Roberto Chinchero
Autore

Roberto Chinchero

È impossibile sottrarsi al richiamo del motorsport quando si vive a pochi passi dall’autodromo di Monza. Per Roberto Chinchero iniziano le prime collaborazioni giornalistiche favorite dalla presenza costante in autodromo, poi col settimanale Autosprint arrivano le prime trasferte al seguito della Formula 3, che presto si allargano a molte altre categorie. Dalla GP2 il passo nel paddock di Formula 1, e dal 2016 la collaborazione principale diventa quella con Motorsport.com, a cui si abbina la presenza nei weekend di gara con SkySport F1. 

Latest articles by Roberto Chinchero

Griglia
Lista

F1 | Alpine: l'ambizione è sfidare Mercedes a Silverstone

Otmar Szafnauer, team principal di Enstone, è convinto che Alonso e Ocon possano andare all'attacco delle frecce d'argento nel GP di Gran Bretagna con il pacchetto di novità tecniche che saranno introdotte nel weekend. L'obiettivo della squadra transalpina, però, è scalzare la McLaren dal quarto posto nel mondiale Costruttori: la A522 sta crescendo dopo un avvio difficile e sembra particolarmente a suo agio sulle piste veloci.

F1 | Ferrari: quattro GP in un mese per giocarsi il mondiale

I numeri sono impietosi: negli ultimi 4 GP Leclerc ha collezionato solo 22 punti iridati contro i 90 di Verstappen, ma la Ferrari approda a Silverstone nella consapevolezza di voler rovesciare un campionato che sembra andare nella direzione della Red Bull. Prima della sosta estiva ci saranno quattro appuntamenti che daranno un quadro chiaro sulle ambizioni del Cavallino di rientrare in partita. Leclerc è in splendida forma e la F1-75, superata la crisi di affidabilità, è pronta a sfidare la RB18.

F1 | Altro cambio format: i piloti tornano a parlare al giovedì

La Federazione Internazionale ha deciso che da Silverstone si tornerà al vecchio format: ci sarà il ripristino delle attività media al giovedì pomeriggio e la conferenza FIA vedrà impegnati dieci piloti divisi in due gruppi da cinque. I conduttori non selezionati si metteranno a disposizione per una sessione media.

F1 | Mercedes: l'apparenza questa volta non inganna

Toto Wolff scherzando ha detto che andrebbero riasfaltate tutte le pista prima del GP per far funzionare la W13, ma il terzo e quarto posto di Hamilton e Russell in Canada indica che in certe condizioni molto ristrette la freccia d'argento è in grado di esprimere una parte del suo potenziale. Mike Elliott conferma che a Silverstone ci saranno pezzi nuovi: "Non mi aspetto di vedere azzerato il gap con Ferrari e Red Bull, ma il circuito sarà più adatto a noi".

F1 | Calendario 2023: 24 GP, con Monaco, Ricard e Spa in bilico

La prossima stagione la Formula stra programmando 24 appuntamenti, con solo otto gare in Europa. Fra quelle in dibbio ci sono Monte Carlo, Paul Ricard e Spa-Francorchamps. Il Principato per restare nel Circus deve rinunciare a molti privilegi mantenuti fino a oggi, mentre Spa può sperare di rimanere nel giro se il Sudafrica dovesse affacciarsi solo a partire dal 2024, qualora la Cina non decidesse di riaprire le frontiere.

F1 | Verstappen inattaccabile, ma la Ferrari è pronta alla sfida

Per Horner il campione del mondo ha disputato in Canada una delle sue gare migliori, risultando il grande valore aggiunto delle Red Bull, perché la Ferrari con Sainz ha cercato fino all'ultimo giro di trafiggere l'olandese, imperturbabile nel difendere la sua leadership . Max ha l'equivalente di due gare di vantaggio su Leclerc che è risalito quinto dall'ultima fila. La Scuderia deve essere sempre perfetta per battere il team di Milton Keynes e l'errore di Carlos in qualifica può essere stato determinante sul risultato.

Podcast F1 | Chinchero: "Verstappen, fuga per il titolo. Per gli altri sarà dura"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano il Gran Premio del Canada. Max Verstappen vince, di forza, una gara in cui niente e nessuno è riuscito a distogliere l'olandese dal suo obiettivo. Vince, allungando il distacco dai rivali. Che non avranno vita facile...

