Adriatico: Andreucci fora e cede la vetta a Rossetti

Adriatico: Andreucci fora e cede la vetta a Rossetti

Dopo 8 speciali la lotta per la vittoria sembra ristretta al pilota dell'Abarth e a Scandola

Paolo Andreucci paga a caro prezzo l'ottava prova speciale del Rally dell'Adriatico: il pilota della Peugeot ha forato una gomma sulla sua 207 S2000 ed è precipitato al nono posto in classifica, perdendo oltre due minuti. Al comando, dunque, passa Luca Rossetti, che con la sua Abarth Grande Punto si è anche imposto nello stage di Castel S. Angelo, ed ora potrà gestire un vantaggio di 14"9 sulla Ford Fiesta S2000 di Umberto Scandola. Più staccati tutti gli altri, con un bel duello in atto per il terzo posto tra Giandomenico Basso ed il leader del Trofeo Rally Terra, Teemu Arminen: i due sono separati da appena 4". Una decina di secondi più indietro chiude la top five Renato Travaglia. Da segnalare anche il ritiro di Piero Longhi, avvenuto nel corso della settima speciale. CIR, Rally dell'Adriatico, 22/05/2010 Classifica dopo 8 PS 1. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto - 1.00'06"9 2. Scandola/Biondi - Ford Fiesta S2000 - +14"9 3. Basso/Dotta - Abarth Grande Punto - +52"5 4. Arminen/Nikkola - Subaru Impreza Sti - +56"7 5. Travaglia/Granai - Peugeot 207 S2000 - +1'05"9 6. Trentin/Zanella - Peugeot 207 S2000 - +1'15"8 7. Pesavento/Ciucci - Peugeot 207 S2000 - +1'30"2 8. "Dedo"/Daddoveri - Peugeot 207 S2000 - +1'35"5 9. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - +1'52"7 10. Bruschetta/Civiero - Subaru Impreza Sti - +1'56"7
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati CIR
Piloti Luca Rossetti , Paolo Andreucci
Articolo di tipo Ultime notizie