Tarquini: "Pronti a rischiare per crescere nel 2015"

Il pilota italiano ci ha raccontato che le ultime gare saranno utilizzate dalla Honda per sviluppare la Civic

Tarquini:

Questa mattina Gabriele Tarquini ha fatto visita alla Honda Motor Europe Ltd Italia per ritirare la sua nuova Honda Accord Tourer 2.2. Questa è stata una buona occasione per fare quattro chiacchiere con il pilota ufficiale della Casa giapponese in vista del rush finale del WTCC 2014, che gli ha regalato una stagione fin qui piuttosto avara di soddisfazioni. Per questo l'abruzzese ci ha raccontato che le ultime gare saranno utilizzate soprattutto in funzione dello sviluppo in chiave 2015.

L'ultima parte del campionato prevede solo gare extraeuropee: avete cambiato qualcosa nel vostro approccio e pianificato un lavoro particolare?
"Stiamo lavorando per migliorare la vettura ed il motore, perché indubbiamente quest'anno le prestazioni non sono state all'altezza delle aspettative. Diciamo quindi che abbiamo tanto lavoro da fare in vista dell'anno prossimo e ci stiamo concentrando su questo. Bisogna anche farsi trovare pronti a rischiare qualcosa pur di crescere nel 2015".

A breve andrete a correre a casa della Honda, in Giappone. Avete della particolari aspettative per Suzuka?
"Sicuramente è un appuntamento importante e l'anno scorso siamo riusciti a vincere. Quest'anno dovremo provarle tutte per salire almeno sul podio. Penso che per per la vittoria sarà difficile, perché la Citroen ha un passo diverso dal nostro, però faremo il massimo per salire sul podio in entrambe le gare. Sarebbe un passo importante anche per lo sviluppo della Civic. In questi mesi estivi abbiamo lavorato abbastanza bene, ma non basta, quindi dobbiamo cercare di fare di più".

Recentemente avete fatto un test al Nordschleife in vista della gara dell'anno prossimo. Che indicazioni avete raccolto?
"Diciamo che abbiamo preceduto i nostri concorrenti. Io e Monteiro non conoscevamo bene il Nordschleife, ci avevo fatto solamente qualche giro con una macchina a noleggio. Prima siamo andati a fare una gara nel VLN con la Civic Gruppo N per iniziare a prendere confidenza con il tracciato. Poi siamo andati a fare un test specifico con la vettura WTCC e devo dire che è un circuito molto diverso da quelli che affrontiamo abitualmente e richiede anche un set-up completamente diverso. La nostra Civic non può girare al Nordschleife con un assetto base, quindi bisognerà fare qualcosa per adattarla e credo che questa esperienza sia stata importante anche se poi la gara è stata annullata per nebbia e non abbiamo fatto tantissimi giri. Queste poche tornate comunque sono state molto utili per sviluppare la vettura in vista del gara dell'anno prossimo".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Piloti Gabriele Tarquini
Articolo di tipo Ultime notizie