F1 | Alonso nobilita l'Alpine, in prima fila dopo 10 anni

Lo spagnolo dimostra di che pasta è fatto portando in Canada la A522 in prima fila, risultato che è riuscito a ripetere dopo dieci anni: era dal GP di Germania 2012 con la Ferrari che non scattava così avanti. Fernando ha dato un saggio delle sue motivazioni intatte, ma anche riconosciuto il merito della macchina di Enstone: “Ci manca un po' di carico aerodinamico di grip – ha spiegato – ma abbiamo lavorato tanto sul degrado delle gomme, quindi ci sentiamo sempre più preparati anche in vista della gara”.

F1 | Verstappen sul bagnato fa una grande differenza

La sensazionale prestazione di Alonso con l'inattesa Alpine ha un po' oscurato la portata della pole position di Max che ha rifilato a tutti oltre sei decimi nelle qualifiche del GP del Canada. E la grande differenza l'ha fatta più il pilota olandese che la pur eccellente Red Bull RB18. La pista di Montreal è andata asciugandosi con un miglioramento dei tempi di 15 secondi, senza che un giro fosse uguale a quello precedente.

F1 | Ferrari prepara la rimonta, ma è mancato Sainz

Il monegasco, dopo le penalizzazioni per aver omologato due motori, è condannato a scattare 19esimo, ma nel GP del Canada conta di risalire fino al quarto posto: "Ci vorrebbe una safety car al momento giusto per riaprire la partita, perché i dati dei long run dicono che la risalita sarà meno facile del previsto". Sainz non è riuscito a sfidare Vetrtappen per la pole e, anzi, si è lasciato sorprendere da Alonso, facendosi strappare anche la prima fila.

Podcast F1 | Chinchero: "Max, pole tutto talento. Alonso 2° non casuale"

In questa puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentano la qualifica del GP del Canada. Il sabato di Montréal, caratterizzato dalla pioggia, ha visto dominare Verstappen, che guadagna l'ennesima pole in carriera. Ma al suo fianco, c'è un vecchio leone: Fernando Alonso. Che, questa seconda posizione, non l'ha conquistata per una casualità...

F1 | Porpoising: la FIA raccoglie i dati, ma fa un passo indietro

La Federazione Internazionale, dopo aver spedito alle squadre la direttiva tecnica TD 039-2022, che introduceva una serie di controlli telemetrici per verificare l'effettiva portata del porpoising sul fisico dei piloti, ha deciso di posticipare i provvedimenti a Silverstone, dopo aver valutato i dati raccolti a Montreal. Ha tirato il sasso e ha nascosto la mano...

F1 | Ferrari: Leclerc prepara la rimonta, Sainz la prima pole

Red Bull e Ferrari hanno mostrato prestazioni simili nelle prove libere del GP del Canada, ma ci sono arrivate con programmi di lavoro diametralmente diversi che testimoniano la volontà della Scuderia di fare partire Charles con penalità per smarcare parti di motore fresche. L'onore del Cavallino sarà difeso dallo spagnolo che avrà il compito di sfidare Verstappen e Perez per la pole. La squadra di Maranello deve dare una prova di maturità raggiunta in un weekend che si preannuncia pù difficile del solito.

Podcast F1 | Chinchero: "Il venerdì Ferrari è lo strascico di Baku"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano le prove libere del Gran Premio del Canada. Ferrari è chiamata ad ottenere il massimo da un weekend in cui non parte favorita, oltre a dover scegliere tra un azzardo o una precauzione...

F1 | Porpoising: ecco come si faranno i controlli nelle libere

La Federazione Internazionale nella direttiva tecnica TD 39/2022 ha scritto che le telemetrie delle monoposto saranno analizzate ricavando i dati dai potenziometri che in tre giri veloci consecutivi (senza ala mobile aperta) rileveranno le frequenze dei saltellamenti. Una volta superati i controlli saranno congelati i valori di altezza, regolazione di molle e ammortizzatori, nonché la configurazione aerodinamica. Dopo FP3 ogni team presenterà alla FIA una scheda di conformità.

