Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
8 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
64 giorni
G
Mexico City ePrix
14 feb
-
15 feb
Prossimo evento tra
92 giorni
G
Marrakesh ePrix
27 feb
-
29 feb
Prossimo evento tra
105 giorni
G
Sanya ePrix
20 mar
-
21 mar
Prossimo evento tra
127 giorni
03 apr
-
04 apr
Prossimo evento tra
141 giorni
G
Paris ePrix
17 apr
-
18 apr
Prossimo evento tra
155 giorni
G
Seoul ePrix
02 mag
-
03 mag
Prossimo evento tra
170 giorni
G
Jakarta ePrix
05 giu
-
06 giu
Prossimo evento tra
204 giorni
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
219 giorni
G
New York City ePrix
10 lug
-
11 lug
Prossimo evento tra
239 giorni
G
London ePrix
25 lug
-
26 lug
Prossimo evento tra
254 giorni

Un podio e un ritiro per Buemi e Mortara a Berna

condividi
commenti
Un podio e un ritiro per Buemi e Mortara a Berna
Di:
, Motorsport.com Switzerland
Tradotto da: Simone Chimento, Motorsport.com Switzerland
24 giu 2019, 11:16

Sébastien Buemi ed Edoardo Mortara hanno vissuto rispettivamente gioia e insoddisfazione questo fine settimana in Svizzera: mentre il vallese ha conquistato il secondo podio stagionale, il ginevrino si è ritirato dopo pochi giri a causa di un contatto.

Sia per Sébastien Buemi che per Edoardo Mortara, l'E-Prix svizzero a Berna doveva essere il momento clou di una stagione che finora è stata piuttosto incostante. Mentre Mortara ha celebrato la prima vittoria in Formula E a Hong Kong a marzo, ma da allora è rimasto senza punti in tutte le gare, Buemi è arrivato a Berna con un po' di ottimismo dopo il primo podio della stagione a Berlino.

"Ci è mancata la velocità un paio di volte prima di essere al top", ha detto il campione della seconda stagione, "tuttavia per vari motivi non siamo mai riusciti a tradurre le nostre prestazioni in risultati concreti.

Esattamente questo dovrebbe riuscire nuovamente a Buemi nella sua gara di casa. Ad inizio giornata, invece, non sembrava così. Anche se i tempi che il pilota Nissan ha fatto segnare, nella prima e nella seconda sessione di prove libere, erano tutt'altro che soddisfacenti, concludendo al ventesimo e al diciottesimo posto. 

Leggi anche:

Nelle qualifiche, tuttavia, tutto è andato per il verso giusto, dopo il quarto posto della prima fase è riuscito addirittura a migliorare di un'altra posizione nella successiva sessione di Super Pole, in modo da poter affrontare la gara dalla seconda fila della griglia di partenza. "Naturalmente, non sei mai soddisfatto se non hai la pole position", ha spiegato. "Ma sono felice di aver conquistato il terzo posto."

Per il suo connazionale Edoardo Mortara, tuttavia, le qualifiche sono state piuttosto deludenti dopo un incoraggiante inizio di giornata. L'ottavo e il decimo posto nelle prove libere hanno dato al pilota ginevrino la speranza di una posizione in griglia nella parte centrale, ma al termine della sessione di qualifica ha dovuto accontentarsi della 18esima piazza in griglia, quattro posizioni dietro al compagno di squadra Felipe Massa.

Per un breve periodo, tuttavia, sembrava che la cattiva posizione sullo schieramento del pilota ginevrino potesse in realtà rivelarsi un colpo di fortuna, perché quando Wehrlein e Gunther si sono scontrati poco dopo la partenza, in un incidente di gruppo alla chicane stretta, bloccando la pista senza ulteriori indugi, il pilota ginevrino è stato uno dei pochi a spingersi oltre le auto parcheggiate attraverso l'uscita di emergenza.

Improvvisamente il pilota Venturi è apparso al settimo posto nei tempi, davanti a Lucas Di Grassi,  portacolori Audi. Tuttavia, non aveva fatto i calcoli con la Direzione Gara. Quest'ultima ha deciso di schierare le vetture alla ripartenza, dopo l'interruzione, secondo la griglia di partenza originale, in quanto i piloti non avevano attraversato la linea di cronometraggio al momento dell'interruzione. 

Sébastien Buemi, Nissan e.Dams, Nissan IMO1

Sébastien Buemi, Nissan e.Dams, Nissan IMO1

Foto: Sam Bloxham / LAT Images

Anche Buemi, da parte sua, è sfuggito per poco alla collisione. Il vodese ha mantenuto il terzo posto alla partenza ed è stato in grado di spingere per un breve periodo al fianco di Mitch Evans. Ma sulla strada per la chicane ha dovuto inchiodare ed è stato leggermente toccato da Wehrlein, tuttavia senza ulteriori conseguenze.

Alla ripartenza Buemi non è riuscito a tenere il passo di Vergne ed Evans davanti a lui, ma è riuscito a stare davanti al rivale Pascal Wehrlein.

Il "problema Wehrlein" si è risolto poco dopo, quando il tedesco ha dovuto ritirarsi all'undicesimo giro a causa di un difetto tecnico. Ma la vita non è stata comunque facile per gli svizzeri in seguito, perché improvvisamente Sam Bird e André Lotterer, che aveva superato il britannico in modalità d'attacco, erano letteralmente nei suoi scarichi.

Quando il quartetto di testa si è avvicinato sempre di più la pioggia ha iniziato a cadere, ma tutti hanno avuto la fortuna di mantenere i nervi saldi e Buemi ha tagliato il traguardo al terzo posto.

Dopo il secondo posto a Berlino, è stato il secondo podio consecutivo per lo svizzero. "E' stato un grande giorno per me", aggiunge felice dopo la gara. "Non volevo correre rischi inutili perché sorpassare qui è incredibilmente difficile. Ecco perché era importante per me finire sul podio. Questo terzo posto sembra quasi una vittoria!".

Per Mortara, invece, la corsa si è conclusa dopo soli cinque giri. L'uomo di Ginevra, che ha sofferto di problemi ai freni durante la giornata, si è scontrato con Alexander Sims, pilota BMW, e poi è stato costretto a rientrare ai box. "Ero assolutamente impotente nella collisione", ha spiegato dopo la gara. "Dobbiamo controllare se era lo stesso problema della mattina. Devo dire che sono piuttosto deluso e frustrato". 

Per i due elvetici è stata, per il momento, l'ultima gara di casa. Attualmente è in dubbio una partecipazione della Svizzera al campionato di Formula E.

"Naturalmente sarebbe un peccato se non ci fossero più gare nel mio Paese", ha detto Buemi alla vigilia dell'evento. Dopotutto, abbiamo anche importanti sponsor elvetici che sono fortemente coinvolti nella Formula E. "Non vediamo l'ora di partecipare alla gara di Formula E", ha detto Buemi. Ma se così fosse, allora potrei conviverci, perché qualche anno fa non avrei mai sognato di correre in Svizzera e ora abbiamo avuto due gare di fila".

"Non bisogna dimenticare che una gara in Svizzera non è scontata", concorda Edoardo Mortara. "A volte le persone lo sottovalutano".

Articolo successivo
Lotterer penalizzato: arretra dal quarto al 14esimo posto a Berna!

Articolo precedente

Lotterer penalizzato: arretra dal quarto al 14esimo posto a Berna!

Articolo successivo

Di Grassi furioso per il ripristino della griglia di partenza a Berna: "Super ingiusto!"

Di Grassi furioso per il ripristino della griglia di partenza a Berna: "Super ingiusto!"
Carica i commenti