F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Caso McLaren: le paratie verticali del diffusore sono legali

Nel paddock si sono sparse le voci di un presunto dubbio di legalità delle due bandelle verticali dell'estrattore McLaren che sporgono oltre i 50 mm dal piano di riferimento. Secondo alcuni tecnici andavano rimosse, mentre a Woking sono convinti della piena regolarità della soluzione perché le paratie nonsporgono dai 500 mm centrali entro i quali resta la piena libertà di agire.

Caso McLaren: le paratie verticali del diffusore sono legali

Nel paddock è scoppiato il primo caso: a scatenarlo è stata la McLaren che ha introdotto sulla MCL35 M un nuovo diffusore posteriore che ha attirato l’attenzione di molti tecnici delle altre squadre per il sospetto che la nuova soluzione possa essere al di fuori delle regole 2021 decise dalla FIA per ridurre il carico aerodinamico del 10% nel posteriore delle monoposto.

Fra i provvedimenti adottati c’è stata la decisione di alzare le paratie verticali sotto al diffusore di 50 mm rispetto al piano di riferimento. Gli aerodinamici della McLaren, però, sono stati bravi nell’interpretare la norma, visto che hanno applicato due bandelle laterali in carbonio che si attaccano alla parte centrale dell’estrattore, andando oltre il limite dei 5 cm previsti.

Le regole impongono che le paratie verticali dell'estrattore siano più alte di 50 mm, ma non nella parte centrale di 500 mm

Le regole impongono che le paratie verticali dell'estrattore siano più alte di 50 mm, ma non nella parte centrale di 500 mm

Photo by: Giorgio Piola

A Woking hanno agito con accuratezza: le due paratie verticali, infatti, hanno un disegno leggermente arcuato, proprio per evitare che possano sporgere dalla sezione centrale di 500 mm (250 mm per parte rispetto alle linea di mezzeria della vettura), nella quale c’è la totale libertà d’intervento.

Il dubbio sulla liceità della soluzione è nato perché alcuni tecnici delle squadre rivali pensavano che le due bandelle applicate all’estrattore della MCL35 M arrivassero esattamente alla larghezza massima dei 500 mm, mentre gli ingegneri di Woking si sono guardati bene di giungere a questa quota con specifiche forme svergolate.

È molto probabile, quindi, che la trovata McLaren, perfettamente legale, possa essere copiata in fretta da altri team, riducendo sensibilmente la portata delle decisioni della FIA sulla riduzione del carico aerodinamico.

Fatta la regola, trovato (subito) l’inganno…

condividi
commenti
F1, Test Bahrain 2021, Giorno 2: l'analisi di Chinchero
Articolo precedente

F1, Test Bahrain 2021, Giorno 2: l'analisi di Chinchero

Articolo successivo

Mercedes rialza la testa, Ferrari non perde la fiducia

Mercedes rialza la testa, Ferrari non perde la fiducia
Carica i commenti