F1 | Direttiva FIA: sul porpoising c'è stato l'autogol Mercedes

La Federazione Internazionale ha ascoltato le lamentele dei piloti a Baku ed è intervenuta con la TD 39/2022 per limitare gli effetti negativi del porpoising. I commissari tecnici diretti da Tombazis effettueranno dei controlli nelle prove libere di oggi rilevando dalle telemetrie le frequenze e le oscillazioni dei saltellamenti fissando poi un limite che potrebbe penalizzare in particolare chi, come la Stella, ha posto l'accento sul problema. Sulla sicurezza l'organo di governo ha deciso di muoversi subito.

F1 | Porpoising: la FIA prende posizione e studia dei limiti

La Federazione Internazionale dopo gli allarmi emersi a Baky ha pubblicato un comunicato nel quale spiega che è stata emanata una direttiva tecnica che indica alle squadre quale direzione lavorare per ridurre il saltellamento delle macchine in rettilineo visto che diversi piloti hanno accusato dei problemi fisici. Verrà indetta una riunione con i direttori tecnici delle squadre per discutere come affrontare il problema a medio termine.

F1 | Ferrari: Leclerc verso la penalità per il turbo in Canada

Il cedimento di Baku sullo 066/7 di Charles Leclerc avrà delle ripercussioni anche sul GP del Canada: quasi sicuramente sulla F1-75 del pilota monegasco sarà necessario montare il quarto turbo stagionale, facendo scattere la penalità di 10 posizioni in griglia.

F1 | Mercedes: a Baku meno porpoising, ma più bottoming

James Wowles, stratega del team di Brackley, nel de-briefing dopo Baku ha spiegato quali sono state le difficolta della W13 sulla pista azera: se il saltellamento della freccia d'argento è stato minitigato per il porpoising, si è presentato il fenomeno dovuto al fondo che rimbalzava sull'asfalto per un assetto di base sbagliato nelle sospensioni che ha costretto Russell e Hamilton di lottare con vetture inguidabili.

Podcast F1 | Kubica, quando il destino chiama due volte

In questa nuova puntata di Pillole di Motorsport, Beatrice Frangione e Roberto Chinchero raccontano cosa accadde durante il Gran Premio del Canada del 2007. 15 anni fa, nel giorno del primo successo in carriera di Lewis Hamilton, Robert Kubica esce indenne da un terribile incidente. 12 mesi dopo, su quella stessa pista, conquista la sua unica vittoria...in Formula 1. Una doppia chiamata del destino...ricca di retroscena.

F1 | Williams: Piastri titolare nel 2023 e... già a breve?

Oscar Piastri sarà pilota titolare Williams nel 2023 prendendo il posto di Latifi, ma il canadese potrebbe lasciare in anticipo il suo sedile già durante questa stagione, lasciandolo proprio al pilota di riserva dell'Alpine.

F1 | Alonso correrà anche nel 2023 e lo farà con Alpine

Fernando Alonso correrà in F1 anche la prossima stagione. Il suo rinnovo di contratto con Alpine è una formalità e sarà ancora compagno di squadra di Esteban Ocon.

F1 | Porpoising, il problema rimane. Non tutti vogliono risolverlo

Il porpoising si è ripresentato in maniera importante a Baku. Piloti e team stanno parlando per trovare soluzioni a un effetto pericoloso, ma c'è chi spinge per non cambiare e continuare a trarne vantaggio.

F1 | Red Bull: Verstappen tenta la fuga, Perez lo asseconda

Alla squadra di Milton Keynes fila tutto liscio e l'olandese a Baku conquista la quinta vittoria stagionale che gli permette di costruire un bottino di 34 punti su Leclerc, mentre la Red Bull ha scavato un solco di 80 lunghezze sulla Ferrari portando Perez al secondo posto della graduatoria piloti. Horner non poteva sperare niente di meglio, ma invita i suoi a non abbassare la guardia perché la Ferrari resta un avversario temibile. Se non si rompe.

F1 | Ferrari: perfetta fino al ko. L'affidabilità è un male oscuro

Il secondo stop di Leclerc spegne le ambizioni del Cavallino? Fino a quando il monegasco è stato in pista ha rivaleggiato alla grande con le Red Bull, ma poi la Scuderia ha mostrato il lato debole che resta l'affidabilità, con cedimenti sempre diversi. E così Verstappen ha recuperato ottanta punti su Charles che dispone della monoposto più veloce, ma che più facilmente mostra dei problemi.

