Hamilton: "Mercedes meglio dei test, ma siamo ancora indietro"

Il Campione del Mondo non è ancora soddisfatto del bilanciamento della sua W12, che soffre particolarmente il vento di Sakhir, ma è convinto che ci siano tutte le possibilità di migliorare da qui a domenica, anche se Red Bull e McLaren sono veramente veloci.

Hamilton: "Mercedes meglio dei test, ma siamo ancora indietro"

Non era l'inizio che si poteva augurare, ma Lewis Hamilton non si mostra nemmeno troppo deluso da quanto fatto nel venerdì di Prove Libere in Bahrain.

Il Campione del Mondo di F1 a Sakhir non ha brillato, ma fin dai primi test andati in scena nel deserto la Mercedes pareva in difficoltà rispetto alla concorrenza.

Oggi, sia nella prima sessione che nella seconda, Hamilton non è riuscito a lottare per il primato, il che fa pensare che le W12 siano ancora un po' indietro nei confronti soprattutto della Red Bull del missile Max Verstappen.

"Pensavamo che le Red Bull fossero veloci, se non di più, e infatti sono davanti a tutti, per cui non sono sorpreso. Ma anche le McLaren hanno dato ottime impressioni ed è incredibile notare quanto siano riuscite a migliorare", ha commentato l'inglese al termine della giornata.

"Nei test avevamo avuto problemi di gomme e carico aerodinamico, che si è ridotto, il che ha portato ad un cambiamento del bilanciamento in generale".

"Non eravamo ovviamente contenti, però questo weekend pare che le cose vadano un pochino meglio, ma non siamo ancora al livello di perfezione".

Lewis ha come al solito fatto i complimenti alla sua squadra per quanto si stia impegnando nel dargli una monoposto competitiva, usando parole al miele che possono fungere anche da motivazione.

"Con il vento che c'è qui è chiaro che la priorità è avere una macchina stabile, poi pensare alle gomme. Il fatto è che il posteriore si muove in continuazione e ovunque, per cui diventa difficile impostare le curve".

"C'è da dire che la problematica del vento riguarda poi tutti, ma è chiaro che ne stiamo soffrendo parecchio. E anche il fatto che le gomme abbiano calato le prestazioni quest'anno non aiuta".

"Stiamo lavorando per risolvere ogni cosa, dietro le quinte ci sono tante persone che si danno parecchio da fare e personalmente rimango sempre sbalordito da Richard, il tecnico che mette mano agli assetti delle ali; lo fa in maniera incredibile".

Detto questo, Hamilton preferisce non fare proclami per domani, ma si mostra moderatamente fiducioso di poter fare qualche passo avanti.

"Abbiamo ancora margini di miglioramento, penso che abbiamo imboccato la strada giusta".

condividi
commenti
F1, Bahrain, Libere 2: dietro a Verstappen è battaglia!
Articolo precedente

F1, Bahrain, Libere 2: dietro a Verstappen è battaglia!

Articolo successivo

Bottas shock: "La Mercedes sembrava inguidabile!"

Bottas shock: "La Mercedes sembrava inguidabile!"
Carica i commenti