Ma Qing Hua vince fra i muretti di Vila Real in Gara 2

Ma Qing Hua vince fra i muretti di Vila Real in Gara 2

Il cinese regala il trionfo numero 31 alla Citroën in una gara caotica e ricca di incidenti. Muller e Tarquini a podio.

Incredibile Gara 2 del WTCC a Vila Real, ricca di colpi di scena e incidenti.

Ma Qing Hua conquista la sua seconda vittoria in carriera nel Mondiale precedendo la Citroën del compagno di squadra Yvan Muller. Per i francesi, dopo il successo in Gara 1, si tratta della 31a vittoria nel Mondiale.

Terzo posto per l'ottimo Gabriele Tarquini con la Honda Civic ufficiale, il quale ha preceduto la Civic di Norbert Michelisz (Zengő Motorsport), ancora vincitore nel Trofeo Yokohama.

Quinto il Campione in carica José María López, che è seguito da Hugo Valente (Campos Racing), migliore dei piloti Chevrolet. Terminano a punti anche Néstor Girolami (Honda Racing Team Sweden), Rob Huff con l'unica Lada superstite, Mehdi Bennani (Citroën-SLR) e Tom Coronel (Cruze-Roal Motorsport).

Fuori dalla Top10 Grégoire Demoustier (Cruze-Roal Motorsport), Tom Chilton (Cruze-Roal) e John Filippi (Cruze-Campos).

Gara ricca di incidenti che hanno visto sfortunati protagonisti Tiago Monteiro (Honda), Stefano D'Aste (Cruze-ALL-INKL.COM Münnich Motorsport), Sébastien Loeb e le Lada di Jaap Van Lagen e Nicky Catsburg. L'uscita di quest'ultimo ha causato l'interruzione della gara a due tornate dalla fine, mentre un contatto al via fra Monteiro e Van Lagen ha costretto la Safety Car ad entrare per 4 giri.

IL FILM DELLA GARA

Partono bene Ma e Muller, Van Lagen ha un'esitazione e viene affiancato da Catsburg. Dalla terza fila Monteiro scatta come una saetta e si infila fra le Lada, ma il portoghese viene colpito e finisce contro al muretto, trascinandosi dietro la Vesta #46. Una ruota si stacca e rimbalza pericolosamente in pista; la sfortuna vuole che colpisca la Cruze di D'Aste, daneggiandola e costringendo il genovese al ritiro.

Safety Car inevitabile per ripulire la pista dai detriti e rimuovere le vetture. Dopo 4 giri dietro all'Alfa Romeo 4C si ricomincia. Catsburg viene incalzato dalle Honda di Tarquini e Michelisz, mentre Loeb deve resistere agli attacchi di López, con Valente che prova ad approfittarne. La zona punti è completata da Girolami e Huff, seguiti da Bennani, Coronel, Demoustier, Chilton e Filippi.

Giro record di Ma Qing Hua in 2.02.174, Muller si stacca perdendo circa mezzo secondo al giro. Catsburg continua a stringere i denti con frenate al limite e il trenino formato dall'olandese, Tarquini, Michelisz, Loeb, López e Valente tiene tutti col fiato sospeso.

Altro giro record di Ma alla tornata numero 9 (2.01.994), il cinese si invola verso il successo avendo ormai 3" di margine su Muller. Mentre Michelisz, Loeb e López sono attaccati ai rispettivi paraurti, Valente taglia la chicane della curva 11.

Al giro 10 colpo di scena: Catsburg finisce largo in uscita della curva 19, Tarquini passa, l'olandese si ritrova chiuso a sandwich fra Loeb e Michelisz sul rettilineo successivo. Contatto fra i tre, con la Lada che finisce nella via di fuga (rientrando 6a), mentre la C-Elysée dell'ex rallista va contro al muretto alla frenata successiva e si ritira. Michelisz invece ne esce indenne, ma viene pressato da López.

Catsburg però è in difficoltà e sbaglia nuovamente, andando contro le barriere al giro 12 e fermandosi in mezzo alla pista, inondata di detriti. Bandiera rossa e gara definitivamente sospesa, con Ma Qing Hua che vince davanti a Muller, Tarquini, Michelisz, López, Valente, Girolami, Huff Bennani e Coronel.

Il WTCC va in vacanza e tornerà per le gare giapponesi di Motegi (11-13 settembre).

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Yvan Muller , Gabriele Tarquini , Ma Qing Hua , Norbert Michelisz
Articolo di tipo Ultime notizie