Podcast F1 | Chinchero: "Ferrari, il problema è grave"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano il GP dell'Azerbaijan. L'ottavo appuntamento stagione se lo aggiudica Max Verstappen, il re di una doppietta Red Bull. Chi colleziona uno zero pesantissimo, è la Ferrari. Ora, recuperare, è sempre più difficile...

F1 | Red Bull: deve fare delle scelte per inseguire Leclerc

La squadra di Milton Keynes, battuta sul giro secco dalla Ferrari di Charles Leclerc, conta di rifarsi domani in gara potendo contare su una velocità massima superiore a quella della rossa. Horner e Marko, però, dovranno stabilire delle gerarchie nella riunione prima della partenza che potrebbero avere degli influssi nel rapporto fra i due piloti. Perez si sente in forma strepitosa e non vuole rinunciare alle sue prerogative, ma Max...

F1 | Ferrari: Leclerc è imprendibile nel tratto guidato

La F1-75 ha dimostrato di saper rivaleggiare con le Red Bull su una pista che sulla carta dovrebbe essere a favore della RB18: le evoluzioni della rossa hanno dato i risultati sperati, anche se sul lungo rettilineo la monoposto di Milton Keynes è ancora più veloce alla speed trap. Leclerc ha stampato la sua sesta pole stagionale con una magia nel secondo tratto della pista dove, danzando fra le barriere, ha rifilato oltre decimi a Perez. E' nel misto che Charles dovrà costruire la vittoria domani?

Podcast F1 | Chinchero: "Leclerc, pole da campione, ma Red Bull rimane favorita"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano l'ottava qualifica della stagione del GP dell'Azerbaijan conquistata da Charles Leclerc. Il monegasco piazza la sua F1-75 davanti a tutti, al termine di un sabato pomeriggio combattutissimo. Riuscirà Ferrari a concretizzare il massimo risultato in un tracciato favorevole a Red Bull?

F1 | Mercedes: la W13 è già arrivata ai titoli di coda

Baku ha dato la mazzata definitiva alle ambizioni della squadra di Brackley: sul circuito cittadino dell'Azerbaijan il porpoising è riapparso in modo molto accentuato, rivelando che il problema non è stato affatto risolto. Il distacco di Russell e Hamilton rispetto a Ferrari e Red Bull è addirittura cresciuto, per cui è facile pensare che ci sia un cambiamento di strategia della Stella che rischia di essere preda di AlphaTauri e Alpine.

F1 | Ferrari davanti, ma la Red Bull resta favorita. Ecco perché...

La migliore prestazione di Leclerc alla fine della prima giornata di prove libere del GP dell'Azerbaijan testimonia che la rossa è molto a posto nel giro secco, ma la Red Bull sembra disporre ancora di un passo gara più convicente. Le distanze sono minime e la differenza potrebbe venire fuori dal lavoro di sviluppo che le due squadre riusciranno a fare prima delle qualifiche. La F1-75 ha portato al debutto l'attesa ala posteriore scarica, ma le RB18 possono ancora fare affidamento su una velocità massima più alta.

Podcast F1 | Chinchero: "Red Bull favorita, ma l'ala Ferrari funziona subito"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano quanto visto nel venerdì di prove libere a Baku. Il fine settimana azero viene inaugurato da un botta e risposta tra Red Bull e Ferrari. Quale delle due sarà più efficiente?

F1 | Gasly: "Rinnovo di Perez? Immaginavo. Ora valuto tutto"

Pierre Gasly ha affermato di non essere rimasto sorpreso dal rinnovo di Perez con la Red Bull, ma anche di essere pronto a valutare tutte le offerte. La McLaren è interessata a lui.

F1 | Baku: chiarite le regole sulla linea continua post Monaco

Note pre-gara di Baku aggiornate: ora i piloti potranno toccare la linea bianca continua in uscita dalla pit lane senza incappare in sanzioni. La penalità scatterà qualora una ruota dovesse scavalcarla completamente.

