
Carrera Cup Italia, Mugello: tutto pronto ma con l'enigma del passo

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Mugello: tutto pronto ma con l'enigma del passo

Articolo successivo

Carrera Cup Italia, Mugello: Giardelli-Amati subito... Dinamic!

Carrera Cup Italia, Mugello: Giardelli-Amati subito... Dinamic!
Carica i commenti