Paul Ricard, Gara 1: Muller precede Loeb e Tarquini

Paul Ricard, Gara 1: Muller precede Loeb e Tarquini

Gara bagnata: capolavoro dell'ex rallysta, che partiva in ultima fila e ammirevole gara in difesa del pilota Honda.

E' difficile trovare un protagonista per Gara 1 del WTCC al Paul Ricard. In pista si sono viste diverse battaglie e ognuno, nel suo piccolo, ha avuto un ruolo chiave. Dopo le penalità inflitte ieri dai giudici a Sébastien Loeb e José Maria Lopez, stamattina su Le Castellet si è abbattuta anche una forte pioggia che ha bagnato il circuito francese. Durante la corsa non è scesa nemmeno una goccia e i piloti sono stati molto indecisi se rischiare di montare le gomme slick. Vince Yvan Muller, ma non dominando come si pensava: il francese della Citroen ha dovuto compiere alcuni sorpassi, dopo un via un po' timido. Dietro a lui si piazza un fantastico Sébastien Loeb, che assieme al terzo pilota Citroen José Maria Lopez ha dovuto risalire la china dall'ultima fila. L'argentino ha concluso quarto, dietro all'ottimo Gabriele Tarquini (Honda Civic Castrol), che era partito benissimo, prendendo il comando, per poi venire risuperato dalle C-Elysée di Muller e Loeb, cercando di opporre una resistenza ammirevole, vista l'inferiorità della sua vettura. Bellissimo quinto posto per Rob Huff con la Lada Granta, davanti a Hugo Valente, primo pilota Chevrolet, e alle Honda Civic di Norbert Michelisz e Tiago Monteiro. Chiudono la Top10 Tom Chilton (Chevrolet Cruze-Roal Motorsport) e James Thompson (Lada Granta), seguiti dal duo Munnich Motorsport Gianni Morbidelli-René Munnich, con le Cruze. Ultime tre piazze della Classe TC1 per Mehdi Bennani (Honda Civic-Proteam), Dusan Borkovic (Cruze-Campos Racing) e Mikhail Kozlovskiy (Lada Granta). Nella Categoria TC2T non riesce l'impresa a John Filippi (Seat Leon-Campos Racing), che viene preceduto dalle più potenti BMW di Franz Engstler e Pasquale Di Sabatino. LA GARA: Yvan Muller si aggiudica una corsa in...rimonta. Il Campione del Mondo in carica partiva dalla Pole Position, ma allo spegnersi dei semafori la sua C-Elysée ha esitato, venendo bruciata dalle Honda Civic di Gabriele Tarquini e Norbert Michelisz. Pare che il lato interno della griglia sia il migliore perchè tutti i piloti di quelle caselle riescono ad avere uno scatto fulminante, ad eccezione di Dusan Borkovic che perde subito parecchio nel giro di poche curve. Troviamo quindi Rob Huff in quinta piazza, minaccioso dietro a Valente e davanti a Borkovic, Morbidelli, Monteiro Chilton e Bennani. Engstler va subito in testa in TC2T, seguito da Di Sabatino e Filippi. Loeb e Lopez, che scattavano dal fondo dello schieramento, balzano già a ridosso della Top10 e alla fine del primo giro si toccano pure, in fondo al rettilineo. Mentre Tarquini tenta la fuga, Muller si sbarazza subito di Michelisz, mentre tra Lopez e Monteiro sono scintille: l'argentino supera prima il portoghese, poi Morbidelli, imitato da Loeb. Le due C-Elysée sono già al 6° e 7° posto. Tarquini non può fare molto, con Muller che gli rimonta oltre un secondo al giro: alla fine della terza tornata l'alsaziano sorpassa l'abruzzese, andando in fuga verso la vittoria. Dietro inizia una bellissima bagarre tra Valente, Huff e Loeb, il quale supera la Lada, all'esterno della curva 1, e la Chevrolet affiancandola in uscita dalla chicane del Mistral. Huff ne approfitta e passa Valente, che perde un'altra posizione a beneficio di Lopez. Si arriva dunque al sesto giro, con Muller che ha guadagnato già 2"5 su Tarquini. Michelisz inizia a vedersi avvicinare la C-Elysée di Loeb, che gli soffia il terzo posto in fondo al rettilineo con un bel sorpasso all'esterno. Poi tocca nuovamente a Lopez guadagnare posizioni, passando Huff e Michelisz: con quest'ultimo c'è un ruvido contatto alla curva 1 che i Commissari mettono sotto investigazione. A due giri dal termine Tarquini viene raggiunto da Loeb: la sua difesa è strenua, anche una volta superato dalla Citroen alla "S" del Mistral. Il veterano di Giulianova non vuole mollare e continua a seguire da vicino l'ex rallysta, sperando in un errore del collega. Con il podio ormai delineato, dal quale Lopez è troppo distaccato, inizia una bella bagarre per la conquista del quinto posto: Valente pressa Huff, ma rischia di finire in testacoda. Il britannico della Lada raggiunge Michelisz e lo passa al curvone "Le Beausset". L'ungherese è in difficoltà e viene infilato anche da Valente. Si arriva alla bandiera a scacchi con il pubblico che gioisce per la doppietta Citroen.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Evento Paul Ricard
Circuito Circuit Paul Ricard
Piloti Sébastien Loeb , Yvan Muller , Gabriele Tarquini
Articolo di tipo Ultime notizie