F1 | Il secondo è servito? Perez è blindato, mentre Sainz ancora no

Nel team di Milton Keynes le gerarchie della squadra sono molto chiare, anche se Sergio Perez ha beneficiato di situazioni che lo hanno portato a vincere a Monaco: il messicano è consapevole di dover essere la spalla di Max Verstappen. Sarà lo stesso anche a Maranello? Carlos Sainz sarebbe disposto a rinunciare alla prima vittoria in F1 per aiutare Charles Leclerc nel mondiale piloti? Questi interrogativi presto cercheranno delle risposte. Scopriamo quali sono gli scenari...

F1 | AlphaTauri: Marko conferma Gasly, ma la McLaren è alla finestra

Helmut Marko sembra convinto che, dopo il rinnovo di Perez con la Red Bull, il pilota francese non abbia alternative al restare con la squadra faentina. In realtà, però, la McLaren potrebbe essere molto interessata se dovesse decidere di scaricare Daniel Ricciardo.

F1 | Williams: multata per il mancato rispetto del budget cap!

La squadra di Grove non ha presentato la documentazione completa per la stagione 2021 entro i termini, la FIA ha deciso di sanzionarla con una multa di 25 mila dollari, dopo che il team ha collaborato pienamente nel cercare di porre rimedio alla violazione. E' curioso che a finire vittima cost cap sia stata una delle strutture più piccole del Circus.

F1 | Marko: "La Red Bull deve dimagrire di altri 5 kg"

Il consulente austriaco ha ammesso che la RB18 "...guadagnerà qualche decimo quando raggiungeremo l’obiettivo: dobbiamo togliere cinque chili, mentre la Ferrari è arrivata al limite e la Mercedes è nella nostra stessa situazione". "A Monte Carlo non si è visto il vero potenziale di Max e della monoposto, ma a Baku e Montreal guardiamo con ottimismo perché ci aspettano lunghi rettilinei sui quali entrerà in gioco la nostra velocità massima. Non credo però che ci saranno grandi margini...".

F1 | Budget cap: ecco perché saltano gli sfondamenti dei top team

Ci sono poche possibilità che il recupero dell'inflazione sui limiti di spesa del budget cap chiesto da Red Bull e Ferrari possa passare. I team minori si sono coalizzati perché i premi su base mensile pagati da Liberty Media alle squadre sono in dollari e la valuta americana si è apprezzata rispetto a sterlina ed euro. Ciò significa che la disponibilità economica è maggiore rispetto all'inzio di febbraio: per gli inglesi c'è stato un guadagno di 8 milioni di sterline al cambio.

F1 | Steiner esclusivo: "Non ci piegheremo ai top team"

Il team principal della Haas è diventato un personaggio dopo "Drive to Survive", la serie di Netflix che lo ha reso famoso al grande pubblico. Gunther, con la chiarezza che lo contraddistingue, ha spiegato perché le squadre più piccole hanno un atteggiamento intransigente sul budget cap nei confronti dei top team e come ha rialzato le sorti della squadra americana dopo un anno molto travagliato. E sulla crisi di Mick Schumacher...

F1 | Ferrari: Rueda ammette due errori di strategia con Leclerc

Il capo delle strategie del Cavallino spiega nel dettaglio quali sono stati gli sbagli che hanno portato Charles da essere leader del GP di Monaco a scendere dal podio con il quarto posto. Per Sainz, invece, è stato determinante il "tappo" di Latifi per tre secondi, altrimenti lo spagnolo si sarebbe aggiudicato la gara del Principato. Ecco nel dettaglio cosa è successo secondo l'analisi del muretto.

F1 | FIA: chiuso improvvisamente il rapporto con Peter Bayer

Il Segretario Generale per lo Sport ha chiuso il rapporto con la Federazione Internazionale dopo aver occupato questo ruolo dal 2017. L'annuncia arriva tre giorni dopo le feroci polemiche che sono scoppiate nel GP di Monaco a seguito del passaggio sulla linea gialla da parte delle due Red Bull. Al posto di Bayer ad interim ci sarà Shaila-Ann Rao, recentemente consigliera personale di Toto Wolff in Mercedes.

F1 | Perché Il rinnovo di Perez fa chiarezza sul futuro Red Bull

Il rinnovo biennale fino al 2024 di Sergio Perez ufficializzato oggi fa chiarezza e cementa il futuro della Red Bull, ma anche quello dei giovani piloti del team di Milton Keynes dopo anni di incertezza. Ecco come...

