Di Grassi furioso per il ripristino della griglia di partenza a Berna: "Super ingiusto!"

condividi
commenti
Di Grassi furioso per il ripristino della griglia di partenza a Berna: "Super ingiusto!"
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
26 giu 2019, 14:49

Lucas di Grassi ritiene che il ripristino dell'ordine di partenza dopo l'incidente avvenuto al via dell'E-Prix di Berna sia stato "super ingiusto".

Pascal Wehrlein è finito contro le barriere alla prima curva della tappa elvetica dello scorso fine settimana, mentre era in battaglia con Maximilian Gunther e con Sam Bird per la quarta posizione, e questo dato vita ad una carambola che ha bloccato la pista ed ha portato al ritiro di Robin Frijns.

L'Audi di di Grassi invece è tra le vetture che erano riuscite a trovare un varco all'interno della via di fuga della prima chicane e a proseguire nel corso del primo giro.

Poco dopo è stata esposta la bandiera rossa e, dopo una lunga discussione, alla fine la FIA ha deciso di rimettere le monoposto nello stesso ordine che avevano sulla griglia di partenza, seguendo la regola della FE che afferma "l'ordine sarà stabilito in base all'ultimo punto in cui è stato possibile determinare la posizione di tutte le vetture".

Di Grassi ed il connazionale Massa fanno parte di un gruppo di piloti che ha discusso in maniera animata con un rappresentante della FIA prima che la gara potesse riprendere.

Quando gli è stato domandato cosa ne pensasse della decisione di riordinare le vetture utilizzando l'ordine della griglia di partenza, di Grassi ha dichiarato a Motorsport: "E' super-ingiusto".

"Perché non ho mai visto uno sport in cui qualcuno provoca un incidente e poi ha il permesso di tornare ai box, riparare la propria vettura ed avere una seconda chance" ha proseguito.

"Ho pensato che fosse ingiusto, perché allo stesso tempo metà della griglia aveva tagliato il traguardo prima della bandiera rossa, 11 auto. Era ingiusto ripristinare l'ordine in base alla griglia di partenza e lo penso ancora".

Massa ha detto che la decisione è "totalmente inaccettabile" e ha spiegato che pensa di sollevare la questione con la FIA.

"Il mio punto di vista è che questo non sia correre" ha aggiunto. "C'è stata la partenza e l'incidente alla curva 1 e questo fa parte delle corse. Gli incidenti possono accadere".

"Se succede e non sei coinvolto, è un bene per te. Non sto dicendo questo perché ero passato da 12esimo a quarto, ma perché le corse sono così".

"Io sono riuscito a passare ed ho usato parecchia energia continuando a spingere per tutto il primo giro: le auto che erano danneggiate e sono rimaste ferme, hanno poi completato il giro a limitatore, conservando parecchia energia".

"E poi gli hanno pure ridato le posizioni! Voglio dire che queste non sono le corse, non sono favorevole".

La FIA non ha risposto ad una richiesta di chiarimenti da parte di Motorsport.com in merito alla decisione di ripristinare l'ordine di partenza originale.

Articolo successivo
Un podio e un ritiro per Buemi e Mortara a Berna

Articolo precedente

Un podio e un ritiro per Buemi e Mortara a Berna

Articolo successivo

Mercedes ha compiuto il secondo test a Varano con la monoposto di Formula E

Mercedes ha compiuto il secondo test a Varano con la monoposto di Formula E
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie