Jean Todt a Monza punta su WTCC e Formula 3

Jean Todt a Monza punta su WTCC e Formula 3

Il presidente della Fia crede nella serie cadetta per promuovere i giovani verso la F.1

Prima della qualifica del WTCC Jean Todt, presidente della FIA, ha fatto un giro nella pit lane per salutare piloti, team manager e tecnici, dopo che aveva provveduto a premiare nel Motor Home della Fia un gruppo di studenti di Monza che ieri hanno partecipato ad una stage sulla sicurezza che è stato tenuto da Gabriele Tarquini ed Yvan Muller. Todt con i giornalisti non ha voluto parlare di Formula 1, preferendo lasciare il campo al mondo del turismo: "Possiamo essere soddisfatti - ha detto Jean Todt - in un anno di transizione condizionato dalla crisi economica abbiamo Chevrolet, Seat, Ford e Bmw impegnate e stiamo aspettando la Honda. L'intenzione della FIA è di valorizzare questo campionato cercando nel futuro di attrarre altri costruttori". Interessante l'analisi sulla nascita del nuovo campionato europeo di Formula 3: "Gerhard Berger è a capo di una commissione che sta studiando le categorie promozionali - ha detto Jean Todt - e stiamo analizzando quali possono essere i giusti passaggi perché un giovane arrivi dal karting fino alla Formula 1. La Formula 3 diventerà un anello di congiunzione importante". Insomma la FIA ha deciso di riaprire una strada che in passato ha portato molti giovani talenti all'attenzione del Circus, ma è interessante sottolineare che questo percorso potrebbe andare a sovrapporsi con quello più in voga negli ultimi anni con il passaggio in Gp3 e poi in Gp2. Che ci sia un cambiamento di strategia?

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WTCC
Articolo di tipo Ultime notizie