Luca Ghiotto chiude in bellezza vincendo gara 2

Luca Ghiotto chiude in bellezza vincendo gara 2

Il weekend di Imola però ha incoronato campione il suo compagno Antonio Fuoco

Luca Ghiotto “pigliatutto” nel settimo ed ultimo doppio appuntamento della Formula Renault 2.0 ALPS 2013. A Imola, il pilota vicentino della Prema (squadra che aveva già largamente conquistato il titolo Team) ha messo a segno l’ultima pole della stagione ed ha poi messo a segno una doppia affermazione. Dopo avere dominato nella gara del sabato, il giovane veneto ha concesso il “bis” anche domenica, portando a quota cinque il numero di vittorie da lui ottenute quest’anno. Una in meno rispetto a quelle del suo compagno Antonio Fuoco, che ieri aveva concluso secondo, scrivendo il suo nome in coda a quelli dello spagnolo Javier Tarancon e del russo Daniil Kvyat nell’albo d’oro del campionato riservato alle monoposto 2 litri . Il 17enne pilota di Cariati, indubbia promessa della Ferrari Driver Academy, in Gara 2 è salito nuovamente sul podio. Una stagione (per lui la prima in monoposto) fantastica, coronata appunto da sei vittorie, tre secondi ed un terzo posto. Il giovane calabrese ha in pratica “bissato” il secondo piazzamento di sabato, grazie anche alla penalizzazione di 25” inflitta al gallese Matt Parry, grande protagonista al suo debutto nella serie della Fast Lane Promotion con la vettura della Koiranen GP, ma autore di una manovra che ha causato l’uscita di pista del brasiliano Bruno Bonifacio in quel momento a ridosso dei primi due. LA CRONACA Al via Fuoco prova invano a portarsi al comando, ma il poleman Ghiotto riesce a mantenere la prima posizione. Chi scatta bene è Simon Gachet, che guadagna una posizione su Hans Villemi portandosi sulla scia di Parry, in quel momento terzo. Ghiotto prova intanto ad allungare sul compagno di squadra, il quale deve fare a sua volta i conti con lo stesso Parry. Quindi ancora un avvicendamento, con Bonifacio che supera Villemi e Gachet. Al secondo giro entra in pista la safety-car per la vettura di Philo Paz Patric Armand ferma alla Tosa, mentre poco prima era stato Dzhon Simonyan ad insabbiarsi al Tamburello. Al re-start Parry supera Fuoco in rettilineo e si lancia all’inseguimento di Ghiotto. Fuoco sfila invece quarto, dopo avere dovuto cedere strada anche a Bonifacio. All’ottavo giro proprio quest’ultimo esce però alle Acque Minerali, dopo essere stat o “accompagnato” sul prato dalla monoposto di Parry, e conclude la sua gara contro le barriere. La lotta per il secondo posto vede dunque in lizza Parry, Fuoco ed Egor Orudzhev. A spuntarla alla fine è proprio l’inglese, mentre Fuoco si conferma terzo prima della penalità inflitta allo stesso Parry. Orudzhev (Tech1 Racing) sale sul gradino più basso. "L’unico momento difficile è stato quello della partenza, perché la pista in alcuni tratti era ancora bagnata ed in altri asciutta. Stesso discorso dopo la safety-car. Per il resto è andato tutto liscio come l’olio" ha commentato Luca Ghiotto. "Speravo di chiudere il campionato con una vittoria, ma sono ugualmente contento del podio" sono state le parole del neo-campione Antonio Fuoco. "Prima della gara avevo optato per un set-up che non si è poi rivelato quello più opportuno. Alla ripartenza, dopo la safety-car, Parry è stato più veloce. La mia vettura sul dritto aveva troppo carico aerodinamico e quindi, rispetto a lui, pagavo un po’ in termini di velocità". La classifica finale del campionato (primi dieci): 1. Fuoco 245; 2. Ghiotto 210; 3. Bonifacio 145; 4. Joerg 90; 5. Orudzhev 75; 6. Gasly 72; 7. Villemi 69; 8. De Vries 68; 9. Vermont 61; 10. Dalewski 47.

FR2.0 ALPS - Imola - Gara 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula Renault
Piloti Luca Ghiotto
Articolo di tipo Ultime notizie