Prima fila tutta ART Grand Prix al Red Bull Ring

Prima fila tutta ART Grand Prix al Red Bull Ring

Ancora una volta in pole c'è Vandoorne, ma stupisce il suo compagno Matsushita. Marciello scatterà sesto

Le monoposto della ART Grand Prix hanno letteralmente dominato le qualifiche della tappa del Red Bull Ring della GP2, andando ad occupare per intero la prima fila dello schieramento di partenza della gara prevista per domani.

A conquistare la pole position, neanche a dirlo, è stato il leader del campionato Stoffel Vandoorne, confermandosi ancora una volta il punto di riferimento della serie con un crono di 1'14"174 e diventando il primo a firmarne 7 nella storia della serie. La vera sorpresa però è rappresentata dal suo compagno Nobuharu Matsushita, che ha staccato un 1'14"263 che lo ha posto a soli 90 millesimi dal talento belga.

Nonostante i problemi tecnici che hanno limitato il suo impegno in pista stamani, Pierre Gasly è riuscito a piazzare al terzo posto la sua monoposto della Dams, precedendo Sergey Sirotkin, che fino al cambio gomme aveva sognato di regalare la pole position alla Rapax dopo essere stato il più veloce nelle libere odierne.

La top five si completa poi con Rio Haryanto, che dividerà la terza fila dello schieramento con l'italiano Raffaele Marciello, rimasto dietro all'asiatico del Campos Racing per appena due millesimi al termine di una qualifica a dir poco serrata, che ha visto addirittura 18 monoposto racchiuse nello spazio di 1".

Continuando a scorrere la classifica, in settima posizione c'è un ottimo Nick Yelloly, seguito da Jordan King, che però scatterà 11esimo in virtù di una penalità di tre posizioni in griglia ricevuta a Montecarlo. Il quadro dei primi dieci si completa quindi con Arthur Pic, Alex Lynn e Mitch Evans, con Alexander Rossi solo 12esimo.

GP2 - Red Bull Ring - Qualifiche

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati FIA F2
Piloti Stoffel Vandoorne , Pierre Gasly
Articolo di tipo Ultime notizie