Imola, Q2: Rea soffia la pole provvisoria a Sykes

Imola, Q2: Rea soffia la pole provvisoria a Sykes

Il pilota della Honda salta davanti per pochi millesimi. Segue un bel terzetto con Giuliano, Fabrizio e Melandri

Imola si sta rivelando la pista giusta per la prima zampata di Jonathan Rea nel Mondiale Superbike 2013. Il pilota della Honda si sta rendendo protagonista di un weekend in crescendo: terzo nelle libere di ieri, secondo in Q1, nella Q2 ha portato la sua CBR1000RR in cima alla lista dei tempi, ritoccando di appena 13 millesimi il crono che ieri era valso la pole provvisoria a Tom Sykes. Il nuovo limite del weekend è quindi di 1'47"205, mentre alle sue spalle il pilota della Kawasaki non è riuscito a migliorare la prestazione che aveva realizzato nella Q1, risultando più lento di circa tre decimi, ma rimanendo comunque al secondo posto nella classifica cumulativa delle qualifiche. Curiosamente le Aprilia RSV4 affidate ai team esterni continuano a cavarsela meglio rispetto alle due moto del factory team, con Davide Giugliano (autore anche di un dritto nella sabbia) che si è portato in terza posizione e Michel Fabrizio che si è confermato in quarta posizione pur senza riuscire a migliorare la prestazione di ieri. Leggero miglioramento per Marco Melandri, che quindi resta in quinta posizione con la sua BMW, saltando davanti alla Ducati di Ayrton Badovini, che invece fa parte della schiera di quei piloti che non sono riusciti a migliorarsi, ma che rimane comunque davanti alle due Aprilia ufficiali del leader del Mondiale Sylvain Guintoli e di Leon Camier. Ancora attardato Carlos Checa, undicesimo alle spalle anche di Leon Camier e Chaz Davies, ma sorpattutto distaccato di quasi sei decimi dal compagno di squadra. E bisogna dire che fa strano vedere così in difficoltà il ducatista su una pista sulla quale ha vinto ben cinque delle ultime sei gare disputate dalla SBK. C'era grande attesa per il rientro di Noriyuki Haga sulla BMW del Team Grillini, ma il veterano giapponese non è riuscito ad ottenere un pass per la Superpole, chiudendo 18esimo ad oltre 4" e rendendosi anche autore di una scivolata al Tamburello. Brutta anche la caduta di Alexander Lundh alla Villeneuve: lo svedese del Team Pedercini, anche lui escluso, è stato infatti portato al centro medico per accertamenti

World Superbike - Imola - Qualifica 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WSBK
Piloti Jonathan Rea
Articolo di tipo Ultime notizie