WTCR
G
Salzburgring
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
68 giorni
G
Slovakia Ring
09 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
96 giorni
G
Aragón
30 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
117 giorni
G
Adria
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
131 giorni

Kristoffersson si prende con grinta la prima vittoria trionfando in Gara 2 al Nordschleife

condividi
commenti
Kristoffersson si prende con grinta la prima vittoria trionfando in Gara 2 al Nordschleife
Di:
22 giu 2019, 10:20

Lo svedese chiude la porta al via a Buri e Vervisch regalando il successo alla Volkswagen, mentre il belga e Farfus completano il podio. Beffato Tarquini, quarto e a contatto con Huff (fuori) all'ultima tornata, bene Tassi, Leuchter e Guerrieri, rimonta di Catsburg, delusione Lynk & Co, Alfa Romeo a mani vuote.

Johan Kristoffersson ha sfruttato al meglio la pole position della griglia invertita per trionfare in Gara 2 del FIA WTCR in un altro round davvero divertente andato in scena lungo i 25,378km del Nürburgring Nordschleife.

Allo spegnimento dei semafori il pilota della Sébastien Loeb Racing non è stato irresistibile e la wildcard Antti Buri ha provato ad approfittarne affiancandolo all'interno, ma la Volkswagen Golf GTI dello svedese ha avuto la meglio sul portacolori della AS Motorsport dopo una serie di toccatine.

Il Bi-Campione del World RallyCross ha poi allungato sensibilmente sull'Audi RS 3 LMS di Frédéric Vervisch (Comtoyou Racing), che nel frattempo si è messo alle spalle quella di Buri, gravato di 20kg di zavorra (come prevede il regolamento per i debuttanti) e decisamente in difficoltà nel tenersi dietro gli avversari, i quali pian piano lo hanno passato strada facendo.

Kristoffersson ha solamente dovuto controllare la situazione per i tre giri, conquistando la prima vittoria dell'anno davanti a Vervisch, mentre la battaglia per il terzo gradino del podio si è risolta ancora una volta all'ultimo giro.

Gabriele Tarquini era riuscito a salire terzo, ma è stato raggiunto dalla Volkswagen Golf GTI di Rob Huff, piazzatosi nello scarico della Hyundai i30 N del "Cinghiale". Arrivati al "Karussell", il britannico ha affiancato all'interno il Campione della BRC, ma fra i due c'è stata una lieve toccata e il pilota della Sébastien Loeb Racing è piombato rovinosamente contro il muretto esterno dovendo alzare bandiera bianca. L'episodio è stato messo sotto investigazione dai giudici e la Golf di Huff difficilmente potrà prendere parte a Gara 3 visti gli ingenti danni.

Questo però non ha risolto la situazione, dato che Augusto Farfus ed Attila Tassi si sono incollati a Tarquini, che sul "Döttinger Höhe" ha offerto la scia al compagno di squadra brasiliano, alla fine in grado di scavalcare l'abruzzese andando a prendersi il primo podio della stagione con una bella rimonta dall'undicesima piazza.

Tassi chiude quinto e migliore delle Honda Civic Type R con quella della KCMG, mentre Benjamin Leuchter è sesto dietro all'ungherese al volante della terza Volkswagen Golf GTI della Sébastien Loeb Racing.

Esteban Guerrieri ha invece lottato a lungo nel primo giro per portare la Honda Civic Type R della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport settima, prendendo punti importantissimi in chiave campionato, dato che il suo compagno e amico Néstor Girolami è arrivato ultimo.per un problema al radiatore.

Ottavo posto per il vincitore di Gara 1 di ieri, Norbert Michelisz, armato dell'altra Hyundai i30 N di casa BRC, con le Cupra griffate Comtoyou Racing-DHL di Aurélien Panis e Tom Coronel che sono nona ed undicesima divise dalla Audi RS 3 LMS di Jean-Karl Vernay (Leopart Team WRT).

Nicky Catsburg, partito addirittura 23°, riporta al 12° posto la quarta Hyundai i30 N della BRC-Lukoil, con Buri che alla fine si ritrova dietro all'olandese, anche per via di un errore commesso nel secondo passaggio andando largo al "Mini Karussell".

