Verstappen: "Voglio sfatare Baku, come è successo a Monaco"

L'olandese arriva in Azerbaijan per la prima volta in carriera come leader del mondiale piloti. Con la Red Bull RB16B conta di proseguire il momento positivo del Principato: "Finora non ho avuto molta fortuna a Baku, però finora non ne avevo avuta neanche a Monaco. Quindi potrei ripetermi...".

Verstappen: "Voglio sfatare Baku, come è successo a Monaco"

Dopo le prime cinque tappe della stagione 2021 il bilancio dei successi vede Lewis Hamilton in vantaggio su Max Verstappen (tre le vittorie per il campione del mondo contro le due del suo rivale), ma per la prima volta da quando ha esordito in Formula 1 il pilota della Red Bull arriva alla vigilia di un weekend di gara nelle vesti di leader della classifica generale.

Il trionfo di Monte Carlo, abbinato al fine settimana da dimenticare della Mercedes, ha cambiato molto lo scenario, e alla vigilia della trasferta di Baku Verstappen sembra trasmettere una grande tranquillità, pur considerando il successo di Monaco poco indicativo per una valutazione dei valori in campo.

“Credo che la Mercedes sia ancora molto forte su una pista ‘normale’ – ha commentato a Servus Tv – Monte Carlo non è un tracciato particolarmente indicativo delle performance se parliamo di velocità in generale. Ma è anche vero che negli anni precedenti abbiamo sempre avuto problemi nelle prime gare stagionali, eravamo troppo lenti, e poi nella fase finale di stagione ci siamo puntualmente confermati molto competitivi. Se riusciremo a farlo anche quest'anno, visto che l'inizio di campionato si è confermato molto competitivo per l'intero pacchetto, allora avremo ottime possibilità”.

L’avvio di stagione di Verstappen e della Red Bull è stato indubbiamente ottimo, ma Max non è stupito dalla competitività della monoposto:
“Diciamo che non sono così tanto sorpreso. Anzi, in alcune gare avremmo potuto fare un lavoro migliore, in Bahrain, per esempio, avremmo dovuto vincere. Ad Imola tutto è andato bene, mentre in Portogallo e Spagna la Mercedes si è confermata più veloce. Ma alla fine siamo avanti, e questo perché ogni squadra commette errori, e probabilmente i nostri sono stati più piccoli rispetto ai nostri avversari”.

Che il 2021 sia un Mondiale diverso per Verstappen lo dicono anche alcuni tabù sfatati, come il primo successo nel GP di Monaco e la prima leadership nel Mondiale.

La prossima sfida è Baku, altra pista sulla quale (come quella di Monte Carlo prima della scorsa gara) non è mai riuscito a salire sul podio.
“Finora non ho avuto molta fortuna a Baku – ha ricordato Max – però non c’ero riuscito neanche a Monaco… quindi ho tutto per provarci in questo weekend. La pista non è facile in termini di layout ed non è semplice trovare un buon assetto, vedremo. Sono fiducioso, ma allo stesso tempo sono anche sicuro che la Mercedes sarà di nuovo lì”.

Calma e fiducia nei propri mezzi, oltre ovviamente che nella squadra. È un Verstappen che fa paura (agli avversari), perché del ragazzino che nei primi anni di Formula 1 alternava ottime performance a weekend con errori più o meno gravi, non c’è più traccia.

“Dai 17 ai 23 anni cambiano molte cose – ha chiarito – non solo nelle corse ma in generale nella vita. Cresci, acquisisci molta più esperienza e ho avuto la possibilità di fare molte esperienze. In passato a volte mi agitavo e gridavo, ora sono più calmo anche se mi capita, come al termine delle qualifiche di Monaco, di essere ancora arrabbiato. Ma questo è legato anche alle emozioni che si provano, che spesso sono molto forti”.

Eppure via-radio Max sembra sempre estremamente calmo...
“Facile, quando hai il controllo completo della macchina hai anche del tempo per poter parlare, ecco perché adesso posso essere calmo e disponibile con il mio ingegnere!”.

condividi
commenti
Carlos Reutemann ricoverato di nuovo in terapia intensiva
Articolo precedente

Carlos Reutemann ricoverato di nuovo in terapia intensiva

Articolo successivo

Rivelate le prime immagini e dettagli del videogioco F1 2021

Rivelate le prime immagini e dettagli del videogioco F1 2021
Carica i commenti