Maverick Vinales vorrebbe un Ranch per i piloti spagnoli

Maverick Viñales vorrebbe che la Spagna avesse un'infrastruttura come quella del ranch di Valentino Rossi, dove si allenano i piloti della VR46 Academy.

Maverick Vinales vorrebbe un Ranch per i piloti spagnoli

Durante il Gran Premio di Catalogna, la MotoGP ha annunciato che il Circuito Parcmotor si sarebbe unito al programma Road to MotoGP, creato per aiutare i giovani piloti di vari paesi a raggiungere il Mondiale.

Parcmotor è un complesso di 800.000 m2 situato a Castellolì, vicino a Barcellona, che comprende un circuito di 4,1 km di velocità, oltre a zone di allenamento per il motocross, una pista sterrata e una supermotard.

Alberto Puig, Team Manager della Honda HRC nel Mondiale MotoGP, ha curato la creazione del campus, che non si limita alla formazione, in quanto offre corsi di inglese e spagnolo, corsi di ingegneria e telemetria, oltre al supporto psicologico per aiutare i piloti a padroneggiare tutti gli aspetti della competizione.

Questa struttura è simile alla VR46 Riders Academy, il programma per giovani piloti creato da Valentino Rossi, che comprende Franco Morbidelli - vincitore di tre Gran Premi di MotoGP in questa stagione e secondo nel Mondiale - e Pecco Bagnaia.

In occasione delle due gare di Misano, Rossi ha invitato Maverick Viñales a visitare il suo Ranch a Tavullia, dove i piloti dell'Academy hanno una pista e un'infrastruttura per prepararsi. Il pilota di Roses (Girona) vorrebbe una struttura simile per i corridori spagnoli.

Leggi anche:

"È stato incredibile", ha detto Vinales. "E' molto strano che i piloti spagnoli non abbiano questo. Siamo in molti in MotoGP e abbiamo un grande livello. Siamo spesso nella top 10. Mi piacerebbe una cosa del genere. Non sarà facile. In questo momento ci stiamo allenando ad Andorra. Ci piace. E' bello allenarsi con i piloti di MotoGP".

Le strutture di Andorra, dove risiedono molti piloti della MotoGP, sono principalmente orientate verso i piloti che sono già nella classe regina. Uno di loro, Pol Espargaró, ritiene inoltre che sia importante creare un programma per i giovani talenti.

"Sarebbe bello avere un'Academy, soprattutto per i giovani", ha detto il futuro pilota della Honda. "In MotoGP sappiamo già più o meno come si guida! Ci alleniamo ed è bello farlo insieme ad Andorra. Stiamo facendo progressi, come fa la VR46 al Ranch. Insieme a Marc (Márquez), mio fratello e altri corridori, siamo stati coinvolti nel Club RACC de Catalunya, che ci ha aiutato molto".

"Siamo dove siamo ora grazie a loro. È molto importante, non per noi in particolare, ma per i giovani. Quello che Valentino sta facendo con chi viene in Moto3 è davvero vantaggioso. Sarò sempre grato al RACC. Seguirò quello che stanno facendo al Parcmotor, è molto buono", ha aggiunto.

Anche Alex Rins, che vive ad Andorra, crede che sia importante avere un posto dove allenarsi.

"E' un grande vantaggio avere un'Academy per allenarsi ad alto livello con gli altri piloti", ha spiegato Rins. "Stiamo facendo molti progressi. Ci alleniamo ad Andorra con Maverick, con Pol con Tito (Rabat). È la nostra Academy, non è ufficiale, ma è proprio così! I risultati non sono male, quindi è un bene".

condividi
commenti
MotoGP: cinque nuovi vincitori nel 2020, è la prima volta
Articolo precedente

MotoGP: cinque nuovi vincitori nel 2020, è la prima volta

Articolo successivo

Aprilia prepara aerodinamica e motore nuovi per il 2021

Aprilia prepara aerodinamica e motore nuovi per il 2021
Carica i commenti