Thed Björk è il primo delle Lynk & Co 03 in un altra gara in salita per le vetture della Cyan Racing: Yvan Muller, Andy Priaulx ed Yann Ehrlacher sono tutti rimasti a secco.

A punti va anche Mikel Azcona con la Cupra della PWR Racing, quindicesimo, e Tiago Monteiro con la Honda Civic Type R della KCMG beneficiando della "trasparenza" di Buri.

Per quanto riguarda le Alfa Romeo Giulietta Veloce del Team Mulsanne-Romeo Ferraris, Kevin Ceccon ha provato a risalire la china, ma si è dovuto accontentare del 21° posto, mentre il suo compagno Ma Qing Hua paga una partenza a rilento finendo 24°.

Cla # Pilota Telaio Giri Tempo Distacco Distacco km orari Ritirato Punti
1 14 Sweden Johan Kristoffersson
Volkswagen 3 - 25
2 22 Belgium Frédéric Vervisch
Audi 3 5.108 5.108 5.108 20
3 8 Brazil Augusto Farfus
Hyundai 3 10.891 10.891 5.783 16
4 1 Italy Gabriele Tarquini
Hyundai 3 11.180 11.180 0.289 13
5 9 Hungary Attila Tassi
Honda 3 11.827 11.827 0.647 11
6 33 Germany Benjamin Leuchter
Volkswagen 3 12.340 12.340 0.513 10
7 86 Argentina Esteban Guerrieri
Honda 3 17.591 17.591 5.251 9
8 5 Hungary Norbert Michelisz
Hyundai 3 22.715 22.715 5.124 8
9 21 France Aurélien Panis
CUPRA 3 23.072 23.072 0.357 7
10 69 France Jean-Karl Vernay
Audi 3 23.657 23.657 0.585 6
11 50 Netherlands Tom Coronel
CUPRA 3 24.329 24.329 0.672 5
12 88 Netherlands Nick Catsburg
Hyundai 3 24.902 24.902 0.573 4
13 13 Finland Antti Buri
Audi 3 26.773 26.773 1.871 3
14 11 Sweden Thed Björk
Lynk & Co 3 27.121 27.121 0.348 2
15 96 Spain Mikel Azcona
CUPRA 3 27.178 27.178 0.057 1
16 18 Portugal Tiago Monteiro
Honda 3 27.626 27.626 0.448
17 100 France Yvan Muller
Lynk & Co 3 29.256 29.256 1.630
18 25 Morocco Mehdi Bennani
Volkswagen 3 29.647 29.647 0.391
19 37 Sweden Daniel Haglöf
CUPRA 3 29.839 29.839 0.192
20 111 Guernsey Andy Priaulx
Lynk & Co 3 30.559 30.559 0.720
21 31 Italy Kevin Ceccon
Alfa Romeo 3 30.810 30.810 0.251
22 10 Netherlands Niels Langeveld
Audi 3 31.157 31.157 0.347
23 52 United Kingdom Gordon Shedden
Audi 3 31.839 31.839 0.682
24 55 China Ma Qing Hua
Alfa Romeo 3 32.385 32.385 0.546
25 29 Argentina Néstor Girolami
Honda 3 2'49.920 2'49.920 2'17.535
26 12 United Kingdom Robert Peter Huff
Volkswagen 2 1 lap 1 Lap 1 Lap
27 68 France Yann Ehrlacher
Lynk & Co 1 2 laps 2 Laps 1 Lap
Articolo successivo
Reprimenda per Girolami, Huff e Vervisch per i contatti sul Döttinger Höhe: ora non si può più dare spettacolo!

Articolo precedente

Reprimenda per Girolami, Huff e Vervisch per i contatti sul Döttinger Höhe: ora non si può più dare spettacolo!

Articolo successivo

Altra vittoria Volkswagen al Nordschleife, Leuchter si impone in Gara 3

Altra vittoria Volkswagen al Nordschleife, Leuchter si impone in Gara 3
Carica i commenti