CIR: ecco il programma del Rally Il Ciocco e Valle del Serchio

Al via le iscrizioni che chiuderanno il 3 marzo. Tante novità 2021 che debutteranno al "Ciocco". Le WRC nel "Ciocco" CIR, anche le WRC Plus nella Coppa Rally di Zona a Coeff. 1,5.

CIR: ecco il programma del Rally Il Ciocco e Valle del Serchio

Porta il numero quarantaquattro - una storia lunga e importante - l’edizione 2021 del rally Il Ciocco e Valle del Serchio che, il 12 e 13 marzo prossimi, torna ad aprire il prestigioso Campionato Italiano Rally.

Le iscrizioni al rally Il Ciocco 2021 aprono giovedì 11 febbraio, con chiusura prevista per mercoledì 3 marzo.

Quella di quest’anno sarà anche la seconda edizione in “era Covid-19” della tradizionale gara tra Garfagnana e Media Valle. Lo scorso anno, la stretta sinergia con ACI Sport e con la Commissione Rally, unita alla forte volontà di O.S.E. Organization Sport Events, avevano superato tutte le difficoltà legate alla pandemia, riuscendo a mettere in scena, con successo, il “Ciocco”, in una inedita veste estiva.

Nel 2021 il rally torna a disputarsi nella sua collocazione abituale, nel mese di marzo, anche se il format, il percorso e la logistica dovranno ancora sottostare alle stringenti normative e decreti, sia della Presidenza del Consiglio che della Autorità sportiva, per il contrasto alla pandemia Covid-19 che, purtroppo, prevedono anche il divieto della presenza del pubblico degli appassionati.

Una rinuncia dolorosa, soprattutto per una zona ad alta densità di passione rallystica come la Garfagnana, ma non va dimenticata l’importanza economica dell’evento per tante strutture, team, operatori che traggono reddito dal motorsport, nonché per il territorio dove il rally si svolge.

DIECI PROVE SPECIALI DA LEGGENDA PER IL “CIOCCO” 2021

Seppure con un percorso “compresso”, in ossequio alle indicazioni e alle norme varate da ACI Sport per i rally dei campionati tricolori in epoca “Covid-19”, il rally Il Ciocco e Valle del Serchio rimane una gara di spessore, impegnativa e ricca di insidie, con prove speciali i cui nomi hanno un posto fisso tra quelle leggendarie del C.I.R.

Il rally si svilupperà quasi interamente nella giornata di sabato 13 marzo, che prevede tre prove speciali – Massasassorosso, Careggine e Molazzana – da ripetere tre volte, con l’“antipasto” gustoso e spettacolare di venerdì 12, che ha in programma la disputa della Super Prova Speciale all’interno della Tenuta Il Ciocco, la prima “Power Stage” della stagione, che verrà interamente trasmessa in diretta televisiva su RAI Sport.

Il cuore dell’evento, con Direzione Gara, servizi, Sala Stampa, verifiche, parco assistenza, partenza e arrivo, sarà concentrato totalmente all’interno della Tenuta Il Ciocco.

Il rally Il Ciocco e Valle del Serchio ha in programma le ricognizioni del percorso nella giornata di giovedì 11 marzo, che in serata prevede le verifiche e punzonatura per i piloti prioritari e per gli iscritti al CIR.

Venerdì 12 marzo a calendario le verifiche tecniche e lo shakedown, che precede di poche ore la partenza del 44° rally Il Ciocco e Valle del Serchio, alle ore 16.00 e lo start, alle ore 16.20 della Super Prova Speciale.

Sabato 13 marzo alle ore 7.00 il via della seconda sezione del rally, con arrivo finale previsto alle ore 18.00.

L’edizione 2020 del rally Il Ciocco e Valle del Serchio ha visto la vittoria di Crugnola-Ometto (Citroen C3 R5), mentre Albertini-Fappani (Skoda Fabia R5) si sono aggiudicati la classifica CIRA.

IL RALLY IL CIOCCO PRIMO SCENARIO DELLE TANTE NOVITA’ DEL CAMPIONATO ITALIANO RALLY 2021

La Commissione Rally, presieduta da Daniele Settimo, ha delineato, con il placet della Giunta Sportiva di ACI Sport, un Campionato Italiano Rally 2021 ricco di importanti novità, che troveranno al rally Il Ciocco la prima applicazione pratica.

Tra le novità più importanti l’introduzione nel CIR della prova speciale televisiva - “power stage”- che si svolgerà in apertura di gara con l’assegnazione di 3, 2, 1 punti ai primi tre classificati, moltiplicati per il coefficiente della gara, e il nuovo sistema di assegnazione punteggio finale, che ha lo scopo di dare un maggior rilievo alla classifica assoluta.

I punteggi saranno assegnati sia per la gara CIR, che per il Campionato Italiano Rally Asfalto, il CIRA, serie molto apprezzata e di grande visibilità per i piloti “privati”: sono ammessi, infatti, a partecipare soltanto i conduttori che non siano mai risultati primi classificati nella classifica assoluta di una gara di Campionato Italiano Rally, non abbiano mai ottenuto una priorità FIA e non abbiano vinto il CIRA negli anni precedenti, classificandosi oltre il terzo posto nella classifica assoluta del CIR.

Al Campionato Italiano Rally saranno ammesse nuovamente, quasi venti anni dopo la loro ultima apparizione nella massima serie tricolore, le World Rally Car (escluse le versioni Plus), trasparenti ai fini della classifica generale, ma con classifica a parte. Una bella opportunità, per i piloti affezionati alle “vuerrecì” per tornare a calcare le prove speciali dei rally più prestigiosi e dei percorsi ricchi di storia del tricolore rally.

LA COPPA RALLY DI ZONA APERTA ANCHE ALLE WORLD RALLY CAR “PLUS”

Il rally Il Ciocco e Valle del Serchio ha una validità importante per la Coppa Rally di Zona, con coefficiente 1,5, ad avrà un percorso ridotto, rispetto al “Ciocco” CIR.

Alle gare di Coppa Rally di Zona, inoltre, sono ammesse, in via esclusiva, le World Rally Car “Plus”, le protagoniste di vertice del Mondiale Rally, oltre ad accogliere anche le vetture WRC delle generazioni precedenti.

Il rally Il Ciocco valido per la CRZ, vera e propria gara nella gara, con sfide avvincenti per la vittoria, vedrà i suoi protagonisti sfidarsi nella Super Prova Speciale del venerdì, mentre al sabato prenderanno il via dopo il primo giro di prove speciali della gara CIR.

Lo scorso anno, a vincere il rally Il Ciocco e Valle del Serchio versione CRZ è stato l’equipaggio Panzani-Pinelli, su Skoda Fabia R5.

condividi
commenti
ACI Sport: ecco i protocolli anti Covid per le competizioni 2021
Articolo precedente

ACI Sport: ecco i protocolli anti Covid per le competizioni 2021

Articolo successivo

CIR: il montepremi 2021 dei rally tricolore è sempre più ricco

CIR: il montepremi 2021 dei rally tricolore è sempre più ricco
Carica i commenti