F1 | Red Bull: Perez vola verso il rinnovo per il 2023

Sergio Perez è in grande forma. Non ha solo vinto il GP di Monaco, ma con le vetture a effetto suolo è molto più vicino alle prestazioni di Verstappen e Red Bull può puntare al Mondiale Costruttori. Il messicano è a un passo dal rinnovo del contratto.

F1 | Scandalo FIA: bocciato il reclamo della Ferrari

Tanto Max Verstappen, quanto Sergio Perez hanno toccato la linea gialla in uscita dalla corsia dei box. I due piloti della Red Bull hanno fatto una manovra che in passato è stata sanzionata. La FIA non aveva aperto nemmeno una investigazione e solo dopo il reclamo della Ferrari il caso è stato discusso. La decisione è scandalosa: le RB18 non hanno superato la linea con tutta la gomma per cui per il collegio dei commissari sportivi non c'è stata alcuna violazione. Un giudizio che contraddice sentenze precedenti!

F1 | Red Bull: tutto facile, ma ora ci sono due galli nel pollaio

Christian Horner sale sul podio solo nelle occasioni importanti della squadra di Milton Keynes: vederlo fra il vincitore Perez e Verstappen, terzo, la dice lunga su questo GP di Monaco: "Abbiamo sfruttato gli errori dei nostri avversari, ma dovremo fare i conti con una Ferrari che oggi aveva la macchina più veloce". Sergio? "E' al vertice della sua carriera ed è in gran forma. Max e Checo hanno le stesse possibilità: è fantastico avere entrambi i piloti pronti a giocarsela”. Dobbiamo credergli?

F1 | Ferrari: per vincere bastava fare le cose semplici

La Scuderia è riuscita a perdere il GP di Monaco pur avendo dimostrato una superiorità tecnica indiscutibile. Gli strateghi del Cavallino hanno commesso degli errori che ha portato il poleman, Charles Leclerc, a essere quarto, fuori dal podio, senza che il monegasco abbia comme il minimo errore. La scelta di Sainz di passare direttamente alle slick, non ascoltando la chiamata del team di coprire il pit di Perez, ha innescato delle decisioni che hanno penalizzato le rosse.

Podcast F1 | Chinchero: "Strategia lineare, ma Ferrari ha sbagliato tutto"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano il Gran Premio di Monaco di Formula 1. Sergio Perez è vincitore del settimo appuntamento della stagione, in una domenica servita su un piatto d'argento dalla Ferrari, che deve accontentarsi della seconda posizione di Sainz e di un amaro quarto posto del padrone di casa Leclerc...

F1 | Hamilton indietro: ha sbagliato il settaggio della power unit

Il sette volte campione del mondo si è lamentato di aver dovuto abortire l'ultimo run in qualifica perché nel tentativo precedente Lewis aveva sbagliato la regolazione della power unit: "Ho sbagliato io e quindi è colpa mia". Poco importante perché la Mercedes a Monaco è parsa molto in difficoltà con assetti molto rigidi che hanno permesso a Russell di essere solo sesto, ma staccato di sette decimi dalla Ferrari di Leclerc.

F1 | Alonso 7° ma deluso: "Ho fatto un errore inaccettabile"

Fernando Alonso ha colto il settimo posto nelle Qualifiche del GP di Monaco, ma è deluso perché pensava di avere il potenziale per entrare in Top 5. Inoltre ha fatto un errore in Q3 che ha definito "Difficile da accettare".

F1 | Red Bull: musi lunghi e Max attacca il compagno di squadra

Nel team leader del mondiale non si capacitano come mai Verstappen sia dietro a Perez. Il pilota olandese ha sofferto un fastidioso sottosterzo, mentre il messicano si è lamentato di una gestione dei tempi non ottimale. Fatto sta che Sergio ha sbattuto la RB18 al Portier e l'olandese ha accusato Perez di averlo fatto apposta. Il clima nel team non è certo quello ideale...

