Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
20 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
23 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
62 giorni
G
GP di Francia
27 giu
Gara in
76 giorni
04 lug
Prossimo evento tra
79 giorni
G
GP di Gran Bretagna
18 lug
Gara in
97 giorni
G
GP d'Ungheria
01 ago
Gara in
111 giorni
G
GP del Belgio
29 ago
Gara in
139 giorni
05 set
Gara in
146 giorni
12 set
Gara in
153 giorni
G
GP della Russia
26 set
Gara in
167 giorni
G
GP di Singapore
03 ott
Prossimo evento tra
170 giorni
G
GP del Giappone
10 ott
Gara in
181 giorni
G
GP degli Stati Uniti
24 ott
Race in
195 giorni
G
GP del Messico
31 ott
Gara in
202 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Gara in
244 giorni
F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Racing Point con l'ala posteriore a cucchiaio

La squadra di Silverstone insegue il terzo posto nel mondiale Costruttori con un distacco dalla McLaren di 17 punti: i tecnici diretti da Andy Green hanno portato a Sakhir un'ala posteriore con il profilo principale a cucchiaio per ridurre il carico aerodinamico e migliorare l'efficienza della Mercedes rosa che si era vista solo a Silverstone.

Racing Point con l'ala posteriore a cucchiaio

La Racin Point vuole giocarsi tutte le carte per puntare al terzo posto nel mondiale Costruttori dopo il doppio ritiro nel GP del Bahrain che ha permesso alla McLaren di guadagnare un vantaggio di 17 punti da difendere quando mancano solo due appuntamenti alla fine della stagione.

Lo staff di Silverstone non vuole lasciare niente di intentato per riacciuffare la McLaren e non esita a portare in pista a Sakhir, nel tracciato esterno del Bahrain, una nuova ala posteriore che è caratterizzata dal profilo principale dalla forma a cucchiaio e da un flap mobile caratterizzato da una profonda V nella parte centrale.

È evidente il tentativo di Andy Green di rendere la RP20 più efficiente, riducendo la resistenza all’avanzamento con l’obiettivo di incrementare la velocità media. Per la Racing Point è il ritorno di un’ala a cucchiaio in questa stagione che si era vista solo a Silverstone: anche a Monza, la pista dove si gira più scarichi dell’intero mondiale, Sergio Perez e Lance Stroll disponevano di un profilo piatto.

Potendo contare sulla generosa potenza della power unit Mercedes, i tecnici Racing Point si sono sempre permessi un assetto aerodinamico leggermente più carico della concorrenza, mentre sulla veloce pista di Sakhir vogliono estrarre il massimo potenziale dalla Mercedes rosa.

condividi
commenti
Vettel: "Noi piloti siamo sempre sul lato opposto del tavolo"

Articolo precedente

Vettel: "Noi piloti siamo sempre sul lato opposto del tavolo"

Articolo successivo

Verstappen: "Sakhir difficile contro le Mercedes"

Verstappen: "Sakhir difficile contro le Mercedes"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Sakhir
Sotto-evento Giovedì
Piloti Sergio Pérez Mendoza , Lance Stroll
Team Racing Point
Autore Franco Nugnes