F1 | Ferrari perfetta: Leclerc entra di diritto fra i fuoriclasse

La Scuderia monopolizza con pieno merito la prima fila del GP di Monaco. La superiorità di Charles era tale che la squadra di Maranello si è accontentata di usare il motore 1, senza dover fare ricorso all'unità più fresca con turbo e MGU-H nuovi. Il monegasco aveva nel piede un altro giro monstre abortito per il crash di Perez. Sainz è buon secondo, anche se dovrà fare i conti con i danni per il contatto con il posteriore contro la Red Bull. Il team di Maranello è stato stellare: non ha sbagliato niente.

Podcast F1 | Chinchero: "Leclerc imprendibile. Red Bull in imbarazzo con questo Perez"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentano la qualifica del Gran Premio di Monaco. Charles Leclerc conquista una preziosa pole position, seguito dall'altra Ferrari di Carlos Sainz al termine di un Q3... col botto.

F1 | Binotto: "Cosa si rischia andando oltre il budget cap?"

Nella conferenza stampa dei team principal Mattia ha chiarito qual è la posizione della Ferrari sul limite dei costi: "Sono abbastanza sicuro che andremo oltre. Nei regolamenti c'è una soglia del 5% per cento, e se non si supera quel vincolo la violazione sarà considerata ‘minore’. Ma non ho idea di quale potrebbe essere la penalità conseguente”. Horner sostiene le parole del ferrarista, mentre Frederic Vasseur (Alfa Romeo) è sarcastico: "Spengano la galleria del vento".

F1 | McLaren: l'addio anticipato a Ricciardo è più di un'idea

Le prestazioni dell'australiano non convincono i vertici della McLaren. Zak Brown anticiperebbe volentieri la fine dell'accordo per poi scegliere l'alternativa. Tra queste Pierre Gasly, ma anche due piloti ora in IndyCar.

F1 | Budget cap: pesano i trasporti, ma non i voli privati!

Il paddock si è diviso sull'opportunità di adeguare il budget cap al tasso di inflazione che ha raggiunto l'8%. I top team chiedono di recuperare i 10 milioni di dollari che mancano, mentre le squadre più piccole non vogliono dare il via all'escalation dei costi. Peccato che grandi e piccoli siano stati d'accordo nel tenere fuori dalle spese controllate i voli privati che i manager di vertice della F1 usano con una certa egolarità.

F1 | Ferrari da doppietta, Red Bull vuole essere guastafeste

La Scuderia ha messo Leclerc e Sainz davanti a tutti con un largo margine. Il monegasco ha ottenuto la leadership del venerdì senza prendere rischi, mentre Carlos ha ritrovato la motivazione perduta a Barcellona. La F1-75 ha dimostrato di essere molto competitiva, ma in casa Red Bull nel pomeriggio hanno perso la strada dello sviluppo e sono convinti che non ci sia il distacco visto oggi. Milton Keynes prepara una sorpresa mentre la Mercedes ha scoperto di non poter sfidare i due team top con la W13.

Podcast F1 | Chinchero: "Ferrari, ruolo di favorita. Ma non dorma serena"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano il venerdì di prove libere del GP di Monaco. La Ferrari rispetta le aspettative e si conferma la favorita del weekend. Ma la salita è ancora lunga...

F1 | Steiner: "I costi dei trasporti unica concessione ai top team"

Il team principal Haas non è affatto disponibile ad allargare i cordoni della borsa per coprire il tasso di inflazione che ha ridotto del 7% il potere d'acquisto delle squadre di F1. Steiner sostiene che i team devono sapere affrontare una stagione con le risorse disponibili, ma è intenzionato ad aprire sulle spese di trasporto: "I costi sono cresciuti molto, ma il vantaggio è che gestisce tutto la FOM, quindi loro hanno ben presente l’entità degli aumenti e si può definire un congruo extra budget".

F1 | Leclerc: "Monaco esprime la sfida estrema in qualifica"

Il monegasco descrive il circuito del Principato come quello dove il pilota può fare più differenza nel giro secco: "I guardrail sono così vicini, avverti la sensazione di pericolo perché hai la percezione della velocità". Charles difende la gara di casa dagli attacchi così come il compagno di squadra: "So che Carlos tornerà molto in alto presto". Ci sono timori di pioggia. "“Perché no? Ad Imola abbiamo dimostrato di essere molto competitivi sotto l'acqua".